Risotto agli asparagi e pistacchi

risottoasparagipistacchiLa mia passione per i risotti è infinita e qui ne trovate l’ennesima, gustosa versione. Dolce ma non troppo, semplice ma elegante, buono anzi buonissimo!

Ingredienti per 2 persone: 200 g di riso tipo Carnaroli (anche un Roma… all’occorrenza va bene), 200 g di punte d’asparagi, 50 g di pistacchi, 1 scalogno, olio evo, 1 litro di brodo vegetale, pepe nero.

Procedimento: sistemate una casseruola sul fuoco basso con poco olio, scalogno lavato e affettato finemente, gli asparagi tagliati in piccole parti tipo rondelle tenendo a parte le punte che inserirete a metà cottura. Non appena lo scalogno imbiondisce unite il riso; tostatelo dopo di che avviate la cottura con 2 mestoli di brodo vegetale caldo. Ci vorranno circa 20′ di cottura in tutto. A circa 5 minuti dalla fine inserite i pistacchi tagliati a coltello (tenetene qualcuno per la fine). Cuocete per 10′ in tutto. A cottura ultimata, impiattate il risotto e sulla sommità cospargete con pepe nero macinato fresco e con pistacchi tagliati grossolanamente. Buon appetito!

Ciambellone pesche e pistacchi (con fornetto Versilia)

tortaIngredienti: 4 uova intere, la buccia grattugiata di 1 limone, 200 g di zucchero di canna, 150 ml di succo alla pesca, 150 ml di olio di girasole, 350 g di farina (ho usato quella senza glutine), 1 manciata di pistacchi sgusciati, 1 bustina di lievito per dolci (ho usato un lievito senza glutine), 2 pesche noci mature a pasta gialla.
Procedimento: in una grande ciotola aprite le 4 uova, unite la buccia di limone, lo zucchero e cominciate a batterle con una frusta elettrica. Unite anche il succo di frutta e l’olio a filo sempre “frustando”. Incorporate infine la farina e il lievito setacciati insieme e pochi cucchiai alla volta. Per finire aggiungete una manciatina di pistacchi. Ungete di olio uniformemente e poi infarinate bene il vostro “fornetto”. Versate il contenuto nella teglia, unite fettine di pesca con la buccia su tutta la superficie, spolverate di zucchero e di pistacchi. 

La cottura si effettua sul fornello più piccolo o su quello medio (il piccolo sembra essere più idoneo). Bisogna ricordarsi sempre di mettere prima lo spargi-fiamma sul fuoco, per qualche minuto, e poi di appoggiarci sopra la pentola chiusa ermeticamente con il coperchio. Nei primi 10′ cuocete con la fiamma al massimo poi abbassate al minimo e cuocete per altri 30′. Di solito una torta impiega circa 40/45 minuti per essere cotta ed è importante non togliere il coperchio per verificare la cottura prima che siano passati 30/35 minuti, altrimenti la torta potrebbe non lievitare bene. Se non possedete il fornetto Versilia cuocete in forno tradizionale a 170° statico per 35/40 minuti controllando la cottura.