Polpette di melanzane e curry

polpettedimeanzane

Tutti le amano! Partendo da quelle a base di carne fino ad arrivare a quelle a base di pesce, di ortaggi, di cereali, di legumi.

La ricetta di oggi è pressochè un esperimento: le mie polpette di melanzane prevedono pochi ingredienti e facilmente reperibili per un risultato goloso e anche economico. Possono essere servite come finger food, come antipasto e anche come secondo piatto vegetariano. Le polpette di melanzane si preparano in circa 30′ e si cuociono in soli 10 minuti. Se preferite la leggerezza potete evitare la frittura e cuocere le polpette di melanzane al forno con un po’ di olio.

Ingredienti per 4 persone: 2 melanzane medie, 2 pugni di miglio (circa 100 g), 100 g di grana padano grattugiato, un mazzetto di basilico, un rametto di timo, 100 g di pane grattugiato, 1 spicchio d’aglio, un cucchiaio di curry, sale, pepe, olio evo, farina di mais tipo “Fioretto”.

Procedimento: come primo passo mettete d’acqua a scaldare in una casseruola alta e stretta. Al momento del bollore, salate e lessate il miglio precedentemente risciacquato per circa 10′. A parte, lavate bene le melanzane e tagliatele a cubetti. Versate 3 cucchiai di olio in un tegame antiaderente, unite uno spicchio di aglio e le melanzane. Avviate la cottura a freddo. Mescolate di continuo tenendo la fiamma piuttosto “allegra”. Dopo circa 10′ unite un cucchiaio di curry, qualche foglia di timo fresco e di basilico spezzato con le mani. Unite 1/2 bicchiere d’acqua. Salate e pepate a piacere. Cuocete per altri 10 minuti poi spegnete. Trasferite la verdura in un mixer e frullate il tutto. Fatto questo riunite in una ciotola grande le melanzane, il miglio, il pangrattato, il grana. Incorporate tutti gli ingredienti prima con un cucchiaio poi con le mani. Assaggiate e regolate di sapore se necessario. In un piatto versate un paio di manciate di farina di mais. Per cuocere le polpette usate lo stesso tegame antiaderente usato in precedenza leggermente unto d’olio. Ungetevi le mani con olio evo e create delle polpette che passerete prima nel mais e poi subito nel tegame. Fate così fino ad esaurimento del composto. Servite calde sono fantastiche!

PS: la mia versione è ricca sia di basilico, di timo e anche molto ricca di curry!!

 

Melanzane sott’olio

melanzane2Ingredienti per 4 vasetti da 250 ml: 2kg di melanzane tonde viola già pulite, 1 Litro di Aceto di Vino, 500ml di Acqua, 1/2 cucchiaio di Sale Grosso, 1 spicchio di Aglio, origano fresco ed essiccato a piacere, 1 litro di olio di oliva, peperoncino (facoltativo).
Procedimento: lavate bene le melanzane, togliamo la buccia e tagliamole a cubetti. Dobbiamo pesarne 2 kg già pulite. In una pentola grande, portiamo a bollore l’aceto, l’acqua e il sale. Preparate una zuppiera con dentro un asciugamano di cotone pulito. Scottiamo poco alla volta tutte le melanzane: due mestoli pieni di melanzane per soli tre minuti. Scolate bene con una schiumarola e ricominciate fino ad esaurimento. Fate intiepidire e poi, richiudendo il canovaccio, strizzate bene e fate uscire più liquido possibile.
Condite con aglio e origano. Mescolate bene e lasciate così per un’ora. Nel frattempo sterilizzate i vasetti (#4stagioniBormioli): portate a bollore acqua calda, immergete i vasetti, dopo 5 minuti anche i tappi. Bollite per 15/20′. Lasciate scolare su un asciugamano. A vasetti asciugati, riempiteli poco per volta aggiungendo l’olio e premendo con un cucchiaio da minestra, fino a raggiungere l’orlo. Chiudete saldamente con il tappo. Riponete in posto fresco per 24 ore. Riaprite i vasetti e aggiungete olio: le melanzane devono essere sempre coperte. Richiudete bene; lasciate passare 8 giorni e potrete gustarle. Resistono chiuse almeno un anno. 
 Ma… siete pronti a gustare le melanzane negli antipasti o usarle per farcire torte salate, preparare crostini, piadine e panini?

proced

Ragù alle melanzane

procedimentoIngredienti: 2 melanzane tonde viola belle sode, 1 cipolla bionda, un mazzetto di basilico fresco, una manciata di pomodori datterini maturi, 1 cucchiaio di Triplo concentrato di pomodoro Mutti, olio evo, sale, pepe.
Procedimento: lavate bene tutti gli ingredienti. Sbucciate le melanzane e tagliatele a dadini. Tagliate la buccia a strisce strette. Affettate i pomodori e la cipolla. Mettete tutto a freddo, basilico compreso, in un tegame antiaderente con 4/5 cucchiai di olio e iniziate a soffriggere a fuoco medio. Salate e pepate. Unite 1 mestolo di acqua tiepida e il concentrato. Cuocete con il coperchio e la fiamma bassa per altri 30′.
Potete gustare questa salsa con tagliatelle, casarecce, paccheri o anche come contorno leggero a pesce alla griglia o formaggi alla piastra.

Piadina Gourmet

7988814Ingredienti per 4 persone: 4 piadine biologiche di farro, 200 g di stracciatella di bufala, 100 g di spinaci novelli, 100 g di melanzane lunghe, salsa al tartufo, olio evo, sale, pepe, 1 cucchiaio di erba cipollina tritata.
Procedimento: con l’aiuto di un coppa pasta  ricavate (diametro 8/10cm) delle forme circolari dalla piadina. Ne serviranno 3 per ogni commensale. Nel frattempo, scaldate leggermente una griglia su fuoco medio. Lavate bene e tagliate in dischi le melanzane. Poggiatele subito sulla griglia dopo averle salate e pepate. Fate lo spesso con la piadina, facendo attenzione a non bruciarla.
Assemblate la torretta partendo dal basso: piadina, una forchettata di stracciatella, due foglie di spinaci, piadina, melanzana, stracciatella, erba cipollina, piadina, spinaci, stracciatella erba cipollina. Fermatela con uno spiedo in legno, distribuite un cucchiaio di salsa al tartufo e e olio evo su ogni piatto. Cospargete con erba cipollina a piacere.