Spaghetti con datterini e robiola di capra

spagiedatterini

L’improvvisazione in cucina è diventata una necessità quando arrivi a casa tardi… Questo primo piatto può assicurarvi la salvezza: pochi ingredienti (ma buoni), poco tempo, gran gusto e leggerezza.

Ingredienti per 4 persone: 360 g di spaghetti Barilla Gluten free, 300 g di pomodori datterini, 125 g di robiola di capra, olive verdi grandi di Cerignola (meglio se denocciolate), 1 cucchiaio di triplo concentrato #Mutti, 1 spicchio di aglio, olio evo, basilico, sale, pepe.

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta, salata. In un largo tegame mettete poco olio, i pomodori tagliati a dadini, le olive tagliate a rondelle o pezzettini, tutto l’aglio, il basilico. Accendete la fiamma e partite senza soffritto, a fuoco medio. Se si asciuga troppo il liquido unite acqua di cottura. Aggiungete 1 cucchiaio di triplo concentrato #Mutti. Cuocete per 15′. Lessate la pasta al dente, scolatela e trasferitela nel tegame per amalgamarla a sughetto. Aggiungete il formaggio. Incorporate bene e servite con un giro d’olio e una bella macinata di pepe.

Fusilli al pesto di radicchio trevigiano e noci

fusilliradichhionoci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Erano giorni che giravo attorno a questa ricetta… la mia versione è personalizzata da un tocco di carattere in più che darà lo sprint a un primo piatto molto gustoso.

Ingredienti per 4 persone: 350  di fusilli (normali, al farro sarebbe meglio), 200 g di noci già sgusciate, 1 cespo grande di Radicchio Tardivo di Treviso, 2 falde di pomodori secchi, 1 spicchio d’aglio, panna di soia, parmigiano reggiano 24 mesi,olio evo, pepe nero, sale.

Procedimento: come primo passo mettete a scaldare abbondante acqua salata per la pasta. Dopo di che tenetevi a portata di mano un mixer a lame. Lavate il radicchio e tagliatelo a listarelle, omettendo la parte finale. Riponete nel bicchierone del mixer. Unite le noci, 1 cucchiaio di panna di soia, 3 cucchiai di parmigiano, i pomodori ridotti a strisce, una punta d’aglio, un pizzico di sale, olio q.b. a rendere fluido il composto quindi, poco alla volta. Nel mentre lessate i fusilli al dente. Frullate il tutto grossolanamente e poi tenete in caldo in una piccola casseruola senza farlo bollire. Giusto il tempo di condirci la pasta e che non sia una salsa troppo fredda.

Crema di zucca e ceci caramellali al miele

cremazuccaececi

Questa vellutata è un pò frutto di un esperimento: a mio giudizio riuscito benissimo! Il risultato è golosissimo, intrigante e di carattere oserei dire… Non porta via molto tempo… basta una mezz’ora da impegnare in un primo piatto anche elegante.

Ingredienti per 4 persone: 1 patata media, 750 g di zucca napoletana, 1-2 cipolla bianca, 200 g di ceci già lessati, 2 cucchiai di burro chiarificato, 4 cucchiai di miele di castagno, sale, rametti di rosmarino.

Procedimento: lessate in una casseruola la zucca ridotta a pezzettoni, la patata tagliata nella stessa misura, la cipolla. Non mettete troppa acqua ma un pizzicone di sale. Lessate per circa 20′ senza stracuocere. A metà cottura, prendete un tegame antiaderente, versate il burro e i ceci e insaporite a fuoco lento. Dopo 2/3 minuti unite il miele e amalgamate delicatamente i sapori. Cuocete per altri 2 minuti. Scolate bene la verdura; trasferitela in un mixer. Frullate per un paio di minuti; se risulta troppo cremosa, solita allungate con l’acqua di cottura ma non troppo. I ceci, quando impiatterete, non dovranno affondare. Servite la vostra vellutata con al centro un mucchietto di ceci e rosmarino fresco.

 

 

Crema di fave bianche piccante

IMG_1192

Piatto “povero” all’apparenza ma ricchissimo di gusto nella realtà. In Puglia si mangia un piatto simile ma fatto con la cicoria. Oggi vi propongo la mia versione con l’aggiunta di stracciatella di bufala e un tocco piccante!

Ingredienti per 2 persone: 2 manciate piene di fave bianche secche (precedentemente ammollate in acqua per 4-5 ore), 50 g di porro, 300 g di friarielli (cime di rapa) già scottati, 150 g di stracciatella di bufala, 1 peperoncino, aglio, olio evo, sale e pepe nero.

IMG_1191Procedimento: come primo passo facciamo insaporire le fave scolate mettendole in una casseruola a sponde alte con 2 cucchiai di olio, il porro tagliato a rondelle, 1/2 peperoncino rosso. Avviate la cottura aggiungendo 1/2 tazza di acqua tiepida. Cuocete per 20 minuti circa a fuoco moderato e mescolando ogni tanto. Non lasciate asciugare troppo il liquido, piuttosto aggiungete un pò d’acqua in corso di cottura. Assaggiate spesso. A fine cottura frullate tutto con un mixer ad immersione. A parte in un tegame antiaderente mettete poco olio, 1 spicchio di aglio e i friarielli. Salate e insaporite per 5 minuti. È tempo di servire la crema di fave in un paio di ciotole capienti: mettete due mestoli ciascuno, unite ciuffi di friarielli, la stracciatella, una macinata abbondante di pepe nero e un giro di olio evo per completare il tutto.

NB se siete vegani sostituite la stracciatella con del tofu affumicato passato in tegame e scottato al volo.

Risotto al pesto di asparagi e basilico

risoaparagiburrata

Oggi torniamo ad aprire la settimana con un risotto green in tutti i sensi. Con dell’ottima asparagina, basilico dell’orto, mandorle, noci, pinoli, semi di girasole si può mettere a tavola un’ottimo primo piatto gustoso e bilanciato.

Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, 300 g di asparagina, un mazzetto di basilico fresco, olio evo q.b., un misto di noci, mandorle, pinoli, semi di girasole pari a 100g, scalogno, sale, 1 litro di brodo vegetale, stracciatella di bufala q.b..

Procedimento: lessate gli asparagi puliti per 10′ a partire dal bollore. Scolarli e metterli da parte. Scaldate il brodo. In una casseruola fate un soffritto di scalogno, olio evo. Versate il riso e tostatelo finchè non diventa lucido. Unite due mestoli di brodo e iniziate la cottura. In un bicchierone per mixer riunite 3/4 di asparagi, il basilico lavato, i semi e la frutta secca, olio evo, due pizzichi di sale e riducete tutto in una crema. Se risultasse un pò compatta, aggiungete un paio di cucchiai di brodo. Quando il riso sarà a metà cottura (più o meno dopo 10′) aggiungete la crema di asparagi. La fiamma deve essere abbassata per far si che non si attacchi tutto alla pentola. Finite la cottura del risotto (sempre aggiungendo poco brodo alla volta). Assaggiate sempre e regolate di sale. Impiattate come nella foto con l’aiuto di un ring d’alluminio, guarnendo con due punte d’asparago, foglia di basilico e un cucchiaio di stracciatella freschissima.

 

Farfalle in salsa di noci e porcini

fusilliporcinienoci

La pasta con noci e funghi porcini è un delizioso primo piatto che all’apparenza può sembrare autunnale, ma che potrete preparare con i funghi surgelati o in alternativa con dei gustosi chiodini. Se volete un piatto saporito ma anche molto veloce potete anche provare con della pasta fresca; in ogni caso la ricetta è molto veloce ed il risultato… stra-garantito!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di farfalle integrali, 1/2 panetto di tofu, 200 g di noci già sgusciate, 3 cucchiai di panna vegetale, 100 g di funghi porcini, olio evo q.b., pepe nero, un mazzetto di prezzemolo fresco, sale q.b., aglio.

Procedimento: mettete a bollire abbondante acqua per la pasta e una presa di sale. A parte in un bicchiere per mixer versate il tofu ridotto a cubetti, le noci, la panna, un filo d’olio, un pizzico di sale e uno di pepe. Date una prima frullata e assaggiate. Regolate di sapore. A parte in un tegame mettete lo spicchio d’aglio, poco olio ed i funghi ridotti a fettine. Salate e pepate. Cuocete per 10′. Unite la salsa alla noci, abbassate la fiamma al minimo e cuocete altri 5 minuti. Tritate il prezzemolo. Nel frattempo buttate la pasta e cuocetela al dente. Scolatela ma conservate poca acqua per mantecare. Completate con prezzemolo e servite subito.