Spaghetti al frullato

spaghetti al frullato

Ecco la prima delle due ricette presenti nel libro Cuochi a Prescindere cucinato e scritto da Maria Antonietta Montella, della quale vi scrivo su milanoalquadro.com. Questa in particolare mi ha colpita per semplicità, profumi e facilità di esecuzione. Si tratta di uno spaghetto estivo e a basso contenuto calorico. A mio parere… lo mangerei tutto l’anno! Il risultato va ben oltre un normale spaghetto al pomodoro. Direi… un’esperienza mistica!

Ingredienti per 4 persone: 320 g di spaghetti, 12 pomodori perini, 2 spicchi di aglio fresco privato del germe interno (per molti indigesto) o in alternativa la punta di un cucchiaio di aglio fresco, 12 foglie di basilico fresco, 8 cucchiai di olio, sale q.b., la punta di un cucchiaio di zucchero.

20200905_193838Procedimento: mettete a bollire una pentola di acqua con una presa di sale; nel frattempo preparate la salsa. Lavate e pelate i pomodori. Privateli di semi, acqua e filamenti. Metteteli in un frullatore (in alternativa il bicchierone del mixer ad immersione) insieme all’aglio, sale, basilico, zucchero e olio. Dovrà risultare una salsa soffice e morbida. Appena 20200905_193940pronta la pasta, scolatela in una zuppiera, unite la salsa e condite con passione. Potete servirla così in purezza, ma anche con una spolverata di formaggio grattugiato, oppure con ricotta salata a scaglie o ancora con una manciata di capperi. Liberate la fantasia!

Per la stagione meno calda e per non privarvi di tale golosità, scaldate semplicemente la salsa.

 

Rigatoni e salsa di cime di rapa

rigatonimaiscime

Il Mais Corvino è un cereale antico, dal chicco nero e allungato,
coltivato dai Maya già nel 3.500 A.C. Rispetto al mais comune, questa variante contiene il doppio delle proteine, il 20% dei carboidrati in meno, 20 volte gli antiossidanti, pari a quelli contenuti nel mirtillo.

In particolare, il Mais Corvino è ricco di flavonoidi, betacarotene, vitamina A e, cosa non da poco, è senza glutine.

20191012_125939Ne ho acquistato una confezione in occasione di una fiera Gastronomica ed ho subito voluto provarlo. Ecco di seguito una ricetta piacevole, rustica e gustosa come piace a me!

Ingredienti per due persone: 200 g di rigatoni di mais Corvino, 300 g di cime di rapa, foglie di basilico fresco, una manciata di mandorle sbucciate, 2 cucchiai di grana padano (veg-parmigiano se siete vegani), 1 spicchio d’aglio, olio evo, sale.

Procedimento: prendete una casseruola e mettete a bollire acqua leggermente salata. In un tegamino tostate le mandorle senza aggiunta di olio e senza bruciarle. Nel mentre, in un’altra casseruola sbollentate per 5 minuti le cime di rapa mondate e pulite. Scolatele e mettetele in un mixer (non tutte) con qualche foglia di basilico, tipo 4, una punta d’aglio (senza l’anima interna), il formaggio, 2 o tre cucchiai di olio, poco sale, le mandorle tostate. Frullate il tutto grossolanamente. Lessate la pasta facendo attenzione alla cottura perchè tendenzialmente se scuoce si rompe. Condite con la salsa frullata aggiungendo anche qualche cima che avrete lasciato intera.

Calamarata in salsa di ricotta, pistacchi e basilico

calamarataric,bas,pisIniziamo questa settimana d’agosto con un piatto gustosissimo, avvolgente nella texture e nei contenuti. E poi, è veloce veloce.

Ingredienti per 2 persone: 200 g di pasta tipo calamarata Rummo, 50 g di pistacchi, 100 g di ricotta fresca di capra, un mazzetto di basilico, 1 spicchio d’aglio, pepe nero, olio evo.

Strumenti: un mixer

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta, già salata. Scottate le fave in una casseruola di acqua già a bollore e salata per 5/7 minuti circa.

Trasferite in un bicchiere da mixer, con qualche foglia di basilico fresco, la ricotta, l’olio (indicativamente 4 cucchiai abbondanti), una punta d’aglio, il pepe nero e un pizzico di sale. Frullate per un paio di minuti. Tenete da parte qualche foglia piccola di basilico e pistacchi. Scolate la pasta al dente, conservando una tazzina d’acqua di cottura per la mantecatura finale. Condite la pasta con la salsa, amalgamate bene. Servite completando con i pistacchio, foglioline di basilico e spolverata di pepe a piacere.

Risotto alla curcuma, con capperi e basilico

risottocurcuma

Abbagliante nel suo colore così ancora molto estivo, profumatissimo grazie alla spezia super food, goloso grazie alla ricca mantecata… ma cosa volete di più! La ricetta!

Ingredienti per 4 persone: 400 g di riso tipo Carnaroli, 2 cucchiai di curcuma, 1 litro di brodo vegetale, due cucchiai di capperi di Salina (sono più piccoli dei soliti di Pantelleria), 10 foglie di basilico fresco, 1 scalogno, 100 g di grana lodigiano 18 mesi, 70 g di burro.

Procedimento: scaldate il brodo. Preparate un soffritto di scalogno, 1 cucchiaio di burro o 20g. Non appena diventa lucido versate il riso e tostatelo velocemente. Unite ora il riso e la curcuma. Mescolate bene e successivamente versate il primo mestolo di brodo caldo. Non appena il riso avrà riassorbito il liquido, inserite un secondo mestolo. Andate avanti così fino a fine cottura, dopo 20 minuti circa. Spegnete il fuoco, aggiungete i capperi dissalati, qualche foglia di basilico strappata a mano, il formaggio e il burro. Servite con foglie di basilico intere.

Farfalle in salsa di zucchine, basilico e pomodori secchi

farfzucchCapita spesso che ognuno di noi abbia pochissimo tempo per cucinare e alla fine rimedia sempre con soluzioni pratiche, veloci ma poco gratificanti… in questo caso il tempo impiegato per questa ricetta è quello di cottura della pasta, ovvero circa 20’… provatela!

Ingredienti per 2 persone: 200 g di farfalle integrali (o pasta corta a vostro piacere), 1 zucchina verde scura, 2 falde di pomodoro secco di Pachino (tagliate aa striscioline), una manciata di foglie di basilico fresco, 3 cucchiai di pinoli, 1/2 spicchio di aglio, 3 cucchiai di pecorino romano, sale, olio evo q.b.

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta con una presa di sale grosso. Lavate le zucchine, togliete cima e fondo e tagliatele a tocchetti. Inseritele nel bicchiere del mixer. Unite il resto degli ingredienti e poco olio per cominciare. Cuocete la pasta. Frullate a scatti per non surriscaldare le lame e bruciare il basilico. Assaggiate la salsa, regolate di sapore, emulsionate ulteriormente con poco olio e un cucchiaio di acqua di cottura della pasta per rendere fluido il condimento. Frullate nuovamente per pochi secondi e tenete da parte. Scolate le farfalle al dente e conditele con la salsa ed eventualmente olio a crudo.