Flower Burger

25 settembre 2016foto1
Dopo una mattinata di shopping terapeutico, abbiamo deciso di provare un locale del quale avevo sentito parlare in rete e dal noto nutrizionista Marco Bianchi. Nato nell’ottobre 2015, è la nuova meta vegan per cultori di hamburger. Nell’arco di un anno le sedi Flower Burger sono diventate 4: 2 a Milano, 1 a Monza e una a Roma. Noi siamo stati nel locale di Via Vittorio Veneto, 10 a Milano – zona Porta Venezia.

foto2L’ambiente? Tutto all’insegna de “figli dei fiori”. Le pareti sono riccamente decorate con grafiche anni ’70… quasi una copertina dei Beatles; atmosfera friendly e distesa, tavoli alti in legno naturale e sgabelli in ferro smaltato per condividere il pasto tra amici ma anche con chi non si conosce. Dietro il bancone… la cucina con laboratorio a vista! Gli hamburger: coloratissimi, allegri e 100% vegan! In menù 6 scelte molto golose: Classic Cecio, Spicy Cecio, Cheesy Cecio, Pepper Seitan, Flower Burger, Tofungo. Pane, burger e salse sono tutte “home made” e si sente… la nostra scelta è andata su Spicy Cecio (pane alla curcuma, burger di ceci, tartare di cipolle di Tropea, pomodori,insalata, spinaci, salsa spicy) e sul Cheesy Cecio (pane nero al carbone vegetale, burger di ceci, insalata, pomodori, flower cheese alle erbe, salsa tartarella).foto4 Abbiamo preso due gazzose e delle deliziose patate Savory. Il tutto servito in una mini cassetta della frutta. L’hamburger è davvero molto buono, e per chi come me non mangia più carne, non ti fa rimpiangere il classico modello americano. L’insieme è gustoso, abbondante, a tratti difficoltoso da gestire a livello di “morso”. Il pane è fragrante e saporito, il burger di ceci non ingozza, le salse gustose ma non invadono. Le patate sono abbondanti e saporite. Quindi nulla da dire.

foto5Punti un pò dolenti: il locale è un pò piccolo, 5 tavoli o giù di li, in cucina c’è una sola persona che compone i burger (ma devo dire che ci mette tutta la volontà) e non ci sono servizi igienici. Tempo di attesa: 20′ abbondanti. La ragazza al bancone ci dice che il locale di Via Vigevano, in zona Porta Genova è più grande, su due piani e con servizi igienici propri.La spesa? 23 euro e 50, già scontato del 10%. Ti viene consegnata una Flower Card per accumulare timbri e avere diritto ad un burger omaggio ogni 10. Nulla di regalato ma di sicuro gusto e qualità rendono questo locale meritevole di una seconda visita.

Manzo alla Stroganoff

1603414Ingredienti per 4 persone: 500 g di cipolle bionde, 500 gr di funghi misti tipo champignon, porcini, chiodini (fuori stagione ovviamente surgelati), 50 g di burro, 80 gr di panna acida, 500 g di polpa di manzo, olio evo, 3 cucchiai di prezzemolo, 45 ml di vodka, sale, pepe, farina q.b.
Procedimento: affettate molto finemente la cipolla; tagliate a sfilaccetti il manzo. Preparate una casseruola dove metterete un pò d’olio e le cipolle a stufare. Unite un goccio d’acqua. Passati 5 minuti unite i funghi ed il prezzemolo, salate e pepate a piacere. Nel mentre, infarinate gli straccetti di manzo, togliendo l’eccedenza di farina. Cuoceteli in un altro tegame antiaderente unitamente a un pò d’olio e burro. Mescolate bene e dopo 5 minuti sfumate con la vodka. Trasferite i funghi nel tegame della carne, amalgamate bene e unite la panna acida. Assaggiate spesso per regolare il sapore secondo i vostri gusti. Non appena la panna avrà tirato un pò sarete pronti a servire questa meraviglia.
Per un gusto meno deciso potete sostituire la panna acida con una semplice panna vegetale”

Gnocchi al pesto aromatico

gnocchitricIngredienti per 2 persone: 500 g di gnocchi (acquistati oppure preparati secondo la ricetta che trovate alla sezione Cucinando), una manciata di pomodori tipo datterino, 5 cucchiai di stracciatella vaccina, grana grattugiato.
Per il pesto aromatico: in uguale misura procuratevi un mazzetto di prezzemolo, menta e basilico, 1/2 spicchio di aglio, olio evo, una manciata tra anacardi non salati e pinoli, pomodorini rossi sott’olio, sale, pepe. Frullate tutto insieme e per breve tempo. Assaggiate e regolate di sale.
Procedimento: lessate gli gnocchi e non appena salgono a galla trasferiteli in una zuppiera, conditeli con il pesto aromatico e grana grattugiato. Servite nei piatti e completate con pomodoro crudo tagliato a metà e un pò di burrata per ciascun piatto.