Risotto delicato ai cavoletti e pistacchi

risocavoletti

 

Buon giorno a tutti! Vi capiterà spesso di dover improvvisare una cena con ingredienti apparentemente incompatibili l’uno con gli altri. Ed è il caso di questo risotto. Frutto di un esperimento di tarda sera e, devo dire, ben riuscito. Delicato, leggero e gustoso. Però vi devono piacere i cavoletti di Bruxelles… che fanno comunque bene alla salute!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, 1 litro di brodo vegetale, 200 g di cavoletti già lessati (per 15′), 1/2 porro, una manciata di pistacchi già tostati, 150 g di raspadura (sfoglie di grana lodigiano tagliate direttamente dalla forma con un apposita lama), olio evo, 1 cucchiaio di burro, pepe nero.

Procedimento: iniziamo con il soffritto tagliando a rondelle il porro ben lavato. Mettetelo in una casseruola con poco olio e iniziate a dorare il tutto. Unite il riso, tostate fino a renderlo lucido, aggiungete due mestoli di brodo già caldo. Andate avanti così per 10 minuti. Aggiungete liquido non appena il precedente sarà assorbito. Tagliate i cavoletti a metà e uniteli al riso. R egolare di sale. Con l’aiuto di un mortai pestate grossolanamente i pistacchi ed unitene metà al riso. Terminate la cottura appena al dente e mantecate con il burro e un pò di raspadura. Servite, come nella foto, con i pistacchi rimasti e le sfoglie di grana.

Ziti al pomodoro con rucola e ricotta di capra

 

zitiA volte la semplicità paga l’occhio e appaga il gusto… tre ingredienti che insieme danno vita alla magia di un primo piatto semplice ma davvero gustoso. Una passata di pomodoro casalinga, una rucola acquistata al mercato di quartiere, una ricotta freschissima e soffice. Ma soprattutto un formato di pasta che fa subito gridare al miracolo!

Ingredienti per 2 persone: 200 g di ziti, un mazzetto di rucola, 300 ml di passata di pomodoro casalinga o di ottima qualità (tipo #Mutti), 100 g di ricotta di capra freschissima, 1 spicchio d’aglio, olio evo, sale fino, pepe nero.

Procedimento: mettete a scaldare abbondante acqua salata. A parte, in un largo tegame, mettete a scaldare 3 cucchiai di olio evo, aglio e passata di pomodoro. Regolate di sale. Lavate bene la rucola; riunite le foglie a mazzetto. Scolate la pasta al dente, trasferitela nel tegame e amalgamate bene gli ingredienti per un paio di minuti. Spegnete la fiamma e aggiungete la rucola rotta con le mani. Servite con fiocchetti di rucola, pepe nero a pioggia e un giretto d’olio evo a crudo.

Mezze maniche con cime di rapa, curcuma, pane all’aglio

pastacurcumacimeBuon giorno a tutti! Torniamo in cucina con un primo piatto corposo! Si cucina in poco tempo e vi darà grande soddisfazione! A me è piaciuto molto… fatemi sapere se per voi è stato colpo di fulmine!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di pasta tipo mezze maniche (Rummo), 300 g di cime di rapa, 1 cucchiaio abbondante di curcuma, 200 g di pane grattugiato, olio evo, 2 spicchi di aglio, sale grosso, pepe nero.

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta e una presa di sale. Nel frattempo lavate la verdura, eliminando le parti più dure. Prendete un largo tegame, mettete 1 spicchio di aglio leggermente schiacciati, olio evo e le cime di rapa. Insaporite bene per un paio di minuti. Unite 2/3 cucchiai di acqua di cottura della pasta. Fate ammorbidire le foglie. Regolate di sale. Buttate la pasta e cuocetela al dente. Sciogliete la curcuma in 2 cucchiai di acqua. IMG-2080A parte, in un tegamino tostate il pane con poco olio e uno spicchio d’aglio. Non bruciatelo… mi raccomando. Scolate la pasta (ma non troppo…)versatela nel tegame e amalgamate alla verdura. Dopo un minuto unite  la curcuma e una spolverata di pepe. Servite con una nevicata di pane croccante… Buon appetito!

Mezze maniche piccanti con ceci, pomodori e piselli

mezzepennececi

@CucinaCre-attiva

Oggi vi propongo un primo piatto semplice ma super gustoso che mi sono portata in ufficio. Una pasta @Rummo senza glutine, spettacolare e di grande tenuta in cottura; un sughetto a base di verdura e legumi e per completare… peperoncino piccante per esaltare tutti i sapori.

Ingredienti per 2 persone: 180 g di pasta tipo mezze maniche, 150 g di ceci già lessati, 150 g di pomodori tipo Pachino, 100 g di piselli (surgelati), olio al peperoncino, peperoncino fresco, aglio, origano.

Procedimento: in una casseruola scaldate l’acqua per la pasta con poco sale. A parte, in un tegame antiaderente, mettete uno spicchio d’aglio intero, un cucchiaio di olio piccante, i ceci scolati e passati sotto l’acqua corrente. Cominciate ad insaporire a fuoco lento. Dopo 4/5 minuti unite piselli e pomodori. Se il tutto risultasse un pò asciutto unite poca acqua di cottura della pasta. Regolate di sale e aggiungete origano secco… una presina. Buttate la pasta e cuocetela al dente. Prima di scolare tenete del liquido di cottura. Versate la pasta nel condimento ed insaporite per un paio di minuti… gli elementi faranno amicizia ed il risultato sarà… esplosivo!

Gran cous cous vegetariano

couscous

Buongiorno! Oggi un primo piatto super fresco e senza peccato. D’origine nordafricana, il cous cous è ormai parte della nostra cucina, ottimo per primi piatti dal gusto esotico o per piatti unici profumati e freschi. Realizzato con un impasto di acqua e cereali diventa base perfetta per una grande varietà di ricette gustose. Se poi avete ospiti vegetariani non potete sbagliare. Come vuole la tradizione siciliana si può preparare con l’aggiunta di pesce, ma è squisito anche con la carne bianca. La mia proposta di oggi è vegetariana. Preparatene anche da consumare in ufficio, da portare in spiaggia, ad un picnic… insomma… perfetto per qualsiasi occasione.

Ingredienti per 2 persone: 125g di Cous cous (senza glutine), 1 zucchina grande, 100 g di olive taggiasche senza nocciolo, 1 cetriolo carosello, 200 g di pomodori Camone ben sodi, 100 g di feta light, olio evo, 3 peperoni dolci piccoli, 10 foglie di basilico, sale, pepe.

Procedimento: cuocete il cous cous secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Dopo di che scolatelo e sgranatelo bene con l’aiuto di una forchetta e 1/2 cucchiaio di olio. Mettete in frigorifero. Nel frattempo… tagliate a dadini piccoli la feta, i cetrioli, i pomodori, i peperoni; tagliate a metà le olive. Spezzate il basilico con le mani. Mettete tutti gli ingredienti in un’ampia insalatiera, aggiungete il cous cous, 2 cucchiai di olio,sale, pepe a piacere. Mescolate energicamente. Servite fresco non freddo.

Broccoli al gratin

Ecco una ricetta veloce, bella e sana. Vegetariana a tutti gli effetti.
I broccoli gratinati sono broccoli lessati o cotti a vapore e gratinati nel forno.
E’ una ricetta semplice e golosa, adatta anche al recupero dei broccoli avanzati dal giorno prima.
Sono anche un ottimo accompagnamento a secondi piatti a base di carne o di formaggio.
Gustateli caldi, appena sfornati.

broccoligratin

Ingredienti per 4 persone: 500 g di broccoli (anche già lessati così risparmiate tempo), 70ml panna di soia, farina di riso, olio evo, sale, pepe.

brocc
Procedimento: partendo dal punto che avrete già lessato i broccoli al dente, disponeteli già in una pirofila unta di olio. A parte in un pentolino scaldate 70ml di panna, e due cucchiai di farina di riso. Mescolate bene con una forchetta. Salate e pepate. Dopo 5 minuti spegnete e versate sui broccoli.Infornate a 170°C per 15′. gli ultimi 3 minuti attivate la funzione grill… e buon appetito!

Spaghetti ai datterini gialli e burrata

Oggi vi presento un primo piatto gustoso, goloso e soprattutto senza glutine. L’ingrediente insolito è il datterino giallo che ho usato per la prima volta in questa occasione e purtroppo in vasetto data la stagione. Il sapore non ha nulla a che invidiare ai classici datterini rossi. Li ho piantati nell’orto questa primavera e trovati davvero invitanti. Ho associato una burratina e poco altro…

spaghiedatt

Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti (io ho usato #Barilla gluten-free), 300 g di pomodori datterini gialli in conserva (in questo caso ho usato la marca Cosi Com’è, che è davvero ottima), 100 g di burrata vaccina, 4 falde di pomodoro secco sott’olio, 2 cucchiai di pesto al basilico, pepe nero, 1 spicchio di aglio, olio evo, sale.

Procedimento: mettere a scaldare dell’acqua per la pasta. Non salatela eccessivamente. A parte in un tegame capiente scaldate poco olio e aglio. Passati due minuti unite i pomodori gialli e quelli secchi tagliati grossolanamente. Salate e pepate a piacere. Cuocete per 15′ ma non fatela asciugare troppo. Deve mantenere una sorta di fluidità… Unite i 2 cucchiai di pesto. Lessate gli spaghetti al dente, scolateli e trasferiteli nel tegame della salsa. Spadellate per un paio di minuti magari unendo poca acqua di cottura. Servite caldissima, con dei pezzetti di burrata per ciascun commensale e una bella spolverata di pepe.

Zucca arrostita in agrodolce

Una ricetta legata a sapori antichi, rustici… per una materia prima d’eccellenza. Pochissimi ingredienti: zucca, aglio, olio extravergine, porro, rosmarino, sale e aceto. A piacere si possono aggiunge anche i semi di zucca per dare un po’ di croccantezza. E’ importante non tagliare la zucca a pezzi troppo sottili ma piuttosto dei cubetti, come anche non arrostirla esageratamente: deve restare consistente, non si deve disfare.
La quantità di aceto è una spruzzata, anche perchè dipende molto dal vostro gusto. Se non siete abituati al gusto acre, agro, forse è bene che vi manteniate su una dose minima.
zuccaagrodolce

Ingredienti per 4 persone: 500 g di zucca (peso senza la buccia), 2 mazzetti di rosmarino, 50 g di porro, 2 spicchi di aglio, 1/2 bicchiere di aceto bianco, sale, olio evo e pepe.
Procedimento: dopo averla lavata, privata della buccia, tagliate la zucca a cubetti di circa 2 cm scarsi. In un tegame antiaderente e a sponde alte mettete, dell’olio evo, gli spicchi d’aglio lavati ma con la buccia… leggermente schiacciati con il dorso della mano, il porro tagliato fine. Dopo 2 minuti, a fiamma media, unite subito la zucca e alzate la fiamma. Mescolate spesso. Salate, e pepate. Mettete una spruzzata di aceto e fate evaporare. Unite una manciata di aghi di rosmarino fresco.Non appena la zucca inizia a fare la crosticina, tenete d’occhio la cottura. Cuocete in tutto per 15/20 minuti al massimo. Il tempo giusto va comunque stabilito nella consistenza. Deve essere cotta ma non spappolata. Servitela calda. O riscaldata il giorno dopo… meravigliosa!

FINGER DI ZUCCHINE E DATTERINI CARAMELLATI ALLA CANNELLA

roll1

“Conosciute sin d’antichità e menzionate all’epoca di Carlo Magno e i Franchi, venivano appunto coltivate in epoca Medioevale. Anche se i botanici del tempo iniziarono a segnalarne la presenza nel XVI secolo.”

Ingredienti per 4 persone: 3 zucchine, una manciata di pomodori datterini gialli, un cucchiaio grande di olio evo, 2 cucchiai di aceto, 1 cucchiaino da caffè di cannella, sale, pepe nero.

Procedimento: fate bollire una buona quantità di acqua salata e aceto. Lavate e spuntate le zucchine. Con l’ausilio di una mandolina tagliate a strisce le zucchine e scottatele in acqua e aceto per 5 minuti. Scolatele e disponetele su carta assorbente. Scottate i pomodori in acqua bollente per 2 minuti, scolateli subito e trasferiteli in una bacinella con acqua fredda. Tutto ciò per facilitare l’operazione di “spellatura”. Prendete un tegame anti-aderente, versate l’olio e saltate a fuoco vivo le zucchine per 2′. Regolate il sapore con sale e pepe macinato. A parte in un tegamino fate saltare i pomodori con poco olio, sale e una spolverata di cannella. Cuocete per 5 minuti. Assemblate il finger posizionando un pomodorino al centro di ogni striscia di zucchina, arrotolate e fissate con un bastoncino in legno. Posizionate in un bicchiere di vetro, spolverizzate di cannella, un filino d’olio e servite subito.

Spaghetti “aglio, olio, peperoncino” e…

spaghgicimenoci

 

“Oggi, in barba alle regole, arricchisco un piatto classico con tre ingredienti che metterei ovunque… scopriamoli insieme!”

Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti Barilla senza glutine, 300 g di cime di rapa, 50 g di pomodori secchi sott’olio, 100 g di noci senza guscio, 2 spicchi di aglio, peperoncino q.b., olio evo.
Procedimento: in un largo tegame antiaderente versate 5-6 cucchiai di olio evo (non lesinate nelle quantità), le noci tritate a coltello, il peperoncino e i due spicchi di aglio che farete imbiondire per pochi minuti. Mettete a lessare le cime di rapa lavate e tagliate in una pentola d’acqua già salata. A metà cottura unite gli spaghetti e cuoceteli al dente. Controllate la cottura e subito scolateli (conservando poca acqua di cottura). Trasferiteli successivamente nel tegame con l’olio; spadellate in modo che si insaporiscano bene.

Anche in questo caso abbiamo un buonissimo piatto vegetariano; ciò non toglie che sia ugualmente gustoso ed accattivante.