Bastoncini di zucchina… GranMix!

Ingredienti per 4 persone: 8 zucchine piccole, 1 spicchio d’aglio, un ciuffo di salvia, 20 g di burro, parmigiano grattato, sale e pepe.
Procedimento: Lavate e tagliate a bastoncini le zucchine. Fate sciogliere il burro e unitevi l’aglio e la salvia. Aggiungete le zucchine e fatele insaporire per 10 minuti. Aggiungete il formaggio e continuate a cuocerle fino a che saranno cotte ma ancora “al dente”. Salate e pepate a piacere durante la cottura.

Scaloppe alla Vesuvio

Ingredienti per 4 persone: 500 g di fesa di vitello a fettine, 1 spicchio d’aglio, 300 g di sugo di pomodoro, 180 g di mozzarella, prezzemolo tritato, olio, sale e pepe.
Procedimento: private le fettine delle parti grasse e, se sono troppo lunghe, tagliatele a metà. Tagliate a fette la mozzarella. Sbucciate l’aglio e fatelo rosolare in un largo tegame con poco olio d’oliva. Unite la carne e farela rosolare a fuoco allegro per un paio di minuti. Salate e pepate, versate il sugo pronto nel tegame, rigirando le fettine. Finite la cottura per due minuti; sistemate le fettine di mozzarella su ogni fettina, lasciate che si fondano un po’, salate e spolverizzate con il prezzemolo poi servite.

Pescatrice arrotolata

Ingredienti per 4 persone: 800 g di coda di rospo, 100 ml di vino bianco, 1 spicchio di aglio, limone a fettine, foglie di alloro, 80 g pomodori rossi secchi (sott’olio… vedi ricetta), farina bianca SG, olio extravergine d’oliva.
Procedimento: legate la coda di rospo con lo spago da cucina per mantenere la forma in cottura. Infarinatela e rosolatela sui 4 lati in poco olio d’oliva. Sfumate con il vino bianco, unite lo spicchio d’aglio schiacciato ma vestito, il limone a spicchi, qualche foglia di alloro e i pomodori sminuzzati a coltello. Abbassate al minimo la fiamma, mettete un coperchio e cuocete per altri 15 minuti facendo attenzione a girare ogni tanto il pesce. Scoperchiate, regolate di sale, pepate e finite la cottura per altri 3-4 minuti al massimo. Servite a fettine alte circa 1 cm con la sua salsa di cottura.

Riso Mare&Monti

4633742Premessa. Questa è una preparazione che si effettua con l’ausilio della Wok e a freddo. Ma potete usare un tegame a sponde alte e antiaderente.
Ingredienti per 2 persone: 180 g di riso oroginario, 400 g di code di gambero, 1 zucchina, funghi porcini secchi e ammollati in acqua tiepida, curry (meglio se piccante), scalogno, sale, prezzemolo fresco tritato, 1 spicchio d’aglio tritato, olio extravergine.
Procedimento: in un pentolino preparate dell’acqua calda per il riso. Prendete lo scalogno e tritatelo bene. Riducete le zucchine a dadini. Private i gamberi del filetto e del carapace (se sono surgelati purtroppo dovrete farlo a cottura ultimata). Cominciate a scaldare la Wok a fuoco basso. Versate 3 cucchiai di olio extravergine, lo scalogno, 1 spicchio d’aglio infilato in uno stecchino di legno (per recuperarlo), le zucchine e i fughi ammollati e leggermente tagliuzzati. Rimescolate energicamente. Alzate leggermente il fuoco, aggiungete un cucchiaio abbondante di curry. Unite il riso e continuate a mescolare. Da qui in poi cuocete il riso aggiungendo poco liquido per volta per non farlo attaccare. Regolate di sale. Assaggiate sempre durante la cottura. Ci vorranno circa 15-17 minuti. Tempo che dovrete passare a mescolare abbastanza frequentemente. Lasciatelo leggermente all’onda, ovvero morbido e al dente. Servitelo direttamente nella Wok con una spolverata di prezzemolo.
VI SUGGERISCO: per migliorare il risultato usate gamberi freschi e usate le teste per preparare un brodino (fumetto) di pesce/vegetale. Ovvio che ci vuole più tempo dei classici 20 minuti che ho impiegato io a preparare il tutto.

Stracciami… ma di calamari saziami!

Ingredienti per 6 persone: 250g di calamaretti puliti, 200 g di farina bianca (anche S.G.), 200 g di spinaci novelli, 150 g di mandorle a filetti, 50 g di semola di grano duro, 2 uova, un’arancia, ½ scalogno, parmigiano grattato, olio d’oliva, sale e pepe.
Procedimento: su una base di lavoro ampia (anche di legno) ponete le due farine a “montagnetta”, fate un buco nel mezzo con le mani e apriteli dentro le uova. Lavorate con le mani fino a che la pasta risulterà liscia, omogenea ed elastica. Avvolgetela nella pellicola e ponetela in frigorifero per 30’. Passato questo tempo tirate la foglia con un matterello sulla base spolverata di farina per non farla attaccare. Con un tagliapasta o un semplice coltello, tagliate delle striscie irregolari. A parte frullate le mandorle con 300 g di olio e il succo di un’arancia. Unire man mano gli spinaci fino ad ottenere una crema fluida. Regolate di sale e pepe e due cucchiai di parmigiano. Tagliate i calamari in anelli sottili. Fateli poi saltare per pochi minuti con poco olio e mezzo scalogno tritato finemente. Salate e pepate a piacere. Lessate la pasta fresca per 4 minuti. Tenete da parte un pò d’acqua di cottura poi scolateli nel tegame dei calamaretti. Aggiungete la crema, mantecate a fuoco spento. Servite subito… magari con un bel Vermentino ligure freschissimo!

Ri-cotte al gratin

Ingredienti per 4 persone: 400 g di ricotta, 2 tuorli sodi, grana padano grattato, burro, prezzemolo, maggiorana, timo, sale e pepe.
Procedimento: in una ciotola mescolate la ricotta con 3 cucchiai di grana grattato, 2 di prezzemolo e gli aromi tritati finemente. Unite i 2 tuorli d’uovo schiacciati, salate e pepate a piacere. Con l’aiuto di due cucchiai da minestra ( e tanta maestria…) formate delle quenelle (gnocchetti allungati) che poserete con ordine in una pirofila imburrata. Cospargete di fiocchi di burro e infornate per 25’ (gli ultimi 5 con la funzione grill).

Rondelle bicolore

Ingredienti per 8 persone: 2 rotoli di pasta fresca per lasagne da 250 g l’una, 200 g di pesto (meglio se fatto in casa), 500 g di ricotta freschissima, 150 g di grana grattato, olio extravergine di oliva, basilico e sale.
Procedimento: stendete i rotoli di pasta. In una terrina lavorate la ricotta con il pesto, poco sale e una manciata di parmigiano cercando di ottenere una crema liscia e morbida. Spalmatela sui rotoli di pasta badando di non arrivare ai bordi. Riarrotolate le sfoglie, premetele bene sui bordi. Poneteli ognuno in due teli di cotone, legateli con lo spago, lessate i rotoli in acqua bollente e poco salata per 30 minuti. Toglieteli dall’acqua, sgocciolateli e lasciateli intiepidire. Nel frattempo scaldate il forno a 180°. Tagliate i rotoli a rondelle di circa 2 cm di spessore; poneteli in una teglia imburrata poco sovvrapposte, date un giro d’olio e una spolverata di grana grattuggiato. Fatele gratinare per 5 minuti. Servite caldissime!

Gnocchi Eco-chicGnocchi Eco-chic

Ingredienti per 4 persone: 600 g di patate, 300 g di spinaci lessati, un uovo, 200 g di farina GF, 150g di formaggio Castelmagno (o di grana padano tenero), 1,5 dl di panna fresca da cucina, 30 g di burro, sale e pepe.
Procedimento: lavate e lessate le patate con la buccia per 40 minuti partendo dall’acqua fredda. Scolatele, pelatele e schiacciatele bene. Tritate finemente con un mixer gli spinaci strizzati. Uniteli alle patate incorporando alche l’uovo, la farina il sale e il pepe. Preparate gli gnocchi: dividete l’impasto in tanti cilindretti dello spessore di circa 2 cm. E tagliateli a tocchetti regolari; se volete potete passarli su una grattuggia o sui rebbi di una forchetta. In una casseruola sciogliete il burro, la panna, il formaggio a scaglie: Lessate gli gnocchi fino a che non verranno tutti a galla e conditeli con la salsa di formaggio.

Crema di fegatini

Ingredienti per 8 persone: 200 g di fegatini di pollo, 200 g di fegatini di anatra, 150 g di brandy o cognac, 100 g di mascarpone,  1 scalogno, pane tipo toscano da affettare, sale fino, burro, pepe.
Procedimento: pulite e sciacquate bene i fegatini. Tagliateli a dadini. Scaldate un tegame antiaderente e scioglietevi una noce di burro e lo scalogno tritato; aggiungete i fegatini che dovranno ben rosolare all’esterno e rimanere morbidi internamente. Salate, pepate e levateli dal fuoco per farli raffreddare. Deglassate il fondo di cottura dei fegatini con il liquore, fate ridurre della metà poi spegnete. Quando la salsa si sarà intiepidita, versatela sui fegatini e lasciatela raffreddare. Con l’aiuto di un mixer ad immersione frullate i fegatini fino a che non diventano lisci e setosi. Unite il mascarpone a cucchiaiate ma usate una frusta per mescolare. La crema è pronta per essere trasferita in una bella ciotola, coperta con pellicola e lasciata a riposare per almeno 12 ore.
VI SUGGERISCO: servitela a temperatura ambiente leggermente cosparsa di sale fino e foglioline di timo, accompagnata da fette di pane passato in forno. 

Polpettine bianche-verdi

Ingredienti per 45 pezzi: 65o g di cime di rapa, 300 g di caciocavallo piuttosto dolce, 90 g di pane in cassetta (SG), 35 g di pistacchi tritati, 2 uova, limone, pangrattato (SG), farina (SG), olio EVO, olio di semi di arachide, sale.
Procedimento: scottate le cime di rapa in acqua bollente con il succo di un limone per massimo 4 minuti. Scolate e strizzate benissimo. Saltatele in tegame caldissimo con poco olio per un minuto. Spegnete la fiamma. Prendete il pane in cassetta; eliminate la crosta e riducetelo a dadini. Fate lo stesso con il caciocavallo ma grattuggiato grossolanamente. In un robot da cucina mettete le cime e il pane in cassetta. Date una prima fruttata. Unite il caciocavallo e frullate nuovamente. Trasferite il composto in un recipiente e lasciate riposare e insaporire per 30′. 
Passato questo tempo formate delle sfere che passere nelle uova battute, nel pangrattato mescolato ai pistacchi, ancora nell’uovo e nel pangrattato. Friggete le polpettine in olio d’arachide fino a perfetta doratura. Salate e servite caldissime!!!