Risotto al pesto di asparagi e basilico

risoaparagiburrata

Oggi torniamo ad aprire la settimana con un risotto green in tutti i sensi. Con dell’ottima asparagina, basilico dell’orto, mandorle, noci, pinoli, semi di girasole si può mettere a tavola un’ottimo primo piatto gustoso e bilanciato.

Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, 300 g di asparagina, un mazzetto di basilico fresco, olio evo q.b., un misto di noci, mandorle, pinoli, semi di girasole pari a 100g, scalogno, sale, 1 litro di brodo vegetale, stracciatella di bufala q.b..

Procedimento: lessate gli asparagi puliti per 10′ a partire dal bollore. Scolarli e metterli da parte. Scaldate il brodo. In una casseruola fate un soffritto di scalogno, olio evo. Versate il riso e tostatelo finchè non diventa lucido. Unite due mestoli di brodo e iniziate la cottura. In un bicchierone per mixer riunite 3/4 di asparagi, il basilico lavato, i semi e la frutta secca, olio evo, due pizzichi di sale e riducete tutto in una crema. Se risultasse un pò compatta, aggiungete un paio di cucchiai di brodo. Quando il riso sarà a metà cottura (più o meno dopo 10′) aggiungete la crema di asparagi. La fiamma deve essere abbassata per far si che non si attacchi tutto alla pentola. Finite la cottura del risotto (sempre aggiungendo poco brodo alla volta). Assaggiate sempre e regolate di sale. Impiattate come nella foto con l’aiuto di un ring d’alluminio, guarnendo con due punte d’asparago, foglia di basilico e un cucchiaio di stracciatella freschissima.

 

Penne asparagi, champignon e salsa al prezzemolo

penne2

Qualcuno sostiene che siano stati gli antichi Romani – altri dicono i Greci – a dare il nome all’asparago. A distanza di secoli è riuscito a diffondersi in ogni continente, conquistando le cucine italiane così come i campi peruviani e anche alcuni piatti tradizionali tedeschi. Povero di sodio e ricco in altri sali minerali (calcio, fosforo, magnesio, potassio), l’asparago vanta anche riconosciute proprietà diuretiche e depurative.
L’apporto nutritivo si completa con il buon contenuto di vitamine C e B9. Oggi vi lascio una ricetta facile facile, all’occorrenza senza glutine nel lattosio, leggera ma di gusto!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di penne senza glutine #Barilla, 200 g di funghi champignon (già affettati possibilmente), 200 g di asparagi verdi (quelli lunghi e fini sarebbero l’ideale), un mazzetto di prezzemolo, 1 limone, olio evo, 1/2 carota, 1 spicchio di aglio, sale e pepe qb.

Procedimento: prima cosa da fare… lessate gli asparagi in una casseruola dal fondo stretto ma i bordi alti, legati a mazzo con spago da cucina. Lasciateli cosi per 15/20 minuti. Le punte non devono scuocere.  Scaldate l’acqua della pasta. A parte, in un tegame scaldiamo poco olio, aglio, un pò di carota grattugiata e i funghi. Salate e pepate e cuocete così per lo stesso tempo degli asparagi. Nel caso aggiungete un goccio di acqua di cottura delle penne. In un mixer riunite un mazzettino lavato di prezzemolo, 2 cucchiai di olio, una puntina di aglio. Frullate velocemente e salate solo alla fine. Scolate la pasta al dente e ripassatela con la salsa al prezzemolo, i funghi e gli asparagi. Buon appetito!

penneasparagifunghi

Risotto, asparagi, gorgonzola e pistacchi

Oggi vi propongo risotto con pochissimi ingredienti, morbido, cremoso, mantecato non con un gorgonzola leggermente piccante, arricchito da una granella di pistacchi di Bronte. Un risotto avvolgente e pieno di contrasti che solo provandolo potrete apprezzare.

risottoasparagizola

Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, 350 g di asparagi verdi (freschi o surgelati), 150 g di Gorgonzola leggermente piccante, una manciata abbondante di pistacchi già sgusciati, 1 patata, 1 carota, 1/2 porro, burro q.b., sale, pepe, 1 litro di brodo fatto con l’acqua degli asparagi lessati.

ingredrisotto

Procedimento: in una casseruola mettete a bollire un litro di acqua poco salata e lessatevi gli asparagi, con una patata e una carota. Scolateli al dente. Tagliate la cima per la lunghezza di 3 cm e riducete il resto del gambo a rondelle. Prendete un’altra casseruola, antiaderente, e preparate il soffritto con il porro a rondelle fini, un cucchiaio di abbondante di burro. Fiamma moderata e non appena prende colore versate il riso per la tostatura. Mescolate sempre. Unite dunque un bel mestolo di brodo e metà dei gambi degli asparagi. Il resto frullatelo in un mixer e aggiungetelo subito. Aggiungete sempre un mestolo alla volta. Regolate di sale e di pepe. Nel frattempo avrete pestato i pistacchi in un piccolo mortaio. Portate a 2 minuti dalla cottura (quindi leggermente al dente). Unite le cime degli asparagi (non tutte… qualcuna vi servirà per impiattare). Spegnete la fiamma e fuori dal fuoco mantecate con pezzetti di Gorgonzola. Impiattate, guarnite con la granella di pistacchi e un paio di cime di asparago.