Polpette al salmone su crema di piselli

Buon giorno! Oggi vi spiego come fare un piatto praticamente con nulla: un po’ di pane in cassetta o pane di qualche giorno, patate lessate, dell’aneto o finocchietto selvatico o semplicemente prezzemolo, del salmone affumicato. Tutto ciò che avevo in frigorifero verso il fine settimana… Queste polpette sono molto, molto saporite e una tira l’altra. Nella versione che vi presento sono cotte in padella, ma se volete abbattere le calorie cuocetele in forno che comunque il risultato sarà forse un po’ meno soffice ma saranno comunque croccanti fuori e morbide all’interno. La salsa di piselli allo zenzero le avvolgerà e le renderà più complete come secondo piatto. Potrete proporle ai vostri ragazzi, oppure come sfizioso finger food per un antipasto (riduce le dimensioni della polpetta a quella di un’oliva ascolana per intenderci). Buona giornata dalla mia cucina!

POLPETTEALSALMONE

Ingredienti: 1 confezione di salmone affumicato da circa 400g, 2 patate lessate ancora tiepide, un mazzetto di aneto (in alternativa finocchietto o prezzemolo), un pezzetto di radice fresca di zenzero, 1/2 porro, 400 g di piselli surgelati, sale, pepe, 2/3 fette di pane in cassetta, pane grattugiato, noce moscata, olio evo, olio per friggere se necessario.
Procedimento: come prima cosa prendete il bicchierone del mixer e riunite all’interno il salmone ridotto a striscioline, le patate ridotte a tocchetti, le erbe aromatiche, 2 fette di pane in cassetta, pepe e un cucchiaino di olio. Frullate e controllatene la consistenza. Se vi sembrano troppo umide unite una fetta di pane. Spostate il composto in una ciotola. Create delle palline grandi come un’albicocca premendole appena sotto e sopra. Passatele al pangrattato. Scegliete il metodo di cottura che preferite: cotte in forno a 170° per max 15-20′; in padella con olio per friggere (non troppo) per una doratura uniforme.
Per la salsa: stufate per 20′ i piselli in un trito di porro e olio evo (poco). Regolate di sale e pepe. A 5 minuti dalla fine grattugiate la radice di zenzero (subito dopo averla privata della buccia esterna). Mescolate bene; regolate di sapore e tenete in caldo. Servite le polpette sul letto di salsa e buon appetito!

Quiche al salmone, peperoni rossi e finocchietto

3797589Ingredienti per la pasta brisè: 250 g di farina 00 (io ho usato quella senza glutine), 150 g di burro freddo, 1 cucchiaio di latte, 1 uovo intero
Ingredienti per il ripieno: 50 g di porri, 200 g di ricotta vaccina, 200 g di salmone affumicato, 2 peperoni rossi piccoli e dolci, finocchietto fresco, 1 uovo, olio evo, sale, pepe, prezzemolo tritato fresco.
Procedimento: partiamo subito con il preparare la base in pasta brisè. In una ciotola capiente (tipo insalatiera) setacciate 250 g di farina, unite il burro freddo a dadini, un pizzico di sale e cominciate a lavorare gli ingredienti dapprima con la punta delle dita poi un pò più energicamente. Unite un cucchaio di latte, l’uovo e impastate bene fino ad ottenere un composto liscio ed uniforme. Fate una palla ed avvolgetela in pellicola trasparente che lascerete in frigo a riposare per 30′. Per il ripieno preparate una ciotola dove metterete la ricotta, il salmone a pezzetti, il tuorlo dell’uovo (conservate l’albume), un goccio di olio, sale, pepe e prezzemolo tritato. Preriscaldate il forno a 170°C statico. Riprendete la pasta dal frigo; stendetela con un mattarello leggermente infarinato fino ad ottenere un disco che sia più grande della base della vostra teglia e un pò di più per avere un bordo. Forate il fondo con una forchetta, riempitelo con carta di alluminio o dei fagioli secchi per far si che non si alzi il fondo. Cuocete la base per 16-17′. Estraete la teglia. Togliete i fagioli (o l’alluminio) e riempitela con il ripieno ben distribuito sulla superficie. Infornate di nuovo per altri 10′ controllando bene. Potete gustarvela calda, tiepida o temperatura ambiente e con una spolverata di prezzemolo fresco e finocchietto!