Risotto al gorgonzola, pere e melograno

risottoperegorgoOggi vi propongo uno dei miei risotti preferiti. È un primo piatto di sicuro impatto, di innegabile gusto e profumo. Lo amerete da subito ve lo garantisco!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, 70 g di zola Igor leggermente erborinato, 2 pere Kaiser a metà maturazione, 1 melograno intero o una vaschetta da circa 100 g di semi di melograno, 1/2 porro, olio evo, 1 litro di brodo vegetale.

Procedimento: in una casseruola soffriggete 3 cucchiai di olio evo con tutto il porro tritato finemente. Unite il riso, fatelo ben tostare. Tagliate a tocchetti di un cm le pere e unitele al riso. Procedete così alla cottura del riso, aggiungendo ogni tanto poco brodo caldo. Regolate di sale. A metà cottura unite metà del melograno. Al punto di cottura desiderato, spegnete la fiamma, mantecate con il gorgonzola e unite i frutti della melagrana. Completate con un filo di olio a crudo.

Risotto alla curcuma, con capperi e basilico

risottocurcuma

Abbagliante nel suo colore così ancora molto estivo, profumatissimo grazie alla spezia super food, goloso grazie alla ricca mantecata… ma cosa volete di più! La ricetta!

Ingredienti per 4 persone: 400 g di riso tipo Carnaroli, 2 cucchiai di curcuma, 1 litro di brodo vegetale, due cucchiai di capperi di Salina (sono più piccoli dei soliti di Pantelleria), 10 foglie di basilico fresco, 1 scalogno, 100 g di grana lodigiano 18 mesi, 70 g di burro.

Procedimento: scaldate il brodo. Preparate un soffritto di scalogno, 1 cucchiaio di burro o 20g. Non appena diventa lucido versate il riso e tostatelo velocemente. Unite ora il riso e la curcuma. Mescolate bene e successivamente versate il primo mestolo di brodo caldo. Non appena il riso avrà riassorbito il liquido, inserite un secondo mestolo. Andate avanti così fino a fine cottura, dopo 20 minuti circa. Spegnete il fuoco, aggiungete i capperi dissalati, qualche foglia di basilico strappata a mano, il formaggio e il burro. Servite con foglie di basilico intere.

Risotto con asparagi, spinaci e gamberi al curry

risoasparagiegamberiLa scusa era inaugurare e pranzare in giardino… ogni espediente è buono per guastare un risottino semplice ma gustoso. Essendo innamorata dei risotti vi propongo questo che è una specie di orto mare ma più raffinato direi…

Ingredienti per 2 persone: 200 g di riso tipo Carnaroli (anche un Roma… all’occorrenza va bene), 200 g di punte d’asparagi, 100 g di spinaci novelli, 6 gamberi di media misura e freschi, 1 scalogno, olio evo, 1 cucchiaio di curry, 1/2 limone piccolo, 1 litro di brodo vegetale.

Procedimento: sistemate una casseruola sul fuoco basso con poco olio, scalogno lavato e affettato finemente, gli asparagi tagliati in piccole parti tipo rondelle. Non appenna lo scalogno imbiondisce unite il riso; tostatelo dopo di che avviate la cottura con 2 mestoli di brodo vegetale caldo. Ci vorranno circa 20′ di cottura in tutto. A circa 5 minuti dalla fine inserite anche gli spinaci. A parte in un piccolo tegame mettete poco olio, i gamberi (se preferite, privateli del carapace), un cucchiaio di curry. Cuocete per 10′ in tutto. Sfumate con il succo di mezzo limone e tenete al caldo. A cottura ultimata, impiattate il risotto e sulla sommità appoggiate 3 gamberi ciascuno e il loro sughetto. Buon appetito!

Risotto con asparagi, piselli e montasio dop

risottoprimavera

La mia stagione preferita: quella dei carciofi e degli asparagi… che mangerei mattina e sera, ovunque e comunque. Oggi è il turno degli asparagi, uniti a piselli freschi e una ragionevole dose di Montasio Dop per creare un magico abbraccio.

Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, 200 g di piselli freschi o surgelati, 200 g di formaggio tipo Montasio, 300 g di asparagi verdi, 1/2 porro, olio evo, brodo vegetale, 1 cucchiaio di burro per mantecare.

Procedimento: in una casseruola dai bordi alti mettete il porro tagliato a rondelle e poco olio. Nel frattempo avrete già lavato ed affettato a rondelle dello spessore di 1 cm gli asparagi. Nel momento il cui il soffritto prende colore aggiungete il riso, gli asparagi (tranne le teste) ed i piselli. Tostate leggermente e iniziate ad unire un mestolo di brodo caldo alla volta. A metà cottura (dopo circa 10′) aggiungete le cime degli asparagi. Nel frattempo tagliate il formaggio a dadini. A cottura ultimata del riso, spegnete la fiamma. Aggiungete il burro ed il Montasio. Mescolate bene e servite immediatamente!

Risotto di Primavera

risottodiprimavera

Oggi vi propongo un risotto super goloso e super colorato. Ci sono alcuni dei miei ingredienti preferiti, tutti insieme a celebrare la nuova stagione.

Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, 6 asparagi medio-grandi, 150 g di zucca, 1 cipolla grande di Tropea, 50 g di grana padano grattugiato, 1 litro di brodo vegetale, olio evo, sale.

Procedimento: scaldate il brodo. In una casseruola fate un soffritto di cipolla e olio evo. Versate il riso e tostatelo finchè non diventa lucido. Unite due mestoli di brodo e iniziate la cottura. Aggiungete la zucca lavata e ridotta a tocchetti piccoli. Unite anche gli asparagi a rondelle, tranne la testa, e la parte più dura dello stelo. Quando il riso sarà a metà cottura (più o meno dopo 10′) aggiungete le teste degli asparagi. Finite la cottura del risotto (sempre aggiungendo poco brodo alla volta). Assaggiate sempre e regolate di sale. Mantecate con il formaggio a fiamma spenta e servite ben caldo.

Risotto delicato ai cavoletti e pistacchi

risocavoletti

 

Buon giorno a tutti! Vi capiterà spesso di dover improvvisare una cena con ingredienti apparentemente incompatibili l’uno con gli altri. Ed è il caso di questo risotto. Frutto di un esperimento di tarda sera e, devo dire, ben riuscito. Delicato, leggero e gustoso. Però vi devono piacere i cavoletti di Bruxelles… che fanno comunque bene alla salute!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, 1 litro di brodo vegetale, 200 g di cavoletti già lessati (per 15′), 1/2 porro, una manciata di pistacchi già tostati, 150 g di raspadura (sfoglie di grana lodigiano tagliate direttamente dalla forma con un apposita lama), olio evo, 1 cucchiaio di burro, pepe nero.

Procedimento: iniziamo con il soffritto tagliando a rondelle il porro ben lavato. Mettetelo in una casseruola con poco olio e iniziate a dorare il tutto. Unite il riso, tostate fino a renderlo lucido, aggiungete due mestoli di brodo già caldo. Andate avanti così per 10 minuti. Aggiungete liquido non appena il precedente sarà assorbito. Tagliate i cavoletti a metà e uniteli al riso. R egolare di sale. Con l’aiuto di un mortai pestate grossolanamente i pistacchi ed unitene metà al riso. Terminate la cottura appena al dente e mantecate con il burro e un pò di raspadura. Servite, come nella foto, con i pistacchi rimasti e le sfoglie di grana.

Risotto in rosso con fonduta di Asiago

risorossoasiago

Il risotto alla barbabietola rossa con Asiago è un primo piatto originale ed equilibrato nei sapori e nelle consistenze. Il retrogusto dolciastro è contrastato dalla morbidezza della fonduta che conferiscono al piatto freschezza e personalità. Il risultato? Un successo garantito!

Ingredienti per 4 persone: 300 g di riso carnaroli, 2 barbabietole rosse precotte, 1 litro di acqua salata calda o brodo vegetale, 200 g di formaggio morbido tipo Asiago, 1 noce di burro, 1,2 bicchiere di latte, 1 cipolla di Tropea piccola, olio evo q.b., 1/2 bicchiere di vino bianco, prezzemolo q.b., sale e pepe nero q.b.

Procedimento: sciacquate e asciugate bene le barbabietole, quindi tagliatela a cubetti e mettetela in una casseruola con poco olio. Aggiustate di sale e di pepe. Cuocete per circa 15-20 minuti, finché non sarà più morbida. Toglietene metà e frullatela. In una casseruola, fate soffriggere la cipolla affettata finemente con l’olio. Appena inizierà a dorarsi, versate il riso e fatelo tostare per qualche minuto. Versate il vino bianco e fatelo sfumare. Abbassate la fiamma e cuocete il risotto aggiungendo acqua o brodo poco alla volta. Unite la barbabietola a cubetti e insieme anche quella frullata; mescolate bene e continuate a cuocere finché il riso non sarà cotto ma al dente. Negli ultimi minuti di cottura preparate la fonduta sciogliendo il formaggio ridotto in pezzetti con il latte, il burro e pepe nero. Impiattate un mestolo abbondante di risotto, quindi raccogliete un cucchiaio di fonduta e disponetela in cima al piatto. Aggiungete prezzemolo fresco tritato e ancora pepe nero.