Roll di branzino croccante

branzinocroc

Buongiorno!! Anche se siamo in vacanza dobbiamo continuare a trattarci bene. Soprattutto a tavola. E per chi è in villeggiatura al mare l’impresa risulta più facile. Oggi cuciniamo dei filetti di branzino senza troppo snaturalizzarli, anzi esaltandoli e rendendoli appetibili anche per i più piccoli della famiglia.

Ingredienti per 4 persone: 4 filetti interi di branzino (o 8 piccoli), 200g di pane grattugiato, sesamo chiaro, 300 g tra spinaci e erbette già lessate, uno spicchio di aglio, un mazzetto di basilico, 2 falde di pomodori secchi, sale, pepe, olio evo.

Procedimento: come primo passo lavate bene il basilico, asciugatelo e trasferitelo in un piccolo mixer a lame. Unite poco olio e le falde di pomodoro tagliate a striscie. Frullate velocemente per un minuto poi riponete in frigorifero. In un tegame medio ripassate le verdure con poco olio e 1/2 spicchio di aglio. Salate e pepate a piacere. Passiamo al pesce: controllate bene che non ci siano spine passando il palmo delle mani su ogni filetto. Nel caso, estraetele con una pinzetta. Lavateli e teneteli da parte. Preparate la panure con il pane grattugiato, una puntina di aglio, poco olio e i semi di sesamo. Scaldate un’ampio tegame antiaderente con 2 cucchiai di olio ben distribuiti. Passate i filetti nella panure, premete bene con il palmo della mano e cuoceteli fino a leggera doratura su entrambi i lati. Man mano che cuociono trasferiteli su un piatto da portata, mettete una forchettata di verdura, arrotolate e fermate con bastoncino di legno. Serviteli accompagnati dalle verdure rimaste e con la salsa al basilico.

Tartine avocado&salmone fumè

3992282Ingredienti per 4 persone (2 tartine a testa): 4 fette di pane in cassetta integrale, 1 avocado non troppo maturo, 50 g di porro, 50 g di rucola, il succo di 1/2 limone, 100 g di salmone affumicato, pepe nero, olio evo.
Procedimento: lavate bene l’avocado e tagliatelo a metà; staccate il nocciolo centrale, togliete eventuali impurità poi con un cucchiaio trasferite tutta la polpa in un piccolo mixer. Unite il porro tagliato a rondelle, il succo di limone, la rucola, 2 cucchiai di olio evo, un’abbondate macinata di pepe nero, sale a piacere. 
Mixate velocemente per un paio di minuti. Regolate di sale. 
Nel frattempo che lasciate riposare in frigo la crema, tostate in padella il pane in cassetta, da entrambe le parti;  già tagliato a dischetti. 
Per un effetto più abbrustolito sporcate il fondo con un cucchiaino di olio. 
Preparate le vostre tartine: spalmate su ogni disco un cucchiaio di salsa, tagliate una fettina di salmone e arrotolatela come se fosse una piccola rosa e adagiatela sulla salsa. Decorate con rucola fresca e un’abbondante macinata di pepe nero. 

Crostata al lemon curd

Ingredienti per la frolla:crostata 250 g di farina bianca (anche SG), 120 g di burro, 1 uovo intero non freddo, 100 g di zucchero di canna, 1/2 bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale, scorza di limone, zucchero a velo per la finitura, mirtilli.
Ingredienti per il lemon curd: 3 uova, 160 g di zucchero di canna, 1 dl di succo di limone, 50 g di burro, la scorza di un limone non trattato.
Procedimento: in un contenitore per mixer riunite il burro  pezzetti con la farina; successivamente unite zucchero, uovo, 1 pizzico di sale e la scorza di limone e frullate nuovamente. Estraete il composto, lavoratelo un minuto per comparato quindi riponetelo in frigo per 1/2 ora avvolto da pellicola. Nel frattempo prepariamo la crema. In una ciotola a sponde alte riunite le uova con lo zucchero e il succo di limone che andranno montati con un frusta elettrica. Trasferite il composto in una casseruola appoggiata su una pentola piena di acqua che sobbolle. Il famoso bagnomaria… Cuocete sempre mescolando per 10 minuti. Non appena si addenserà unite il burro tagliato a dadini e la scorza di limone. Dopo aver incorporato il tutto lasciate raffreddare. Riprendete la frolla, stendetela secondo la forma della vostra teglia tonda (non più di 24 cm di diametro) o rettangolare (33×11 cm). Ungete bene il fondo e infarinatelo leggermente. Rifinite i bordi che eccedono, coprite con un foglio di carta forno e riempite con  fagioli secchi. In mancanza di questi appoggiati dentro una teglia più piccola. Cuoceremo la base “in bianco” per 20′ a 170°. Poi toglieremo peso e carta forno e finiremo la cottura per altri 7 minuti. Togliete dal forno e lasciate raffreddare. Completate la crostata con la crema, alcuni mirtilli disposti a vostro piacere, una fetta intera di limone al centro. A piacere… un po’ di zucchero a velo.