Crema pasticcera (senza latte)

4730379Ingredienti: 250 ml di acqua, 50 g di zucchero, zest di limone o arancia non trattati, vaniglia, cannella, anice, chicchi di caffè, 4 tuorli d’uovo, 20 g di farina senza glutine (o fecola, o maizena), sale. 
Procedimento: in una casseruola preparate uno sciroppo con l’acqua, 25 g di zucchero e aromi a scelta. In una ciotola ponete 4 tuorli, unite lo zucchero rimasto e mescolate velocemente. unite 20 g di farina e un pizzico di sale. Bollite lo sciroppo per due minuti. Filtratelo bene. Versatelo ancora caldo sulle uova battute e mescolate velocemente cercando di evitare grumi. Rimettere il tutto in una casseruola e mettete sul fuoco e cuocete per qualche minuto dal bollore. Spegnete il fuoco e trasferite la crema in una ciotola a raffreddare. 
VI SUGGERISCO: Queste dosi bastano per riempire circa 12 profitteroles. Oppure potete servirla come dessert per 3-4 persone. Si conserva in frigo per 2 giorni al massimo accompagnata da frutta fresca come, lamponi, fragole, mirtilli.

Tiramisù alle Fragole e Mirtilli

3658910Ingredienti: 400 g di mascarpone, 4 uova, 20 savoiardi (possibilmente marca Vicenzi) o biscotti secchi (tipo OroSaiwa) oppure come nel mio caso Savoiardi Senza Glutine DS, 150 g di zucchero, spremuta di 4-5 arancie bionde, 300 g tra fragole e mirtilli, 3 cucchiai di rhum.
Procedimento: separate i tuorli dagli albumi (che monterete successivamente a neve), unite lo zucchero e batteteli con la frusta fino ad ottenere un bel composto soffice spumoso. Aggiungete il rhum e continuate a battere energicamente. Incorporate il mascarpone poco alla volta fino ad ottenere una crema soffice ed omogenea. Unite gli albumi montati a neve mescolando dal basso verso l’alto per non smontare la crema. Completate aggiungendo 3/4  delle fragole tagliate a dadini e alcuni mirtilli. Preparate una pirofila in vetro. Cominciate a bagnare i biscotti nella spremuta. Come primo strato stendete una base di crema non troppo abbondante, appoggiatevi sopra ordinatamente i biscotti, ricoprite con la crema e ricominciate a disporre i biscotti, la crema fino a coprire il tutto uniformemente… e fino a finire gli ingredienti. Decorate la superficie con la frutta rimasta. Lasciate in frigorifero per almeno 2 ore.

Crema catalana senza panna (ricetta di Elena Anessi)

3239804Ingredienti per 8 coppette: 1200 ml di latte scremato, 6 tuorli, 150 g di zucchero, cannella in polvere (o una stecca) 2 limoni bio, 40 g di maizena (o fecola di patate) zucchero di canna.
Procedimento: mettete sul fuoco il latte (ma conservate qualche cucchiaio a parte che vi servirà per stemperare la maizena), metà dello zucchero, la cannella e la scorza di limone. Fate sobbollire leggermente il latte, mescolando ogni tanto. Togliete dal fuoco. A parte sciogliete la maizena nel latte freddo conservato in precedenza. Sempre a parte sbattete bene i tuorli con l’altra metà dello zucchero e aggiungete la maizena sciolta. Filtrate il latte caldo e aggiungetene circa 1/3 nel composto uova-zucchero-maizena, mescolate e versate tutto nuovamente nel resto del latte bollente. Rimettere sul fuoco e portare a bollore sempre mescolando, meglio se con una frusta. Se disponete di un termometro per cioccolato, portate il composto alla temperatura di 83/84 gradi, altrimenti dal momento in cui comincerà a sobbollire, continuare la cottura per circa 2′. La crema ottenuta sarà liscia e vellutata.Toglietela dal fuoco e versatela nelle apposite cocotte. Lasciate raffreddare e riponete in frigo almeno per 3 ore a rapprendere. Un suggerimento: per caramellare la crema procuratevi zucchero di canna a sufficienza per cospargere abbondantemente la superficie di  ogni cocotte e della noce moscata. Procedete così: trascorso il tempo di raffreddamento e appena prima di servire, cospargete ogni crema abbondantemente di zucchero di canna e passare velocemente sotto il grill del forno se non si dispone del cannello appositofino a quando lo zucchero caramella, facendo attenzione che non bruci. Servite subito con un pizzico di noce moscata.

TakeMeUp

3702179Ingredienti: 400 g di mascarpone, 4 uova, 20 savoiardi (possibilmente marca Vicenzi) o biscotti secchi (tipo OroSaiwa), 150 g di zucchero, 4 tazze di caffè amaro, 50 g di cacao amaro, brandy o rum tipo Pampero (facoltativo).
Procedimento: separate i tuorli dagli albumi, unite lo zucchero e battete con la frusta fino ad ottenere un bel composto soffice spumoso. Aggiungete poco brandy e continuate a battere energicamente. Incorporate il mascarpone poco alla volta fino ad ottenere una crema soffice e d omogenea. Preparate una pirofila in vetro. Cominciate a bagnare i biscotti nel caffè dove avrete aggiunto un cucchiaio di liquore. Come primo strato stendete una base di crema non troppo abbondante, appoggiatevi sopra ordinatamente i biscotti, ricoprite con la crema, spolverizzate di cacao e ricominciate a disporre i biscotti, la crema e il cacao a coprire il tutto uniformemente… fino a finire gli ingredienti. Lasciate in frigorifero per almeno 3 ore.

Non lasciatevi intimorire dal nome… di tiramisù si tratta!

Crema al Mascarpone con Rum e Marrons Glaces

6689514Ingredienti per 6 bicchieri: 500 g di mascarpone fresco e a temperatura ambiente, 4-5 cucchiai rasi di zucchero, Rum di qualità tipo Pampero (non Bacardi), 5 cucchiai di cacao fondente amaro, una manciata abbondante di marron glacè, se possibile 6bicchieri da Martini.
Procedimento: in un recipiente a sponde alte versate il mascarpone, lo zucchero e il cacao. Mescolate energicamente e aggiungete 3-4 cucchiai di Rum. Dovrà avere l’aspetto di una crema. La scelta del gusto è personale. Il mio consiglio è di preferire il gusto più alcolico che non quello troppo dolce. Risulterà  più leggero al palato  e più godibile.
Preparate i bicchieri. Tagliate a coltello i marron glacè, in pezzetti piccoli e masticabili. Alternateli alla crema partendo da basso in un paio di strati. Mettete in frigorifero per 1/2 ora. Al momento del servizio, completate con una spolverata di cacao amaro e  pochi marron glacè.

Mango Crumble

3639614Ingredienti per 6 cocotte: 200 g di farina 00 (anche senza glutine), 2 tuorli d’uovo, 100 g di burro ammorbidito, 50 g di zucchero di canna, 1 limone, 1 mango grande o due piccoli.
Ingredienti: in un recipiente a sponde alte prepariamo la frolla con la farina, le uova, il burro, lo zucchero e la scorza di limone grattugiata. Più che impastrare a piene mani… pizzicatela per incorporare gli ingredienti. Lasciate l’impasto abbastanza “sbricioloso”. Sbucciate il mango e tagliatelo in piccoli tocchetti che andrete a distribuite sul fondo di ogni cocotte con una bella spolverata di zucchero di canna e un pò di succo di limone. Coprite bene con la frolla in maniera grossolana e premendo leggermente. Cuocete in forno già caldo a 170°C per circa 20′. Facile, veloce e delizioso.
VI SUGGERISCO: Se non vi piace il mago potete usare alche le mele golden spolverate di cannella.

Pudding al fondente e arancia

4720603Ingredienti: 100 g di cioccolato in polvere sia amaro che dolce, 3/4 cucchiai di zucchero di canna, 60 g di amido di mais, 50 g di burro, 500 ml di latte, 1/2 bicchiere di spremuta d’arancia.
Prodedimento: Fate sciogliere il burro in un pentolino a fiamma dolcissima. Aggiungete il cacao e mescolate bene. Togliete dal fuoco e aggiungete a poco a poco lo zucchero e la farina setacciata. Versatelo a filo il latte a temperatura ambiente, sempre mescolando. Unite il succo d’arancia. Cuocete per 3/4 minuti fino a che vedrete addensarsi la crema e versate il composto negli stampini che avrete scelto. Fate raffreddare prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero fino a che il budino non raggiungerà la densità desiderata.
Un dolce straordinario su un altrettanto piatto della collezione #selettiwold

Torre al cacao e salsa di mandarino

Ingredienti: 350 g di farina 00 (senza glutine, o di riso), 50 g di fecola di patate, 125 g di burro, 3 uova intere, 60 ml di latte, 4 cucchiai di cacao amaro, 60 g di zucchero, 1 bustina di lievito, zucchero di canna, 5/6 mandarini.
Procedimento: come prima cosa bisogna preparare la base dei tortini riunendo in un recipiente la farina, lo zucchero normale, le uova, il cacao, il lievito, il latte e il burro molto ammorbidito e mescolate il tutto con un frullino. Cuocete l’impasto per 35′ a 170°C. Lasciate ben raffreddare. In un tegamino spremete il succo di 5 mandarini, gli spicchi senza semi, qualche strisciolina di buccia e unite 3/4 cucchiai di zucchero di canna. Cuocete a fiamma bassa fino a che la salsina non si ritira. Riprendete la torta e con l’aiuto di un ring tagliate le formine (2 per ogni commensale). Componete il dolce mettendo sulla base qualche cucchiaio di salsa, un disco di torta, 2 cucchiai di salsa, un disco di torta e per finire 1/2 spicchi di mandarino. Completate con poca torta sbriciolata sul dolce.

Mousse al caffè e arancia caramellata

7233261Ingredienti per 4 mousse: 500 ml di panna per dolci, 6 tazzine di caffè, 200 g di zucchero (in alternativa… fruttosio), 3 uova, cacao amaro, polvere di caffè, scaglie di cioccolato fondente, buccia di un’arancia.
Procedimento: montate con la frusta i tuorli d’uovo (a temperatura ambiente) con 100 g di zucchero. In un’altra ciotola montate 100 g di zucchero con la panna freddissima. Al composto con i tuorli unite il caffè, il cacao e un pò di polvere di caffè. Mescolate bene. A questo punto incorporate la panna, in tre riprese, con l’aiuto di una spatola e con movimenti delicati dal basso verso l’alto per non smontarla. Dividete la mousse in 4 ciotole e decorate con le scaglie di cioccolato. 
Riponete in frigo per almeno 2 ore. Completate se volete con striscioline di buccia d’arancia passate in un pentolino con poca acqua e zucchero.

Percocche Rum&Cannella

7934194Ingredienti per una persona: 1 pesca tipo percocca matura, zucchero di canna, cannella in polvere, rum, gelato alla crema.
Procedimento: Tagliate a spicchi la pesca. In un tegame antiaderente fate scaldare 1/2 bicchiere di acqua con 2 cucchiai di zucchero di canna, 1/4 di bicchiere di rum e un’abbondante spolverata di cannella. Dopo un minuto unite le pesche e lasciate che si ammorbidiscano bene per 5 minuti. Continuare a girarle affinche sapori e profumi si uniscano alla perfezione. Siete pronti per gustarvi un fantastico e intrigante dessert non senza una pallina di gelato alla crema e una spolverata generosa di cannella