Gnocchi di farro e ricotta

gnocchidifarro

Buongiorno a tutti cari lettori! Oggi vi lascio la ricetta di questo primo piatto chè è più un esperimento visto che ho usato una farina diversa. Si possono preparare in pochissimi minuti, da servire saltati in padella con un condimento semplice ma sempre universalmente amato!

Ingredienti per 4 persone: 500 g Ricotta di pecora, 200 g Farina di farro (io ho usato Prometeo), 2 Uova biologiche piccole, 2 manciate di pomodorini misti freschi, 1 scalogno, 1 cucchiai olio evo, qb Sale Fino, qb Pepe Nero macinato fresco, qb prezzemolo tritato.

Procedimento: in una ciotola schiacciate con una forchetta la ricotta e aggiungetevi la farina, il sale, le uova. Impastate tutto formando un composto lavorabile. Potreste dover aggiungere un poco di farina. Lasciate riposare 15 minuti.

Nel mentre, preparate abbondante acqua salata per cuocere gli gnocchi e un tegame per il sughetto: nel tegame mettete poco olio e scalogno tritato che andrete a soffriggere; aggiungere i pomodorini tagliati in 4 parti o a metà; salare e cuoce per circa 20′.

passopassoRiprendete l’impasto: formate dei cordoncini con porzioni di impasto e tagliate degli gnocchetti con la punta del coltello lunghi circa 2 cm. Avete ben tre alternative: passarli sui rebbi della forchetta, su una grattugia oppure sullo strumento rigato in legno per gli gnocchi che vedete nelle foto qui sopra.

Lessate gli gnocchetti in acqua salata, finché non vengono a galla, poi saltateli nel tegame del sugo, unite prezzemolo e spolverata di pepe e servite subito!

Farro in Vasocottura

farroinvasocottura

 

Una ricetta semplice che, grazie alla presenza di  un cereale ottimo come il farro e verdurine varie, diventa un ottimo piatto unico. Un mix perfetto per queste giornate  dove si desidera pranzare leggeri ma con gusto! Così ho deciso di tentare la cottura in vasetto. Ora non mi resta che lasciarvi la ricetta.

Ingredienti per 2 persone : 250 g di farro già lessato, 100 g di piselli surgelati o già lessati, una manciata olive nere piccole denocciolate, 8 pomodorini, mezza cipolla bionda, 4 cucchiai Olio Evo, qualche foglia Basilico, un cucchiaio di capperi, 1/2 peperone giallo, 1/2 cucchiaio di olio al peperoncino.

2 vasetti da 500ml

Procedimento: pelate e affettate la cipolla. Lavate i pomodorini e riduceteli a cubetti. Mettete in ciascun vasetto da 500 ml, un pò di cipolla, i piselli, 4 pomodorini, 125 grammi di farro, peperone giallo a tocchetti, un cucchiaio di olio, i capperi suddivisi in due vasetti, foglie di basilico, le olive anch’esse suddivise, un pizzico di sale e 50 ml di acqua.

 

Completate i 2 vasi e chiudete bene. Procedete con la cottura su fornello: prendete una casseruola in acciaio e un asciugamano che servirà a tamponare i movimenti dei vasetti in fase di bollitura. A partire dal bollore dell’acqua calcolate 15-17′.

Terminata la cottura, lasciate riposare la ricetta per 20 minuti. Tempo durante il quale si formerà il sottovuoto e si ultimerà la cottura. Nel frattempo cuocete gli altri vasetti.

Al termine di questo tempo servite direttamente in tavola… tra lo stupore dei vostri ospiti.

Aromatizzate con altro basilico, mescolate e servite.

Tagliatelle con pomodori, prezzemolo e rucola

tagliatellefarropomrucSe c’è un formato di pasta che non manca mai nella mia dispensa è proprio la meravigliosa tagliatella al farro prodotta da #LucianaMosconi. Ruvida, sottile e meravigliosamente gustosa… oggi la accompagno ad un sughetto semplice fatto con i pomodori freschi di mercato, prezzemolo e rucola freschi. A voi la scelta: provare o non provare… questo è il dilemma!

Ingredienti per 2 persone: 2 nidi di tagliatelle al farro Luciana Mosconi (o quelle che preferite usare), 500 g di pomodori pizzuttelli, 1 scalogno, 1 mazzetto piccolo di prezzemolo e 1 di rucola, scaglie di parmigiano reggiano 14 mesi, olio evo, sale e pepe.

Procedimento: iniziamo con il preparare la salsa di accompagnamento delle tagliatelle lavando bene i pomodori. Prendete una casseruola a sponde alte… all’interno mettete lo scalogno affettato, 4 cucchiai di olio e i pomodori tagliati semplicemente a metà. Avviate la cottura e proseguite per un’oretta a fuoco molto basso senza farlo troppo asciugare. Regolate di sale. Tagliate  a coltello prezzemolo e rucola. Se il sugo lo preparare prima di pranzo o cena, a 10′ dalla cottura finale della salsa mettete a scaldare l’acqua della pasta con poco sale. Lessatela al dente. Condite le tagliatelle con la salsa, il trito di erbe e completate con scaglie di parmigiano.

Farfalle al farro con pomodori, taccole e ricotta

 

pastataccole

 

Le taccole, chiamate anche piselli mangiatutto, sono dei legumi tipici della primavera che non vanno sgranati ma si possono mangiare nella loro interezza. Sono ricche di fibre e quindi aiutano la regolarità intestinale. Grazie poi alla buona quantità di vitamine e sali minerali che contengono, questi legumi possono essere considerati un integratore naturale. Il contenuto calorico delle taccole è basso, s circa 41 kcal ogni 100 g di legume crudo. Quindi… cosa aspettate a provare questo splendido piatto?

Ingredienti per 2 persone: 160 g di pasta al farro, 150 g di pomodori tipo “Canestrino”, 150 g di taccole, 1 scalogno, peperoncino secco, 1 spicchio d’aglio, olio evo, un rametto di maggiorana, un rametto di timo, 50 g di ricotta semi stagionata, 5 foglie di basilico fresco, sale.

Procedimento: mettete a bollire una pentola di media misura e scottate per 5′ le taccole private delle codine all’estremità. Scolatele e tagliatele a losanghe di circa 3 cm. quella stessa pentola va rabboccata d’acqua e usata per lessare la pasta, aggiungendo poco sale. A parte,in un largo tegame antiaderente, prepariamo il condimento per la salsa: 4/5 cucchiai di olio evo e lo scalogno tagliato a fettine sottili saranno il primo passo del soffritto. Fiamma medio-bassa… unite le taccole e i pomodori tagliati a fettine. Mescolate bene e aggiungete basilico, maggiorana e timo. Salate leggermente. Cuocete per 15′. Nel frattempo tagliate la ricotta a fettine sottili. Lessate la pasta al dente (conservate poca acqua di cottura) e dopo averla scolata trasferitela direttamente nel tegame. Amalgamate bene il tutto e poi servite ogni piatto con una pioggia di ricotta.