Spaghetti al frullato

spaghetti al frullato

Ecco la prima delle due ricette presenti nel libro Cuochi a Prescindere cucinato e scritto da Maria Antonietta Montella, della quale vi scrivo su milanoalquadro.com. Questa in particolare mi ha colpita per semplicità, profumi e facilità di esecuzione. Si tratta di uno spaghetto estivo e a basso contenuto calorico. A mio parere… lo mangerei tutto l’anno! Il risultato va ben oltre un normale spaghetto al pomodoro. Direi… un’esperienza mistica!

Ingredienti per 4 persone: 320 g di spaghetti, 12 pomodori perini, 2 spicchi di aglio fresco privato del germe interno (per molti indigesto) o in alternativa la punta di un cucchiaio di aglio fresco, 12 foglie di basilico fresco, 8 cucchiai di olio, sale q.b., la punta di un cucchiaio di zucchero.

20200905_193838Procedimento: mettete a bollire una pentola di acqua con una presa di sale; nel frattempo preparate la salsa. Lavate e pelate i pomodori. Privateli di semi, acqua e filamenti. Metteteli in un frullatore (in alternativa il bicchierone del mixer ad immersione) insieme all’aglio, sale, basilico, zucchero e olio. Dovrà risultare una salsa soffice e morbida. Appena 20200905_193940pronta la pasta, scolatela in una zuppiera, unite la salsa e condite con passione. Potete servirla così in purezza, ma anche con una spolverata di formaggio grattugiato, oppure con ricotta salata a scaglie o ancora con una manciata di capperi. Liberate la fantasia!

Per la stagione meno calda e per non privarvi di tale golosità, scaldate semplicemente la salsa.

 

Calamarata con fave e feta

calamaratafavefetaUn piatto super estivo, con poche calorie, veloce da eseguire e leggero.

Ingredienti per 2 persone: 200 g di pasta tipo calamarata Rummo, 300 g di fave sgusciate, 100 g di feta light, un mazzetto di basilico, 4 cucchiai di pinoli, 1 spicchio d’aglio, pepe nero, olio evo.

Strumenti: un mixer

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta, già salata. Scottate le fave in una casseruola di acqua già a bollore e salata per 5/7 minuti circa. Scolatele e trasferitele in un bicchiere da mixer, con qualche foglia di basilico fresco, pinoli, olio (indicativamente 4 cucchiai abbondanti), pepe nero e un pizzico di sale. Frullate per un paio di minuti. Tenete da parte. Tagliate la feta a dadini. Scolate la pasta al dente, conservando una tazzina d’acqua di cottura per la mantecatura finale. Condite la pasta con la salsa, amalgamate bene. Servite completando con i dadini di formaggio, foglioline di basilico e spolverata di pepe.

Spaghetti in crema di ricotta, timo e limone

spaghiricottatimolimone

Tre soli ingredienti. Tre prelibatezze. Un piatto fresco e a suo modo leggero e raffinato. Oggi va in scena la delicatezza. Una volta provati non li abbandonerete più.

Ingredienti: 350 g di spaghetti, 300 g di ricotta di capra, rametti di timo fresco, 2 limoni non trattati, sale.

Procedimento: come prima cosa mettete a scaldare l’acqua per la pasta, leggermente salata. A parte, in una ciotola lavorate la ricotta con un pizzico di sale, la buccia grattugiata di due limoni, foglioline di timo (meno quelle per la decorazione finale). Assaggiate e aggiustate di sapore. Se non si sentisse troppo il gusto del limone aggiungete pochi cucchiai del suo succo. Prelevate un bicchiere di acqua di cottura. Scolate al dente e incorporate la salsa. Unite poca acqua, necessaria a rendere fluido il tutto. Servite subito completando con rametti di timo freschi.