Risotto al radicchio e ricotta

risoradicchioricottaUn semplicissimo ma allo stesso tempo gustosissimo risotto con una mantecatura alternativa al solito burro, per una variante pregiata e altrettanto gustosa… da servire su una foglia fresca, oppure in un guscio di grana padano.

Ingredienti: 200 grammi di riso (Carnaroli o Vialone nano), 2/3 gambi di Radicchio Rosso, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 50 grammi di ricotta mista capra/vaccina freschissima, 1/2 cipolla piccola, olio extravergine di oliva q.b., 1 litro di brodo vegetale, sale e pepe q.b.

Procedimento: preparare il brodo vegetale già caldo a portata di mestolo:
nel frattempo, dopo aver lavato bene sotto acqua corrente il radicchio, tagliate le foglie a pezzettini e lasciatele da parte. In una casseruola antiaderente preparate il soffritto di cipolla ed olio evo e, successivamente, quando è ben dorato aggiungete il radicchio sfumando con il vino. Dopo un paio di minuti, unite il riso e lasciatelo tostare per un paio di minuti; versate poi, di tanto in tanto, un mestolo di brodo, man mano che viene assorbito. A metà cottura, cioè dopo sette otto minuti, assaggiate e nel caso regolate di sale. Assaggiate anche 2 minuti prima che sia pronto, in modo da sapervi regolare per la mantecatura finale.
Quando il riso è pronto, spegnete il fuoco e mantecate con la ricotta. Una macinata di pepe e potete servire.

 

Farfalle al farro con pomodori, taccole e ricotta

 

pastataccole

 

Le taccole, chiamate anche piselli mangiatutto, sono dei legumi tipici della primavera che non vanno sgranati ma si possono mangiare nella loro interezza. Sono ricche di fibre e quindi aiutano la regolarità intestinale. Grazie poi alla buona quantità di vitamine e sali minerali che contengono, questi legumi possono essere considerati un integratore naturale. Il contenuto calorico delle taccole è basso, s circa 41 kcal ogni 100 g di legume crudo. Quindi… cosa aspettate a provare questo splendido piatto?

Ingredienti per 2 persone: 160 g di pasta al farro, 150 g di pomodori tipo “Canestrino”, 150 g di taccole, 1 scalogno, peperoncino secco, 1 spicchio d’aglio, olio evo, un rametto di maggiorana, un rametto di timo, 50 g di ricotta semi stagionata, 5 foglie di basilico fresco, sale.

Procedimento: mettete a bollire una pentola di media misura e scottate per 5′ le taccole private delle codine all’estremità. Scolatele e tagliatele a losanghe di circa 3 cm. quella stessa pentola va rabboccata d’acqua e usata per lessare la pasta, aggiungendo poco sale. A parte,in un largo tegame antiaderente, prepariamo il condimento per la salsa: 4/5 cucchiai di olio evo e lo scalogno tagliato a fettine sottili saranno il primo passo del soffritto. Fiamma medio-bassa… unite le taccole e i pomodori tagliati a fettine. Mescolate bene e aggiungete basilico, maggiorana e timo. Salate leggermente. Cuocete per 15′. Nel frattempo tagliate la ricotta a fettine sottili. Lessate la pasta al dente (conservate poca acqua di cottura) e dopo averla scolata trasferitela direttamente nel tegame. Amalgamate bene il tutto e poi servite ogni piatto con una pioggia di ricotta.

 

Mezzi paccheri cremosi all’ortolana

0a0cb9e4-7289-4cb0-bc5e-ea499a25063eOggi, e come ogni tanto faccio, ospito la ricetta di amici o parenti… oggi è il turno mia nipote Sara. Nei pomeriggi di intenso studio pre-laurea, si rende necessaria una pausa… un pò di decompressione.  Per l’occasione condivido con voi la sua proposta colorata e gustosa di primo piatto, già molto estivo e da realizzare in poco tempo. Non mancate di provarlo!

Ingredienti per 3 persone: 300 g di pasta secca tipo mezzi paccheri (o mezze maniche… una pasta corta, rigata possibilmente), 1 zucchina media, 1/2 peperone giallo, 1/2 peperone rosso, 1/2 cipolla bianca, 125 g di ricotta vaccina non fredda, olio evo, sale, pepe.

Strumenti: un mixer ad immersione

50b674b0-7f8e-4dc5-861c-f2db70902425Procedimento: in un tegame antiaderente mettete poco olio, zucchina e peperoni ridotti a fettine o a cubetti. Salate leggermente. Cuocete la verdura per circa 20/25′ a fiamma bassa. Devono risultare morbide ma non sfatte. Mettete a bollire abbondante acqua salata. A cottura ultimata delle verdure frullatene 2/3, unite la ricotta e incorporate9b84ac95-2814-4437-bbc1-590f42f6cf47 bene gli ingredienti. Regolate di sale e di pepe. Lasciate alcune verdure intere per il servizio finale. Lessate la pasta al dente e conservate poca acqua di cottura se dovesse servire. Condite la pasta con la salsa ottenuta, le verdurine avanzate… e buon appetito!

Linguine alle verdure e ricotta

linguineraguvegericotta

Buon giorno e bentrovati cari followers! Torniamo a “spadellare” in allegria con un primo che ci trasporta in Puglia… Profumato, gustoso, accattivante e completo per un pranzo in leggerezza. Gli ingredienti? Pochi ma buonissimi!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di linguine “glutenfree”, 300 g di pomodori di Pachino, una melanzana tonda e piccola, 200 g di olive di Gaeta, 1 zucchina media, 400 g di ricotta freschissima (la mia arrivava direttamente dal Salento), aglio, olio evo, pepe nero, sale q.b.

Procedimento: mentre scaldate l’acqua per la pasta lavate ed asciugate bene le verdure; riducetele a cubetti della stessa misura e riuniteli in un tegame antiaderente con poco olio, uno spicchio d’aglio e le olive scolate. Avviate la cottura a fuoco medio per 5 minuti e poi abbassatela e proseguite cosi per 15′. Salate a piacere. Lessate le linguine al dente. Sul fondo di ogni piatto disponete uguale quantità di ricotta. Spadellate la pasta nel tegame del ragù vegetale unendo poca acqua di cottura e una spolverata di pepe nero. Impiattate come nell’immagine al centro del piatto e gustate questa meraviglia.