Spaghetti al ragù di lenticchie e agrumi

spaghilentiseagrumiOggi una profumatissima alternativa al ragù di lenticchie. L’ideale se avete ospiti vegani: sarà perfetto da servire anche sotto forma di condimento per lasagne, cannelloni o su crostoni di pane, da portare in ufficio. Ecco la ricetta per prepararlo al meglio.

Ingredienti per 4 persone:350 g di spaghetti #Rummo (gluten-free), 1 scalogno, 2 foglie di alloro, olio evo, 250 g di lenticchie verdi piccole secche, 1 limone, 1 arancio (non trattati), 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, sale, pepe.

Procedimento: in una casseruola scaldate l’olio e lo scalogno tagliato a fettine. Unite le lenticchie e le foglie di alloro. Aggiungere poca acqua e un cucchiaio di concentrato di pomodoro. A questo punto abbassate al minimo il fuoco e lasciate cuocere per 30′ circa. Le lenticchie non dovranno scuocere quindi controllate ogni tanto. Grattugiate la buccia del limone e dell’arancia e aggiungetene 2/3 solo a fine cottura delle lenticchie. Il resto mettetelo temporaneamente in frigo. Nel frattempo portate a bollore l’acqua salata e cuocete la pasta. Versate il ragù caldo sulla pasta e servite con una “spolverata” di agrumi freschi e un filo di olio evo.

Spaghetti cremosi agli agrumi e spuma di cavolfiore

spaghiagrumiErano giorni che volevo sperimentare questo connubio insolito: la freschezza degli agrumi unita alla morbidezza di una spuma di cavolfiore al profumo di mare… provatela! La primavera è arrivata in cucina!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti al farro (anche le linguine normali ben si prestano), la buccia grattugiata di un pompelmo rosa e di un limone grande (entrambi bio), 1 bicchiere del loro succo, 400 g di cavolfiori lessati ancora caldi, 1/2 bicchiere di panna veg, 4 acciughe del Mar Cantabrico, sale, prezzemolo tritato fresco, olio evo.

Procedimento: iniziate subito con il mettere a bollore abbondante acqua calda salata per la pasta che cuocerà in circa 6/7 minuti. In una piccola casseruola scaldate leggermente la soia alla quale unirete il succo del limone e parte della buccia grattugiata. Salate leggermente. In un mixer invece radunate il cavolfiore, 3/4 cucchiai di olio evo, 1/2 mestolino di acqua di cottura e le acciughe. Frullate fino a che il composto avrà raggiunto la consistenza di una spuma. Tenete in caldo. Scolate al dente la pasta, conditela con la salsa agli agrumi e del prezzemolo tritato al momento. Adagiate gli spaghetti, per ogni piatto, sulla base di spuma al cavolfiore… un giro d’olio e voilà!

 

Crostata al lemon curd

Ingredienti per la frolla:crostata 250 g di farina bianca (anche SG), 120 g di burro, 1 uovo intero non freddo, 100 g di zucchero di canna, 1/2 bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale, scorza di limone, zucchero a velo per la finitura, mirtilli.
Ingredienti per il lemon curd: 3 uova, 160 g di zucchero di canna, 1 dl di succo di limone, 50 g di burro, la scorza di un limone non trattato.
Procedimento: in un contenitore per mixer riunite il burro  pezzetti con la farina; successivamente unite zucchero, uovo, 1 pizzico di sale e la scorza di limone e frullate nuovamente. Estraete il composto, lavoratelo un minuto per comparato quindi riponetelo in frigo per 1/2 ora avvolto da pellicola. Nel frattempo prepariamo la crema. In una ciotola a sponde alte riunite le uova con lo zucchero e il succo di limone che andranno montati con un frusta elettrica. Trasferite il composto in una casseruola appoggiata su una pentola piena di acqua che sobbolle. Il famoso bagnomaria… Cuocete sempre mescolando per 10 minuti. Non appena si addenserà unite il burro tagliato a dadini e la scorza di limone. Dopo aver incorporato il tutto lasciate raffreddare. Riprendete la frolla, stendetela secondo la forma della vostra teglia tonda (non più di 24 cm di diametro) o rettangolare (33×11 cm). Ungete bene il fondo e infarinatelo leggermente. Rifinite i bordi che eccedono, coprite con un foglio di carta forno e riempite con  fagioli secchi. In mancanza di questi appoggiati dentro una teglia più piccola. Cuoceremo la base “in bianco” per 20′ a 170°. Poi toglieremo peso e carta forno e finiremo la cottura per altri 7 minuti. Togliete dal forno e lasciate raffreddare. Completate la crostata con la crema, alcuni mirtilli disposti a vostro piacere, una fetta intera di limone al centro. A piacere… un po’ di zucchero a velo.

Marmellata della Costiera Amalfitana

7257520Ingredienti per 6-7 vasetti da 250 g: 2 kg di limoni non trattati, 1,3 kg di zucchero bianco.
Procedimento: lavate con molta cura i limoni. Aiutatevi con una spazzolina da cucina. Asciugatel bene. Tagliate le due estremità. Cominciate a fare delle fettine sottili (eliminate i semi) che taglierete in quattro parti. Preparate una bella pentola grande a sponde alte dove metterete i limoni (tipo quella che usate per la pasta), riempitela con 6,5 litri di acqua fredda e portate tutto ad ebollizione. Spegnete, lasciate raffreddare per 30 minuti, scolate bene.
Rimettete i limoni in un’altra pentola dove avrete portato a bollore lo stesso quantitativo di acqua della prima cottura. Fate riprendere bollore e poi spegnete di nuovo. Fate riposare per altri 30 minuti; scolate e tenete da parte. La terza e ultima fase consiste nel riprendere la famosa pentola, versarvi i limoni, coprirli di zucchero e lasciateli una notte in frigorifero. Il giorno dopo prendete il contenitore con i limoni, lasciateli a riprendere tono per 10 minuti; trasferiteli in una pentola senza scolarli e cuoceteli nuovamente per 20-25 minuti. Mescolate spesso cosi lo zucchero non si attacca. Il risultato sarà abbastanza denso. Togliete dal fuoco, trasferite nei vasi, capovolgete e fate raffreddare. 
VI SUGGERISCO: la marmellata si conserverà per almeno 6 mesi.