Filetti di Quorn alla cacciatora piccante

quornVi domanderete… cos’è il Quorn? Mi è stato consigliato in alternativa all’uso della soia nella mia personale alimentazione vegetariana. Ed è stato un colpo di fulmine. La consistenza è quella dei funghi porcini, il sapore simile a quello del pollo… ma carne non è! I prodotti Quorn contengono micoproteine, un’importante fonte proteica alternativa alla carne. Le proteine contribuiscono alla crescita e al mantenimento della massa muscolare. La Mycoprotein™ è una fonte di proteine alternativa alla carne, a basso contenuto di grassi saturi e ad alto contenuto di fibre.

28203682_6117632062120_1384815155514179584_nIngredienti per 2 persone: 4 Filetti Quorn (scongelati se possibile), olio evo, q.b., 1 cipolla rossa di Tropea, 2 spicchi di aglio, 400 g di passata di pomodoro, 3-4 ramoscelli di origano secco, una manciata di olive taggiasche, foglie di basilico, sale, pepe, peperoncino secco.

Procedimento: in un largo tegame antiaderente, riscaldate 1 cucchiaio da tavola di olio d’oliva fuoco medio e soffriggete la cipolla per 4-5 minuti, finché non inizia ad lucidarsi e ammorbidirsi. 27954150_6117632062320_7427632943243198464_nAggiungere l’aglio, la passata di pomodoro, 1/2 cucchiaio di peperoncino, le foglie di basilico, le olive e l’origano. Portare a ebollizione, unite i filetti di #Quorn, coprite e cuocete a fuoco basso per 15-20 minuti, mescolando spesso. Regolate di sale e pepe e poi servite ben caldi.

Melanzane sott’olio

melanzane2Ingredienti per 4 vasetti da 250 ml: 2kg di melanzane tonde viola già pulite, 1 Litro di Aceto di Vino, 500ml di Acqua, 1/2 cucchiaio di Sale Grosso, 1 spicchio di Aglio, origano fresco ed essiccato a piacere, 1 litro di olio di oliva, peperoncino (facoltativo).
Procedimento: lavate bene le melanzane, togliamo la buccia e tagliamole a cubetti. Dobbiamo pesarne 2 kg già pulite. In una pentola grande, portiamo a bollore l’aceto, l’acqua e il sale. Preparate una zuppiera con dentro un asciugamano di cotone pulito. Scottiamo poco alla volta tutte le melanzane: due mestoli pieni di melanzane per soli tre minuti. Scolate bene con una schiumarola e ricominciate fino ad esaurimento. Fate intiepidire e poi, richiudendo il canovaccio, strizzate bene e fate uscire più liquido possibile.
Condite con aglio e origano. Mescolate bene e lasciate così per un’ora. Nel frattempo sterilizzate i vasetti (#4stagioniBormioli): portate a bollore acqua calda, immergete i vasetti, dopo 5 minuti anche i tappi. Bollite per 15/20′. Lasciate scolare su un asciugamano. A vasetti asciugati, riempiteli poco per volta aggiungendo l’olio e premendo con un cucchiaio da minestra, fino a raggiungere l’orlo. Chiudete saldamente con il tappo. Riponete in posto fresco per 24 ore. Riaprite i vasetti e aggiungete olio: le melanzane devono essere sempre coperte. Richiudete bene; lasciate passare 8 giorni e potrete gustarle. Resistono chiuse almeno un anno. 
 Ma… siete pronti a gustare le melanzane negli antipasti o usarle per farcire torte salate, preparare crostini, piadine e panini?

proced