Spaghetti con broccoli, capperi, pomodori secchi

spaghibrocc

Oggi è Sant’Ambrogio e per i milanesi è senz’altro grande occasione per entrare nel mood dello shopping natalizio. E allora… facciamoci due spaghi leggeri e gustosi e usciamo a divertirci. Ma nel frattempo vi lasco la ricetta così non perdete tempo!

Ingredienti per due persone: 200 g di spaghetti, 150 g di broccoletti sbollentati, 3 falde di pomodoro secco, 1 cucchiaio di capperi di Pantelleria, un cucchiaio di mandorle in scaglie, olio evo, aglio, sale e pepe.

Procedimento: mettete a bollire l’acqua per la pasta con una presa di sale grosso. Nel mentre, in un tegame antiaderente, versate 3/4 cucchiaio di olio, uno spicchio di aglio vestito ma pressato con il palmo della mano, i broccoletti leggermente sminuzzati a mano, le mandorle, i pomodori secchi tagliati a julienne (striscioline). Avviate tutto a freddo e spadellate per il tempo di cottura degli spaghetti. Salate e pepate a piacere. Gli ultimi due minuti serviranno ad aggiungere i capperi dissalati. Scolate velocemente la pasta conservando acqua di cottura per la fluidità del piatto finale.

Muffin salati ai broccoli

muffinCosa cucinare quando ti trovi ben 500 g di broccoli sbollentati? I muffin sono delle tortine (dolci o salate) realizzate con un impasto a base di uova, farina, latte e lievito istantaneo. Questi che vi propongo sono salati e di una morbidezza unica! I broccoli e il peperone rosso creano un mix impareggiabile di gusto. E in più fanno bene e se togliamo il peperone possiamo proporli anche ai più piccoli. Questa è la mia ricetta: provateli e sappiatemi dire…

Ingredienti per circa 10/12 muffin: 200 g di cime di broccoli (già lessati), 2 uova, 100 g di farina bianca (anche gluten free), 1/2 peperone rosso, 50 g di latte, un pizzico di sale, 50 g di parmigiano, 2 cucchiai di olio evo, 1 cucchiaio di lievito istantaneo per torte salate, pepe bianco.

IMG-4833Procedimento: in una zuppiera capiente raccogliete la farina setacciata con il lievito, il sale, poco pepe e il parmigiano. Aggiungete quindi le 2 uova intere, mescolate bene con una frusta o una forchetta e incorporate anche il latte e l’olio. Unite i broccoli lessati e tagliati grossolanamente a coltello e il peperone tagliato a dadini. Mescolate bene per ottenere un composto omogeneo e riempite per  due terzi ogni stampo. Infornate i muffin a 170° per circa 20/25 minuti in modalità statica. Sfornateli e lasciateli intiepidire per qualche minuto prima di servire.

Per una versione gourmet vi suggerisco una fondutina di parmigiano da mettere sul fondo di ogni piatto, il muffin nel mezzo, una spolverata di pepe nero.

Focaccia croccante con porri e broccoli

focaccia

La focaccia è uno di quei prodotti lievitati che mi riporta sempre ai tempi della scuola. Te la portavi con te, appena consegnata dal tuo panettiere, e la consumavi all’intervallo di mezza mattina… con un’attesa, un’aspettativa di gusto e profumo che ti distraeva dalla lezione di storia. Senza contare che metà se ne andava in cavalleria perché, giustamente, i compagni volevano assaggiarla. Adesso la preparo quando non ho pane in casa, per una cena leggera e poco impegnata; io la gusto con le verdure grigliate o con dei formaggi; e ancora servita con hummus di melanzane o ceci.  Il mondo delle focacce è davvero variegato. Alta, bassa, farcita nel mezzo o solo insaporita di sale e rosmarino. Le basi sono utili a diverse destinazioni. Quella di oggi è la ricetta per avere una focaccia croccante. Una giusta quantità di olio extravergine, una curata lavorazione manuale, una giusta lievitazione vi permetterà di gustare un prodotto croccante e gustosissima.

Ingredienti per due teglie (4 persone): 500g di farina OO (la mia è senza glutine), 15g di olio extravergine d’oliva, 15 g di lievito fresco di birra (gluten-free), 15 g di sale fino, 320ml di acqua tiepida (non calda), 300 g di broccoli già lessati, 1/2 porro, 2 rametti di rosmarino, sale grigio Bretone da macinare.

IMG-4872Procedimento: potete scegliere di lavorare tutto a mano (considerate che l’impasto risulterà un pò appiccicoso) oppure preferire un robot da cucina con braccetti in plastica (non lame). Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida. Su un tagliere o in un contenitore capiente versate la farina setacciata. Con la mano fate un buco nel mezzo e versateci dentro il lievito, il sale fino, l’olio, e poca acqua per volta. Incorporate piano piano i liquidi e impastate a lungo… anche 10/15′. Passato questo tempo, coprite l’impasto con della pellicola trasparente e lasciate lievitare per almeno 30′. IMG-4873Nel frattempo disponete la carta forno nelle due teglie e ungete per bene. Terminato il tempo di lievitazione, dividete l’impasto, stendetelo con le mani leggermente unte. Bucherellate con le dita per creare un effetto “materassino”. Cospargete di poco olio, IMG-4878sale grosso, rosmarino, porri lavati e tagliati a rondelle. Accendete il forno in modalità statico a 170°. Sistemate le teglie in forno e cuocete per 15′. Negli ultimi 5′ unite i broccoli, coprite con la stagnola. Il porro si abbrustolirà comunque ma di certo darà un valore aggiunto alla vostra focaccia.

 

Cavolfiori al gratin

cavolfiorigratin

Non tutti sanno che questa verdura è ricca di vitamine ed elementi nutrizionali fondamentali per il nostro organismo. Il nome scientifico del cavolfiore è caulis floris. Questo ortaggio appartiene alla famiglia delle crucifere, insieme al cavolo cappuccio, al cavolo rosso e al cavolo verza Per appurarne la freschezza, bisogna osservare se le foglie sono croccanti e accertarsi che non contengano zone scure; inoltre l’infiorescenza (la parte che mangiamo) deve presentarsi con tonalità accese e deve essere ben consistente al tattoSpesso questa verdura viene bistrattata in cucina per via dell’odore non proprio piacevole che emana durante la fase di cottura. In realtà si può ovviare al problema in due modi: poggiando sul coperchio un pezzo di pane raffermo bagnato nell’aceto oppure mettendo all’interno dell’acqua di cottura mezzo limone.

Oggi ve li propongo in una bella varietà e con un sapore per palati allenati: verde chiaro del romanesco, verde scuro del broccoletto, e per finire viola, giallo e bianco.

Ingredienti: 600 g  tra cavolfiori bianchi, gialli, viola, broccolo romanesco, cima di rapa (in alcuni supermercati della grande distribuzione li trovate già misti), 150 g di pane grattugiato, 3 spicchi di aglio medi, colatura di alici di Cetara, sale, pepe, olio evo, 1 cucchiaio di burro, grana padano (facoltativo).

Procedimento: come prima cosa da fare è di mondare e lavare bene la verdura.  Suddividetela in cimette poi lessatela in abbondante acqua non troppo salata. Fatto questo preparate due tegami: uno grande per saltare i cavolfiori e uno più piccolo per in pangrattato. Scolate i cavolfiori al dente. Trasferiteli nel tegame con 1 spicchio di aglio infilzato da uno stuzzicadenti (per poterlo recuperare in seguito), e 4/5 cucchiai di buon olio di oliva. Un goccio di acqua di cottura e insaporite con sale e pepe. A parte nel tegame piccolo avrete messo il pane grattugiato, un cucchiaino di colatura di alici, 1 spicchio di aglio intero + mezzo schiacciato con un coltello e ridotto a poltiglia. Insaporite il pane ma non bruciatelo assolutamente. Quindi fiamma dolce. Nel frattempo i cavolfiori si saranno insaporiti e il condimento avrà tirato. Unite il pane (recuperate l’aglio), spadellate pochi secondi e servite con una spolverata di formaggio.

Radiatori con broccoli, pomodori secchi e curry

pastabroccpom

“Avvolgente, gustosa e insieme delicata… grazie a questi colori allegri può sembrare una pasta estiva ma non lo è. Il profumo e il sapore vi conquisterà al primo assaggio.”

Ingredienti per 4 persone: 350 g di pasta Garofalo tipo radiatori (nel caso vanno bene anche i fusili), 300 g di broccoli tipo Rapino, 100 g di robiola di capra, 2 cucchiai di panna di soia, 50 g di pomodori secchi sott’olio, olio evo, sale, pepe nero, 1 cucchiaio di curry.
Procedimento: lavate, mondate, tagliate in piccoli pezzi e lessate i broccoli in acqua salata. Non fateli stracuocere. Scolateli con una schiumarola ma conservate l’acqua di cottura perchè ci lesserete la pasta, unita ad un cucchiaio di curry. In un pentolino piccolo sciogliete la panna e la robiola, unitamente a due cucchiai di acqua di cottura della pasta.Salate e pepate. Spegnete la fiamma appena inizia a sobbollire. Tagliate i pomodori a striscioline. Scolate la pasta, unite tutti gli ingredienti, amalgamate bene e servite con un filo di olio evo a crudo e altro pepe.

“Questo piatto è adatto a chi è intollerante al lattosio e, se usate pasta senza glutine, anche per questo tipo di problematica.”