Orecchiette con ceci neri e cime di rapa

orecchietteQuesta ricetta è il risultato di un fortunato acquisto: orecchiette di grano arso e ceci neri della Murgia. Entrambi Made in Puglia. Entrambi made in #Tiberino1888. Vi consiglio di provare i loro prodotti perchè sinceramente di ottima qualità. Ecco di seguito ingredienti e procedimento. Buon appetito!

Ingredienti per 2 persone: 200 g di orecchiette di grano arso, 200 g di ceci neri, 150 g di cime di rapa, 5 filetti di acciuga sott’olio, 1 spicchio d’aglio, olio evo, 1/2 porro, foglie di menta fresca.

Procedimento: per abbreviare i tempi di esecuzione vi conviene mettere a bagno i ceci per una notte in acqua. Da prodotto secco necessitano 180′ di cottura quindi meglio partire avvantaggiati… Detto questo, pulite e lavate bene le cime e scottatele per 10′ in abbondante acqua salata. Scolatele e tenete la stessa acqua per lessare le orecchiette. Trasferite la verdura in un tegame antiaderente con uno spicchio di aglio, poco olio e le acciughe. Regolate di sale e insaporite per 10′. Tenete in caldo. A parte recuperate i ceci lessati; versateli in una casseruola con poco olio e qualche rondella di porro fresco. Insaporite per 10′ poi frullate con un mixer ad immersione unendo qualche cucchiaio di acqua di cottura e 1 cucchiaio di olio evo. Scolate le orecchiette e saltatele nel tegame delle cime. Impiattate mettendo sulla base la crema di ceci. Versate sopra le orecchiette e completate con olio a crudo ed eventualmente altre acciughe.

Polpette con cima di rapa e funghi

polpettein verde

Erano giorni che cercavo di mettere insieme un’impasto che mi soddisfacesse pienamente. E invece, in un pomeriggio piovoso, l’ispirazione mi ha portato a confezionare queste fantastiche polpettine vegetariane. Niente uova, niente latticini.

E poi le polpette piacciono proprio a tutti…

Ingredienti: 200 g di cime di rapa già lessate e strizzate, 50 g cucchiai di parmigiano, 50 g di pan grattato (potrebbe occorrerne di più per la panatura finale), 100 g di funghi porcini surgelati, 50 g di spinaci lessati e strizzati, 4 patate novelle lessate, sale, pepe, peperoncino secco (se vi va).

Procedimento: in un tegame scaldate poco olio e uno spicchio d’aglio al quale unirete i funghi. Salateli e pepateli. Cuoceteli fino a che saranno morbidi. Ci vorranno 10/13 minuti. Nel frattempo, in un mixer, mettete le cime, gli spinaci, le patate lessate, aggiungete il parmigiano e frullate. Salate e pepate. Togliete dal mixer: unite il pane grattugiato, i funghi e mescolate con un cucchiaio. Quando l’impasto sarà abbastanza compatto ma non duro sarà pronto. Formate delle polpettine e ripassatele nel pane grattugiato. In un tegame antiderente con sponde alte mettete abbondante olio di semi e friggete le polpette. per un’alternativa più “#healthy” disponetele in una teglia rivestita di carta forno e cuocetele a 170°C per 15/20′. Servite caldissime con una bella insalatina di misticanza.

Mezze maniche con cime di rapa, curcuma, pane all’aglio

pastacurcumacimeBuon giorno a tutti! Torniamo in cucina con un primo piatto corposo! Si cucina in poco tempo e vi darà grande soddisfazione! A me è piaciuto molto… fatemi sapere se per voi è stato colpo di fulmine!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di pasta tipo mezze maniche (Rummo), 300 g di cime di rapa, 1 cucchiaio abbondante di curcuma, 200 g di pane grattugiato, olio evo, 2 spicchi di aglio, sale grosso, pepe nero.

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta e una presa di sale. Nel frattempo lavate la verdura, eliminando le parti più dure. Prendete un largo tegame, mettete 1 spicchio di aglio leggermente schiacciati, olio evo e le cime di rapa. Insaporite bene per un paio di minuti. Unite 2/3 cucchiai di acqua di cottura della pasta. Fate ammorbidire le foglie. Regolate di sale. Buttate la pasta e cuocetela al dente. Sciogliete la curcuma in 2 cucchiai di acqua. IMG-2080A parte, in un tegamino tostate il pane con poco olio e uno spicchio d’aglio. Non bruciatelo… mi raccomando. Scolate la pasta (ma non troppo…)versatela nel tegame e amalgamate alla verdura. Dopo un minuto unite  la curcuma e una spolverata di pepe. Servite con una nevicata di pane croccante… Buon appetito!

Orecchiette di grano arso, cime di rapa e bottarga di tonno

cimedirapaeorecchiette

Da quando le ho acquistate me ne sono letteralmente innamorata. Il colore, la consistenza, il sapore… ne ho già parlato ampiamente in un altro post precedente. Sono meravigliose e a mio avviso vanno d’accordo un po’ con tutti i sughi. Ma personalmente le amo con le cime di rapa, le loro compagne “naturali”… dalla Puglia con amore… ecco la ricetta!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di orecchiette di grano arso, 300 g di cime di rapa, pomodori secchi, bottarga di tonno in polvere, aglio, olio, peperoncino, cacio ricotta grattugiato q.b.
Procedimento: pulite e lessate al dente le cime in acqua salata. Scolatele con una schiumaiola e trasferitele in un altro tegame dove avrete già preparato aglio, olio e peperoncino. Insaporitele bene e se si asciuga il sughetto unite acqua di cottura della pasta. Lessate le orecchiette nell’acqua delle cime. Scolatele al dente e spadellate per un minuto con cacio ricotta e un bel cucchiaio di bottarga.

Spaghetti “aglio, olio, peperoncino” e…

spaghgicimenoci

 

“Oggi, in barba alle regole, arricchisco un piatto classico con tre ingredienti che metterei ovunque… scopriamoli insieme!”

Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti Barilla senza glutine, 300 g di cime di rapa, 50 g di pomodori secchi sott’olio, 100 g di noci senza guscio, 2 spicchi di aglio, peperoncino q.b., olio evo.
Procedimento: in un largo tegame antiaderente versate 5-6 cucchiai di olio evo (non lesinate nelle quantità), le noci tritate a coltello, il peperoncino e i due spicchi di aglio che farete imbiondire per pochi minuti. Mettete a lessare le cime di rapa lavate e tagliate in una pentola d’acqua già salata. A metà cottura unite gli spaghetti e cuoceteli al dente. Controllate la cottura e subito scolateli (conservando poca acqua di cottura). Trasferiteli successivamente nel tegame con l’olio; spadellate in modo che si insaporiscano bene.

Anche in questo caso abbiamo un buonissimo piatto vegetariano; ciò non toglie che sia ugualmente gustoso ed accattivante.