Spaghetti al ragout vegetariano

spaghettiragoutvegeSuccede a tutti di voler sperimentare nuovi piatti con ingredienti mai usati prima. Volevo creare un ragout che avesse l’aspetto succulento e goloso di quello alla bolognese. Avvolgente, saporito e profumato e senza proteine animali! Vi lascio la mia versione!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti (non troppo fini), 100 g di fiocchi di soia, 1/2 carota, 1/2 gamba di sedano, 1 scalogno, 1/2 zucchina, 1/2 melanzana, 3/4 capperi, 500 ml di passata di pomodoro, 1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro, due cucchiai di prezzemolo, olio evo, pepe, sale (facoltativo).

Procedimento: tenete conto che il ragout cuocerà almeno 35-40 minuti esclusa la preparazione. Partiamo dai fiocchi di soia: sciacquateli sotto l’acqua corrente e tenete da parte. Tagliate tutte le verdure per il soffritto (scalogno/carota/sedano) ma anche tutte le altre a dadini piccoli piccoli.

In una casseruola a sponde alte mettete un giro d’olio e le verdure per il soffritto. Fiamma medio bassa, mi raccomando. Unite i fiocchi ben scolati, mescolate bene. Unite la passata di pomodoro ed il concentrato. Non appena riprende il bollore unite le altre verdurine. Salate se necessario. Cuocete per circa 30-35 minuti. Lessate i vostri spaghetti al dente e conditeli con il vostro ragout, completando con pepe nero e prezzemolo fresco.

Purè di patate e finocchi , salsa al basilico, mandorle tostate

purepatate

Avete mai provato un purè-fashion ma total-vegan come questo? Non il solito purè modello “ospedale”, triste e mono colore… ma un tripudio di colore e sapore.

Servitelo accompagnato ad un polpettone vegan, ma anche a pesce azzurro al forno, oppure così come piatto unico e magari crostoni di pane di Altamura sfegati con poco aglio, intrisi di olio extra buono, piastrati leggermente…

Ingredienti per 2 persone: 6 patate novelle, 1 finocchio, un mazzetto di basilico fresco, 1 spicchio d’aglio, 50 g di veg parmigiano, 50 g di mandorle a lamelle, olio evo, sale, pepe, pomodori secchi a falde.

Procedimento: mentre lessate le patate con la buccia e i finocchi lavati e mondati, preparate la salsa al basilico. In un mixer mettete le foglie di basilico, una punta d’aglio, 1 falda o due di pomodori secchi, olio evo q.b., poco sale, veg-parmigiano. Flullate tutto ricavandone una sorta di pesto. Tenete da parte. Tostate leggermente le mandorle in pentolino antiaderente. Schiacciate le patate con l’apposito attrezzo e con un mixer ad immesione frullatele insieme ai finocchi non troppo scolati. Aiutate la fluidità con poca acqua di cottura delle verdure. Regolate di sale. Unite un paio di cucchiai di olio. Servite in ciotola impiattando come nella foto.

Spaghetti al ragù di lenticchie e agrumi

spaghilentiseagrumiOggi una profumatissima alternativa al ragù di lenticchie. L’ideale se avete ospiti vegani: sarà perfetto da servire anche sotto forma di condimento per lasagne, cannelloni o su crostoni di pane, da portare in ufficio. Ecco la ricetta per prepararlo al meglio.

Ingredienti per 4 persone:350 g di spaghetti #Rummo (gluten-free), 1 scalogno, 2 foglie di alloro, olio evo, 250 g di lenticchie verdi piccole secche, 1 limone, 1 arancio (non trattati), 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, sale, pepe.

Procedimento: in una casseruola scaldate l’olio e lo scalogno tagliato a fettine. Unite le lenticchie e le foglie di alloro. Aggiungere poca acqua e un cucchiaio di concentrato di pomodoro. A questo punto abbassate al minimo il fuoco e lasciate cuocere per 30′ circa. Le lenticchie non dovranno scuocere quindi controllate ogni tanto. Grattugiate la buccia del limone e dell’arancia e aggiungetene 2/3 solo a fine cottura delle lenticchie. Il resto mettetelo temporaneamente in frigo. Nel frattempo portate a bollore l’acqua salata e cuocete la pasta. Versate il ragù caldo sulla pasta e servite con una “spolverata” di agrumi freschi e un filo di olio evo.

Insalata tiepida di quinoa

quinoasaladProseguiamo con i suggerimenti per i pranzi o le cene estive: poco impegno ma… grandi risultati! Leggerezza non significa non nutrirsi bene quindi con questo piatto avrete il giusto apporto di proteine oltre a sali minerali, vitamine.

Ingredienti per 2 persone. due manciate di quinoa, 1/2 peperone rosso, 1/2 peperone giallo, 1 piccola melanzana lunga, 172 zucchina media, 100 g di ceci già lessati, menta fresca, olio evo, sale, pepe.

Procedimento: lessate la quinoa per 10′ dal momento del bollore. In un tegame antiaderente mettete 2 cucchiai di olio, i peperoni, zucchine e melanzane tutto tagliato a cubetti. Cuocete a fiamma medio alta  per 10’… salate  e pepate. Unite i ceci sgocciolati. Spegnete anche se le verdure saranno croccanti. Scolate la quinoa. conditela con poco olio e cercate di sgranarla il più possibile con un cucchiaio. Unite qualche foglia di menta fresca spezzata a mano. Riunite quinoa e verdurine tiepide in un’insalatiera e servite.

Filetti di Quorn alla cacciatora piccante

quornVi domanderete… cos’è il Quorn? Mi è stato consigliato in alternativa all’uso della soia nella mia personale alimentazione vegetariana. Ed è stato un colpo di fulmine. La consistenza è quella dei funghi porcini, il sapore simile a quello del pollo… ma carne non è! I prodotti Quorn contengono micoproteine, un’importante fonte proteica alternativa alla carne. Le proteine contribuiscono alla crescita e al mantenimento della massa muscolare. La Mycoprotein™ è una fonte di proteine alternativa alla carne, a basso contenuto di grassi saturi e ad alto contenuto di fibre.

28203682_6117632062120_1384815155514179584_nIngredienti per 2 persone: 4 Filetti Quorn (scongelati se possibile), olio evo, q.b., 1 cipolla rossa di Tropea, 2 spicchi di aglio, 400 g di passata di pomodoro, 3-4 ramoscelli di origano secco, una manciata di olive taggiasche, foglie di basilico, sale, pepe, peperoncino secco.

Procedimento: in un largo tegame antiaderente, riscaldate 1 cucchiaio da tavola di olio d’oliva fuoco medio e soffriggete la cipolla per 4-5 minuti, finché non inizia ad lucidarsi e ammorbidirsi. 27954150_6117632062320_7427632943243198464_nAggiungere l’aglio, la passata di pomodoro, 1/2 cucchiaio di peperoncino, le foglie di basilico, le olive e l’origano. Portare a ebollizione, unite i filetti di #Quorn, coprite e cuocete a fuoco basso per 15-20 minuti, mescolando spesso. Regolate di sale e pepe e poi servite ben caldi.

Mezze maniche con cime di rapa, curcuma, pane all’aglio

pastacurcumacimeBuon giorno a tutti! Torniamo in cucina con un primo piatto corposo! Si cucina in poco tempo e vi darà grande soddisfazione! A me è piaciuto molto… fatemi sapere se per voi è stato colpo di fulmine!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di pasta tipo mezze maniche (Rummo), 300 g di cime di rapa, 1 cucchiaio abbondante di curcuma, 200 g di pane grattugiato, olio evo, 2 spicchi di aglio, sale grosso, pepe nero.

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta e una presa di sale. Nel frattempo lavate la verdura, eliminando le parti più dure. Prendete un largo tegame, mettete 1 spicchio di aglio leggermente schiacciati, olio evo e le cime di rapa. Insaporite bene per un paio di minuti. Unite 2/3 cucchiai di acqua di cottura della pasta. Fate ammorbidire le foglie. Regolate di sale. Buttate la pasta e cuocetela al dente. Sciogliete la curcuma in 2 cucchiai di acqua. IMG-2080A parte, in un tegamino tostate il pane con poco olio e uno spicchio d’aglio. Non bruciatelo… mi raccomando. Scolate la pasta (ma non troppo…)versatela nel tegame e amalgamate alla verdura. Dopo un minuto unite  la curcuma e una spolverata di pepe. Servite con una nevicata di pane croccante… Buon appetito!

Zucca arrostita in agrodolce

Una ricetta legata a sapori antichi, rustici… per una materia prima d’eccellenza. Pochissimi ingredienti: zucca, aglio, olio extravergine, porro, rosmarino, sale e aceto. A piacere si possono aggiunge anche i semi di zucca per dare un po’ di croccantezza. E’ importante non tagliare la zucca a pezzi troppo sottili ma piuttosto dei cubetti, come anche non arrostirla esageratamente: deve restare consistente, non si deve disfare.
La quantità di aceto è una spruzzata, anche perchè dipende molto dal vostro gusto. Se non siete abituati al gusto acre, agro, forse è bene che vi manteniate su una dose minima.
zuccaagrodolce

Ingredienti per 4 persone: 500 g di zucca (peso senza la buccia), 2 mazzetti di rosmarino, 50 g di porro, 2 spicchi di aglio, 1/2 bicchiere di aceto bianco, sale, olio evo e pepe.
Procedimento: dopo averla lavata, privata della buccia, tagliate la zucca a cubetti di circa 2 cm scarsi. In un tegame antiaderente e a sponde alte mettete, dell’olio evo, gli spicchi d’aglio lavati ma con la buccia… leggermente schiacciati con il dorso della mano, il porro tagliato fine. Dopo 2 minuti, a fiamma media, unite subito la zucca e alzate la fiamma. Mescolate spesso. Salate, e pepate. Mettete una spruzzata di aceto e fate evaporare. Unite una manciata di aghi di rosmarino fresco.Non appena la zucca inizia a fare la crosticina, tenete d’occhio la cottura. Cuocete in tutto per 15/20 minuti al massimo. Il tempo giusto va comunque stabilito nella consistenza. Deve essere cotta ma non spappolata. Servitela calda. O riscaldata il giorno dopo… meravigliosa!

FINGER DI ZUCCHINE E DATTERINI CARAMELLATI ALLA CANNELLA

roll1

“Conosciute sin d’antichità e menzionate all’epoca di Carlo Magno e i Franchi, venivano appunto coltivate in epoca Medioevale. Anche se i botanici del tempo iniziarono a segnalarne la presenza nel XVI secolo.”

Ingredienti per 4 persone: 3 zucchine, una manciata di pomodori datterini gialli, un cucchiaio grande di olio evo, 2 cucchiai di aceto, 1 cucchiaino da caffè di cannella, sale, pepe nero.

Procedimento: fate bollire una buona quantità di acqua salata e aceto. Lavate e spuntate le zucchine. Con l’ausilio di una mandolina tagliate a strisce le zucchine e scottatele in acqua e aceto per 5 minuti. Scolatele e disponetele su carta assorbente. Scottate i pomodori in acqua bollente per 2 minuti, scolateli subito e trasferiteli in una bacinella con acqua fredda. Tutto ciò per facilitare l’operazione di “spellatura”. Prendete un tegame anti-aderente, versate l’olio e saltate a fuoco vivo le zucchine per 2′. Regolate il sapore con sale e pepe macinato. A parte in un tegamino fate saltare i pomodori con poco olio, sale e una spolverata di cannella. Cuocete per 5 minuti. Assemblate il finger posizionando un pomodorino al centro di ogni striscia di zucchina, arrotolate e fissate con un bastoncino in legno. Posizionate in un bicchiere di vetro, spolverizzate di cannella, un filino d’olio e servite subito.

Pennette al ragout di tempeh e zucca (ricetta passo-passo)

img-7763Ingredienti per 4 persone: 350g di penne (Barilla senza glutine), 2 panetti di tempeh (soia disidratata), 100 g di zucca mantovana, 1 cipolla rossa di Tropea, 1 gamba di sedano bianco, olio evo, 4 cucchiai di concentrato di pomodoro, sale, pepe.
Procedimento: come mostrato nelle immagini, lavate bene sedano, zucca e cipolla di Tropea. Affettate il tutto e riducete a piccolissimi dadini. In una casseruola antiaderente mettete 4 cucchiai di olio e le verdure. Unite 4 cucchiai di acqua. Stufate per 10′. Unite il tempeh ridotto a cubetti schiacciandolo con il cucchiaio. Aggiungete infine il concentrato, sale, pepe a piacere, 1/2 tazza di acqua e cuocete per 40′. Lessate la pasta al dente e conditela con questa straordinaria salsa.

Vi chiederete… cos’è il tempeh???
Il tempeh o tempè è un alimento fermentato ricavato dai semi di soia gialla, molto popolare in Indonesia e in altre nazioni del sud-est asiatico. È noto anche come “carne di soia”. Ha un sapore complesso ed intenso: una combinazione di noci, e funghi, ma alcune ricette esaltano alcune somiglianze con la carne.
Si congela facilmente ed è disponibile in molti paesi occidentali, soprattutto nei supermercati etnici e nei negozi dietetici.

100 g di prodotto apporta circa 166 kcalorie, contiene 20,7 g di proteine, 6,4 g di lipidi, 6,4 g di carboidrati e 4,1 g di fibra.

Insalata di riso… insolita

risoefagioliIngredienti per 4 persone: 300 g di riso semi-integrale, 200 g di fagiolini già sbollentati, 200 g di fagioli rossi lessati, una manciata di funghi porcini surgelati (anche misti), 1 manciata di piselli sbollentati o surgelati, 1 cucchiaio di curry, 1/2 scalogno , olio Evo, sala di soia, pepe nero.
Procedimento: mettiamo a lessare il riso (precedentemente risciacquato sotto acqua corrente) in acqua salata (anche il giorno prima). In un tegame antiaderente mettete 2 cucchiai di olio, funghi e piselli ancora congelati, lo scalogno tritato finemente, il curry. Stufate per 10′ poi unite i fagliolini ed i fagioli rossi. Bagnate con poca salsa di soia e regolate di sale. Cuocete per altri 5 minuti. Unite il riso e alzate leggermente la fiamma. Servite caldo.

Qui si tratta di un’insalata dal grande contenuto di proteine vegetali, in perfetto stile vegetariano/vegano ma anche per chi deve tenere controllati peso e calorie con un piatto unico sostanzioso.