Bismarck di Asparagi

asparagbismarckLa storia narra che il cancelliere tedesco ne mangiasse ben 12 alla volta. Ma amava anche ogni genere di carne, i vini del Reno e la birra bionda. Diceva: “Chi lavora molto deve nutrirsi bene”. Molto d’accordo su quest’ultima affermazione… un pò meno sulla quantità di uova. Bismarck, il “Cancelliere di ferro”, dominatore della vita politica europea per quasi trent’anni fino al 1890. Nonostante il nome, questo tipo di ricetta non fa parte della tradizionale cucina tedesca. Oggi ho voluto riproporvela in una versione più chic e particolare.

Ingredienti per 4 persone: 600 g di asparagi verdi, 4 uova grandi, un mazzetto di prezzemolo, 2 acciughine, olio evo, olio al tartufo, pepe nero, sale grosso.

Procedimento: tagliate la parte finale più dura degli asparagi e lavateli bene.
Legate gli asparagi fra loro con uno spago da cucina, per tenerli insieme ed evitare che si rompano durante la cottura. Fate bollire gli asparagi in acqua salata per circa 10/15 minuti, a seconda della grandezza.
Gli asparagi andrebbero cotti “in piedi”… per evitare che le punte si rompano. Per controllare che siano cotti, toccateli: devono essere al dente, cioè morbidi. Quando sono pronti, togliete la pentola dal fuoco ma non scolateli. Intanto preparate le uova: mettete a scaldare poco olio in un tegame antiaderente e aggiungete le uova. Per dare una forma diversa all’uovo potete anche cuocerlo all’interno di una formina in metallo.
Cuocete un uovo a persona: cercate di non rompere il tuorlo ed evitate che il bianco si cuocia troppo e diventi duro. In un mixer preparate il prezzemolo glia lavato, le due acciughine, olio e frullate. Tenete da parte.
Scolate gli asparagi e metteteli nel piatto da portata.
Quando l’uovo è cotto va adagiato sulle punte degli asparagi: irrorate gli asparagi col olio di cottura, la salsina al prezzemolo, olio al tartufo sul tuorlo e servite.