Tortino di polenta ai carciofi e funghi porcini

polenta

La polenta è un piatto di montagna ricco e nutriente, adatto anche per chi sceglie un regime alimentare vegetariano, e che può essere servito come piatto unico. A mio avviso la polenta è parte integrante, fondamentale della cultura gastronomica dell’Italia Settentrionale, e proprio per questo viene usata come ingrediente per realizzare diverse specialità: la vediamo spesso protagonista abbinata a sughi ricchi di salumi o piccola cacciagione; come nido fumante di formaggi e burro; “pasticciata con ragù di pomodoro o di carne. Per questa ricetta potete utilizzare qualsiasi tipo di funghi, preferite sempre porcini  italiani (mi raccomando) se in stagione… altrimenti sostituiteli con funghi secchi da far rinvenire in abbondante acqua.  I carciofi se possibile, preferiteli freschi. La polenta può essere più o meno morbida, ma nel nostro caso dovendo scegliere di servire la polenta con i funghi in cocotte mono-porzione, vi consiglio di avere una polenta più soda. In mancanza di tempo ma attanagliati dalla fame, potete scegliere una polenta istantanea che richiede un tempo di cottura molto più breve.

Cosa vi servere: 4 cocotte mono-porzione con coperchio, 1 paiolo in rame (se lo avete), un cucchiaio di legno.

Ingredienti per 4 persone: 125 g di farina di mais di buona qualità, 500 ml di acqua, 2 manciate di funghi porcini secchi, 4 cuori di carciofo, un rametto di rosmarino, 100 g di grana a scaglie, 1 spicchio d’aglio, sale, pepe, olio evo.

Procedimento: in una casseruola a sponde alte bella capiente, portate ad ebollizione l’acqua, dopo di che salatela e versate la farina di mais a pioggia, mescolando. Cuocete la polenta a fuoco basso per circa 40 minuti mescolando spesso e con vigore. Nel frattempo ammollate i funghi in abbondante acqua calda fino a che non si saranno ammorbiditi. a questo punto scolateli. Lavate bene i carciofi, tagliateli in 8 spicchietti e togliete la “barba interna”. Passateli in tegame con un filo d’olio, aglio vestito ma leggermente schiacciato con il palmo della mano, un rametto di rosmarino, sale e pepe a gusto. Unite i funghi secchi e spadellate tutto insieme. Una volta pronta disponete la polenta sul fondo di ogni cocotte procedendo così: 1 – strato di polenta; 2 – strato di funghi e carciofi con scaglie di grana; 3 -copertura con polenta; 4 – finitura del piatto con funghi e carciofi.

Tenete in caldo in forno se necessario.

Mezze maniche piccanti con finferli e Branzi

mezzemanichefinferlie branzi

Proseguiamo con le ricette a mezza strada tra l’estate e l’inizio autunno… due soli ingredienti ma di assoluta qualità ed eccellenza. Non vi dico altro altro se non… provatela.

Ingredienti per 2 persone: 200 g di mezze maniche @Rummo, 200 g di funghi tipo finferli, 50 g di formaggio tipo Branzi (non troppo stagionato), 1 rametto di rosmarino, 1 spicchio d’aglio, olio evo, sale, pepe.

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta e una presa di sale grosso. Lavate bene i finferli e successivamente tamponateli con carta da cucina. Prendete un tegame antiaderente, versate 2 o 3 cucchiai di olio evo, i funghi lavati e tagliati a striscioline, uno spicchio d’aglio steccato, poco sale e pepe. Unire anche un rametto di rosmarino. Regolate di sale. Cuoceteli per 15 minuti e se per caso dovessero asciugarsi troppo unite poca acqua di cottura. Buttate la pasta e lessatela al dente. Tagliate a bastoncini il formaggio e tenetelo da parte. Scolate la pasta e trasferitela nel tegame dei funghi spadellando per un minuto per amalgamare i sapori. Servite con bastoncini di formaggio appoggiati sopra.

Frittata in torretta con asparagi e fave

fritattaPic-nic, pranzo in ufficio, prima gita la mare o montagna… calda o fredda… la frittata è buona sempre sempre! Se poi è arricchita di primizie e colore ancora meglio! Se poi la gustate nel weekend con la persona del cuore… Top!

Ingredienti per due persone: 4 uova grandi bio, 100g di grana grattugiato, 50 g di porro, 150 g di asparagi e 150 g di fave freschi, 5 pomodori pizzuttelli, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, sale, pepe, olio evo.

IMG_3105Procedimento: in acqua già a bollore lessate asparagi e fave per 10′. Scolateli e metteteli da parte, una volta tagliati a “cubetti”. In un recipiente battete le uova con il formaggio, il prezzemolo, il sale e il pepe. Unite i pomodori tagliati piccolini e il resto delle verdure verdi (100 g di entrambe), porri compresi tagliati a rondelle. In un tegame anti-aderente scaldate poco IMG_3106olio e cuocete un paio di frittate (dividete il composto). Con l’aiuto di un coppa pasta, ricavate dei dischi che “impilerete” alternando le verdure rimaste.

Fermate tutto con un bastoncino di legno e il gioco è fatto!