Risotto con zucca arrosto e piselli

risotto

Un’altro risotto con la zucca… avrete pensato… eh si perchè non c’è mai fine all’amore per questo binomio magico. Quest’oggi però c’è la variante del sapore total sweet… affrontiamo questo freddo week end in dolcezza e gusto!

Ingredienti per 2 persone: 200 g di riso Carnaroli, 100 g di piselli freschi (quando siamo in stagione) o surgelati, 200 g di zucca mantovana, 50 g di burro chiarificato, aromi misti secchi (timo, maggiorana, rosmarino), brodo vegetale circa 1 litro, sale fino, 1 tazzina di latte (anche di soia).

Procedimento: in tegame anti aderente con sponde alte mettete circa metà del burro, la zucca ridotta a cubetti, sale fino (facoltativo). Fiamma medio bassa, mi raccomando. Dopo circa 5 minuti unite 2 cucchiai di brodo caldo e gli aromi misti secchi. continuate la cottura per altri 5 minuti. A questo punto unite il riso, che tosterete per 2 minuti; unite i piselli e 2 mestoli di brodo caldo. Proseguite la cottura unendo brodo dopo il completo riassorbimento del precedente e il latte. Terminate la cottura: spegnete la fiamma, unite il burro rimanente e servite dopo 1 minuto di riposo.

Risotto alla zucca mantovana e speck croccante

risottozuccaspeckOggi un altro risotto con la mia amatissima zucca. L’accoppiata di oggi è sempre vincente per tutti palati: anche quelli più esigenti. Per la sapidità ho usato uno speck che ho reso croccante e super saporito. Soltanto una piccola accortezza rispetto agli altri risotti che trovate nel blog: ho asciugato la zucca in forno, per ottenere un sapore più concentrato vista la presenza dello speck.  Provatelo e ditemi cosa ne pensate, è davvero di facile realizzazione

Ingredienti:600 g di zucca mantovana (senza la buccia), 360 g di riso Carnaroli oppure Arborio, 140 g di speck tagliato a strisce sottili, ½ cipolla bionda, 4 cucchiai di olio evo, 60 g di burro (per la mantecatura), 1 rametto di rosmarino, 1 litro di brodo vegetale leggero.

Procedimento: disponete la zucca su una placca da forno e cuocete a 150° per 30’… più o meno finché non sarà abbastanza tenera. Una volta cotta tenete da parte. Tritate a velo la cipolla. Mettere un filo d’olio in una casseruola e rosolarvi la cipolla a fuoco basso finché non sarà completamente appassita. Alzare il fuoco, unite il riso e fatelo tostare un minuto. A questo punto aggiungete la zucca e il rosmarino. Salate e iniziate la cottura del riso unendo lentamente il brodo. Nel frattempo mettete lo speck in un tegamino antiaderente senza aggiungere grassi. Rendetelo croccante e poi spegnete il fuoco.Portare il risotto a cottura all’onda, quindi mantecare (fuori dal fuoco) con il burro tagliato a dadini.

Servire il risotto con lo speck croccante e una macinata di pepe nero. E buon appetito!

Paccheri in crema di zucca e bresaola croccante

paccheriezucca

Prendete una pasta di Gragnano spettacolare, una zucca mantovana eccellente, una bresaola della Valtellina… ecco un primo piatto davvero autunnale, nei colori e nei profumi, scenografico e gustoso…

Ingredienti per 4 persone: 350 g di pasta tipo paccheri di Gragnano; 400 g di zucca mantovana, 4 fette sottili di bresaola, olio evo, sale, pepe, rosmarino, peperoncino secco.

Procedimento: come prima cosa lavate e private la zucca della buccia; tagliatela a dadi di circa 2 cm. Prendete una piccola teglia foderata di carta forno, oliatela leggermente, mettete la zucca e un rametto di rosmarino. Cuocetela per circa 15′ a 160°C. nel frattempo scaldate acqua salata per la pasta. Tagliate la bresaola a sfilaccetti, trasferitela in un tegame antiaderente già calda, senza condimento, e cuocetela fino a che sarà croccante. Lessate la pasta. Prendete la zucca, trasferitela in un mixer, unite un filo d’olio, peperoncino secco a piacere, un paio di cucchiai di acqua di cottura, pepe e sale q.b e frullate a crema. Scolate i paccheri conservando dell’acqua di cottura per mantecare la crema. Servite con abbondante pepe nero e la bresaola croccante su ogni piatto.

Risotto con zucca e porcini secchi della Lunigiana

riso1

Buon giorno! Oggi niente di più classico e confortevole di un buon risotto con la zucca e degli ottimi funghi porcini secchi arrivati direttamente dalla Lunigiana. Una provenienza, una garanzia.

Ingredienti: 350 g di riso Carnaroli, 200 g di zucca mantovana, una manciata abbondante di funghi porcini secchi, 1/2 cipolla rossa di Tropea, 1 litro di brodo vegetale, olio evo, 100 g di grana padano, pepe nero.

Procedimento: lavate la zucca, privatela della buccia e tagliatela in piccoli dadini. Mettete i funghi in una tazza di acqua calda a rinvenire. Tenete in caldo il brodo. In una casseruola mettete la cipolla tritata finemente, poco olio e cominciate a avviare il soffritto. Unite il riso che tosterete finche non diventa traslucido. Passeranno un paio di minuti. A questo punto unite la zucca e un mestolo di brodo. Unite i funghi secchi che avrete strizzato e tagliuzzato grossolanamente. Il loro liquido andrà filtrato attraverso un canovaccio e aggiunto al riso a metà cottura. Man mano che il riso assorbe liquido unite un mestolo. Regolate di sale. Una volta portato a cottura, spegnete, mantecate con il formaggio e servite con una bella macinata di pepe nero.

Ricordate sempre che, per una cottura perfetta, il brodo non va messo tutto insieme, bensì un mestolo per volta.

riso2

Chicche alla zucca con burro, salvia e porcini

Morbidi e saporiti, gustosi ed invitanti, sono amati da tutti nella versione più classica… ma io li adoro fatti così. Con pochi ingredienti e un condimento semplice.
raviolo1
Ingredienti per 4 persone: 500 g di polpa di zucca mantovana già cotta possibilmente in forno, 100 g di patate lessate, 50 g di grana padano grattugiato, prezzemolo tritato,noce moscata, 300 g di farina 00, un pizzico di sale, un uovo, 80 g di burro, qualche foglia di salvia, funghi porcini secchi.

Procedimento per cuocere la zucca: pulite la zucca dalla buccia, tagliatela a pezzettoni, mettetela in teglia su un foglio di carta forno e cuocete per 20 minuti circa.

Procedimento per gli gnocchi: passate la zucca e la patata lessa allo schiacciapatate. Riunite il tutto in una zuppiera ampia. Unite la farina poco alla volta, l’uovo, il sale, il formaggio, la noce moscata, il prezzemolo tritato a coltello; impastate bene. Se l’impasto risulta già elastico e ben idratato non servirà tutta la farina. Fate riposare qualche minuto e nel frattempo sciogliete il burro con la salvia e mettete ad ammollare i funghi, che unirete al burro, in acqua tiepida. Una tazza andrà bene.

impasto

Riprendete l’impasto e suddividetelo in varie parti. Create delle sferette grandi quanto una noce. Mettete a bollire abbondante acqua calda salata.
Lessate gli gnocchi tutti insieme e quando verranno a galla scolateli e conditeli con il burro fuso e i funghi scolati. Potete anche eventualmente passarli in forno 10 minuti con lo stesso condimento ma una abbondante spolverata di grana e pangrattato come variante.

Vi conquisteranno!

Risotto alla zucca, salvia e capperi essicati

risozucca2

Solitamente il risotto alla zucca si associa alla zona del Mantovano o al Veneto. Nel caso di questa ricetta ho fatto incontrare il nord della zucca con il sud dei capperi… dolcezza contro salinità. I capperi non sono ovviamente li a caso, bensì essicati in forno, su consiglio di una grandissima e stimata foodblogger siciliana, Ada Parisi del blog Siciliani Creativi. Questo procedimento esalta meravigliosamente il piatto per gusto e consistenza. Ho preferito ridurli a coltello più che polverizzarli…
In ogni caso gli ingredienti per una buona riuscita della ricetta devono essere di prima qualità: riso Carnaroli o Vialone Nano; brodo vegetale fatto in casa;vino bianco in bottiglia per sfumare;burro per il soffritto e non l’olio; cipolla bionda o scalogno; zucca qualità Mantovana; salvia fresca e non secca.
Ed ecco la ricetta per un risotto perfetto!
proc

 

 

Ingredienti per 4 persone: 300 g di riso Carnaroli, 300 g di zucca mantovana, 1 litro di brodo vegetale, 70 g di burro, 50ml di vino bianco secco, qualche foglia di salvia, 1 scalogno, 30-40 grammi Parmigiano Reggiano 24 mesi grattugiato, capperi di Pantelleria (una manciata), sale, pepe.
Procedimento: tritate finemente lo scalogno; tagliate a dadini piccoli la zucca e qualche fogliolina di salvia a striscioline. Disponete i capperi in una piccola teglia rivestita di carta forno e fateli essicare in forno a 130°C per circa 10′. Non appena al tocco di una forchetta saranno ben asciugati, tirateli fuori dal forno. Munitevi di una casseruola antiaderente a sponde alte. Riunite 40 g di burro al quale unitere la cipolla. Versate il riso e tostate qualche minuto.Sfumate con il vino e lasciate evaporare la parte alcoolica. A questo punto unite la zucca e due mestoli di brodo tenuto in caldo. Mescolate spesso.Regolate di sale e pepe. Giunti a cottura spegnete il fuoco. Mantecare il risotto con i restanti 30 grammi di burro, tagliato a dadini, e poi con il Parmigiano Reggiano grattugiato. Unite la salvia e lasciate riposare 2 minuti. Nel frattempo tagliate finemente a coltello i capperi.
Impiattate come nella foto, pronti a ricevere i complimenti.

risozucca1