Crocchette di verdure miste

crocchette

Ed ecco una classica ricetta che potremmo anche catalogare svuota frigo ma anche… facciamo mangiare verdure ai bambini… ma anche pranzo veloce per ufficio o pic nic… in qualunque modo le chiameremo…. ci piaceranno e le potremo variare a seconda del contenuto del nostro frigorifero.

Ingredienti: 2 patate grandi, 100 g di piselli già lessati, 100 g di carote già lessate, 50 g di scalogno, 50 g di spinaci novelli, 2 cucchiai di parmigiano, 1 uovo, pangrattato q.b., sale, pepe, olio evo, olio di semi.

Procedimento: lessate subito le patate in acqua bollente con al buccia. Se volete accellerare i tempi e avete il microonde, tagliatele a cubetti (senza buccia), mettetele in una ciotola di vetro piena d’acqua con un pizzico di sale e cuocete per 6 minuti a potenza medio alta (sui 650/700W). Trasferitele in una zuppiera, schiacciatele con una forchetta; unite i piselli e le carote già lessati e ridotti a cubettini, l’uovo, gli spinaci tagliati finemente a coltello, lo scalogno tritato, il formaggio, sale e pepe. Impastare bene con le mani… formate delle sfere che schiaccerete sulle sommità e passatele nel pangrattato. A questo punto potete o friggerle in olio ben caldo di semi o passarle in forno per 20′ a 180°C.

Mini burger alla ligure

miniburger

Oggi una ricetta super semplice da proporre anche ai bambini: leggera e gustosa, semplice e invitante. Se poi alcuni ingredienti sono già pronti… meglio!

Ingredienti per 8 mini burger: 400g di patate novelle rosse già lessate, 100 g di fagiolini già lessati, 1 uovo intero, 50 g di pane grattuggiato, 100 g di grana padano 12 mesi (se i burger li fate per soli adulti usate il pecorino e una punta d’aglio), un cucchiaino di pinoli tostati, 2 foglie di basilico, sale, pepe bianco, olio di semi per friggere.

Procedimento: in una ciotola riunite le patate (passate allo schiacciapatate), i fagiolini tagliati piccoli, uovo, formaggio, pane, basilico tritato a coltello, i pinoli tostati e tagliati a pezzetti, poco sale, pepe. Impastate bene con le mani; aggiustate di sale. Formate delle piccole polpette schiacciandole a formare un mini burger e mettete da parte. Nel mentre, versate l’olio in un tegame anti-aderente. Cuocete le polpette da entrambe le parti fino a dorarle. In alternativa e più light… potete cuocerle in forno a 180° per circa 15′.

 

Polpette di melanzane e bufala

polpettemelanzaneebufalaAdoro le polpette in tutte le varianti e tra le mie preferite ci sono le polpette di melanzane, profumate e con un cuore morbido e filante.

Potete farle sia fritte che al forno, il risultato sarà comunque fantastico. E se poi avete della passata di pomodoro avanzata potete riciclarle il giorno dopo e riproporle in umido.

Ingredienti: 500 g di melanzane, 1 uovo, 4 fette di pane tipo pancarrè, 4 cucchiai di parmigiano reggiano, pangrattato q.b., prezzemolo fresco tritato, q.b., sale, olio extra vergine di oliva, 1-2 spicchio d’aglio, 80-100 g di mozzarella di bufala.

Procedimento: lavate le melanzane, tagliatele a cubetti e fatele rosolare in una padella antiaderente con un poco olio, aglio in camicia. Salate. Fate cuocere per circa 10′ fino a quando si saranno ammorbidite un pò. In una terrina sbriciolate il pane, aggiungete il formaggio, il basilico tritato, unite le melanzane cotte e l’uovo. Impastate, aggiungete del pangrattato fino ad avere un impasto ben amalgamato (io ne ho aggiunto 2 cucchiai rasi). Formate le polpette mettendo al centro un pezzetto di mozzarella. Potete prepararle anche in anticipo e conservare in frigo fino al momento di cuocerle.

Per la cottura in olio profondo: passate le polpette nel pangrattato e friggetele in un tegame a sponde medie e poche per volta per 3-4 minuti, fino a doratura desiderata. Scolatele e appoggiatele su un foglio di carta da cucina. Servitele subito!

Per la cottura in forno: rivestite una teglia con carta forno e mettete un po’ di olio, fate rotolare le polpette per ungerle bene tutte. Cuocerle in forno preriscaldato a 180° per circa 20-25′. Gli ultimi 10′ giratele per farle dorare bene.

Polpette di melanzane e curry

polpettedimeanzane

Tutti le amano! Partendo da quelle a base di carne fino ad arrivare a quelle a base di pesce, di ortaggi, di cereali, di legumi.

La ricetta di oggi è pressochè un esperimento: le mie polpette di melanzane prevedono pochi ingredienti e facilmente reperibili per un risultato goloso e anche economico. Possono essere servite come finger food, come antipasto e anche come secondo piatto vegetariano. Le polpette di melanzane si preparano in circa 30′ e si cuociono in soli 10 minuti. Se preferite la leggerezza potete evitare la frittura e cuocere le polpette di melanzane al forno con un po’ di olio.

Ingredienti per 4 persone: 2 melanzane medie, 2 pugni di miglio (circa 100 g), 100 g di grana padano grattugiato, un mazzetto di basilico, un rametto di timo, 100 g di pane grattugiato, 1 spicchio d’aglio, un cucchiaio di curry, sale, pepe, olio evo, farina di mais tipo “Fioretto”.

Procedimento: come primo passo mettete d’acqua a scaldare in una casseruola alta e stretta. Al momento del bollore, salate e lessate il miglio precedentemente risciacquato per circa 10′. A parte, lavate bene le melanzane e tagliatele a cubetti. Versate 3 cucchiai di olio in un tegame antiaderente, unite uno spicchio di aglio e le melanzane. Avviate la cottura a freddo. Mescolate di continuo tenendo la fiamma piuttosto “allegra”. Dopo circa 10′ unite un cucchiaio di curry, qualche foglia di timo fresco e di basilico spezzato con le mani. Unite 1/2 bicchiere d’acqua. Salate e pepate a piacere. Cuocete per altri 10 minuti poi spegnete. Trasferite la verdura in un mixer e frullate il tutto. Fatto questo riunite in una ciotola grande le melanzane, il miglio, il pangrattato, il grana. Incorporate tutti gli ingredienti prima con un cucchiaio poi con le mani. Assaggiate e regolate di sapore se necessario. In un piatto versate un paio di manciate di farina di mais. Per cuocere le polpette usate lo stesso tegame antiaderente usato in precedenza leggermente unto d’olio. Ungetevi le mani con olio evo e create delle polpette che passerete prima nel mais e poi subito nel tegame. Fate così fino ad esaurimento del composto. Servite calde sono fantastiche!

PS: la mia versione è ricca sia di basilico, di timo e anche molto ricca di curry!!

 

Polpette al salmone su crema di piselli

Buon giorno! Oggi vi spiego come fare un piatto praticamente con nulla: un po’ di pane in cassetta o pane di qualche giorno, patate lessate, dell’aneto o finocchietto selvatico o semplicemente prezzemolo, del salmone affumicato. Tutto ciò che avevo in frigorifero verso il fine settimana… Queste polpette sono molto, molto saporite e una tira l’altra. Nella versione che vi presento sono cotte in padella, ma se volete abbattere le calorie cuocetele in forno che comunque il risultato sarà forse un po’ meno soffice ma saranno comunque croccanti fuori e morbide all’interno. La salsa di piselli allo zenzero le avvolgerà e le renderà più complete come secondo piatto. Potrete proporle ai vostri ragazzi, oppure come sfizioso finger food per un antipasto (riduce le dimensioni della polpetta a quella di un’oliva ascolana per intenderci). Buona giornata dalla mia cucina!

POLPETTEALSALMONE

Ingredienti: 1 confezione di salmone affumicato da circa 400g, 2 patate lessate ancora tiepide, un mazzetto di aneto (in alternativa finocchietto o prezzemolo), un pezzetto di radice fresca di zenzero, 1/2 porro, 400 g di piselli surgelati, sale, pepe, 2/3 fette di pane in cassetta, pane grattugiato, noce moscata, olio evo, olio per friggere se necessario.
Procedimento: come prima cosa prendete il bicchierone del mixer e riunite all’interno il salmone ridotto a striscioline, le patate ridotte a tocchetti, le erbe aromatiche, 2 fette di pane in cassetta, pepe e un cucchiaino di olio. Frullate e controllatene la consistenza. Se vi sembrano troppo umide unite una fetta di pane. Spostate il composto in una ciotola. Create delle palline grandi come un’albicocca premendole appena sotto e sopra. Passatele al pangrattato. Scegliete il metodo di cottura che preferite: cotte in forno a 170° per max 15-20′; in padella con olio per friggere (non troppo) per una doratura uniforme.
Per la salsa: stufate per 20′ i piselli in un trito di porro e olio evo (poco). Regolate di sale e pepe. A 5 minuti dalla fine grattugiate la radice di zenzero (subito dopo averla privata della buccia esterna). Mescolate bene; regolate di sapore e tenete in caldo. Servite le polpette sul letto di salsa e buon appetito!