Stracciami… ma di calamari saziami!

Ingredienti per 6 persone: 250g di calamaretti puliti, 200 g di farina bianca (anche S.G.), 200 g di spinaci novelli, 150 g di mandorle a filetti, 50 g di semola di grano duro, 2 uova, un’arancia, ½ scalogno, parmigiano grattato, olio d’oliva, sale e pepe.
Procedimento: su una base di lavoro ampia (anche di legno) ponete le due farine a “montagnetta”, fate un buco nel mezzo con le mani e apriteli dentro le uova. Lavorate con le mani fino a che la pasta risulterà liscia, omogenea ed elastica. Avvolgetela nella pellicola e ponetela in frigorifero per 30’. Passato questo tempo tirate la foglia con un matterello sulla base spolverata di farina per non farla attaccare. Con un tagliapasta o un semplice coltello, tagliate delle striscie irregolari. A parte frullate le mandorle con 300 g di olio e il succo di un’arancia. Unire man mano gli spinaci fino ad ottenere una crema fluida. Regolate di sale e pepe e due cucchiai di parmigiano. Tagliate i calamari in anelli sottili. Fateli poi saltare per pochi minuti con poco olio e mezzo scalogno tritato finemente. Salate e pepate a piacere. Lessate la pasta fresca per 4 minuti. Tenete da parte un pò d’acqua di cottura poi scolateli nel tegame dei calamaretti. Aggiungete la crema, mantecate a fuoco spento. Servite subito… magari con un bel Vermentino ligure freschissimo!

Ri-cotte al gratin

Ingredienti per 4 persone: 400 g di ricotta, 2 tuorli sodi, grana padano grattato, burro, prezzemolo, maggiorana, timo, sale e pepe.
Procedimento: in una ciotola mescolate la ricotta con 3 cucchiai di grana grattato, 2 di prezzemolo e gli aromi tritati finemente. Unite i 2 tuorli d’uovo schiacciati, salate e pepate a piacere. Con l’aiuto di due cucchiai da minestra ( e tanta maestria…) formate delle quenelle (gnocchetti allungati) che poserete con ordine in una pirofila imburrata. Cospargete di fiocchi di burro e infornate per 25’ (gli ultimi 5 con la funzione grill).

Rondelle bicolore

Ingredienti per 8 persone: 2 rotoli di pasta fresca per lasagne da 250 g l’una, 200 g di pesto (meglio se fatto in casa), 500 g di ricotta freschissima, 150 g di grana grattato, olio extravergine di oliva, basilico e sale.
Procedimento: stendete i rotoli di pasta. In una terrina lavorate la ricotta con il pesto, poco sale e una manciata di parmigiano cercando di ottenere una crema liscia e morbida. Spalmatela sui rotoli di pasta badando di non arrivare ai bordi. Riarrotolate le sfoglie, premetele bene sui bordi. Poneteli ognuno in due teli di cotone, legateli con lo spago, lessate i rotoli in acqua bollente e poco salata per 30 minuti. Toglieteli dall’acqua, sgocciolateli e lasciateli intiepidire. Nel frattempo scaldate il forno a 180°. Tagliate i rotoli a rondelle di circa 2 cm di spessore; poneteli in una teglia imburrata poco sovvrapposte, date un giro d’olio e una spolverata di grana grattuggiato. Fatele gratinare per 5 minuti. Servite caldissime!

Gnocchi Eco-chicGnocchi Eco-chic

Ingredienti per 4 persone: 600 g di patate, 300 g di spinaci lessati, un uovo, 200 g di farina GF, 150g di formaggio Castelmagno (o di grana padano tenero), 1,5 dl di panna fresca da cucina, 30 g di burro, sale e pepe.
Procedimento: lavate e lessate le patate con la buccia per 40 minuti partendo dall’acqua fredda. Scolatele, pelatele e schiacciatele bene. Tritate finemente con un mixer gli spinaci strizzati. Uniteli alle patate incorporando alche l’uovo, la farina il sale e il pepe. Preparate gli gnocchi: dividete l’impasto in tanti cilindretti dello spessore di circa 2 cm. E tagliateli a tocchetti regolari; se volete potete passarli su una grattuggia o sui rebbi di una forchetta. In una casseruola sciogliete il burro, la panna, il formaggio a scaglie: Lessate gli gnocchi fino a che non verranno tutti a galla e conditeli con la salsa di formaggio.

Bucatini Vista Mare

Ingredienti per 4 persone: 1 spicchio di aglio in camicia, 4 cucchiai di olio extravergine, una manciata di prezzemolo tritato, una manciata di capperi di Pantelleria, 2 fette di pesce spada freschissimo, ½ bicchiere di vino bianco, 200 g pomodori pelati, 2 melanzane, burro, 320 g di bucatini.
Procedimento: tagliate a fette le melanzane e grigliatele su una piastra ben calda. Pulite il pesce spada dalla spina centrale e dalla pelle scura esterna. Mondate e tritate il prezzemolo. Sciacquate leggermente i capperi dal sale di conservazione. In una pentola antiaderente soffriggete il pesce spada con l’olio, l’aglio vestito e i capperi. Dopo qualche minuto sfumate con il vino bianco. Aggiungete i pomodori pelati schiacciati e continuate la cottura a fuoco basso per una decina di minuti senza sfaldare il pesce spada. Aggiungete il prezzemolo. Nel frattempo ponete una pentola con acqua salata sul fuoco e cuocete al dente i bucatini. In una teglia di media misura disponete le melanzane con fiocchi di burro. Scolate la pasta, versatela nella pentola dove avete fatto cuocere il pesce spada. Fate amalgamare il tutto e versate nella teglia. Passare in forno a 180° per 15’.

Ravioli della Domenica

Ingredienti per 2 persone1169683
Per la sfoglia: 200 g di farina (senza glutine), 2 uova, un pizzico di sale e un goccio di acqua (nel caso usate la farina senza glutine).
Per il ripieno: 200 g di ricotta, grana padano grattato, un uovo, sale, pepe, prezzemolo.
Procedimento: su una spianatoia versate la farina setacciata, fate una conchetta con le mani al centro, aprite le due uova, aggiungete un pizzico di sale e, con l’aiuto di una forchetta, sbattete le uova e incorporate la farina. Ad operazione ultimata, rimboccatevi le mani e impastate energicamente. Se vi rendete conto che l’impasto risulta un po asciuttino, aggiungete pochissima acqua. Quando avrete finalmente un’impasto degno di questo nome… lasciatelo riposare per almeno 30 minuti. Nel frattempo preparate il ripieno semplicemente riunendo tutti gli ingredienti in una terrina e mescolando bene.
Adesso arriva la parte più impegnativa. Riprendete l’impasto e, con l’aiuto di un mattarello, tirate la sfoglia bella sottile. Attenzione a non romperla… Se proprio non avete voglia usate la macchina per tirare la pasta. Con l’aiuto di un pennello, bagnate leggermente la superficie con acqua tiepida; con l’aiuto di un cucchiaino, disponete poco ripieno a distanza di circa 5 cm a intervalli regolari e su file parallele. Occupate metà dello spazio perchè vi servira per coprire la parte occupata dal ripieno. Prendete un tagliapasta rotondo (quello che usate per le torte) o anche un coltello. premente delicatamente la sfoglia e poi tagliate i ravioli che metterete da parte. Se vi avanzano ritagli, come solitamente accade, rimpastate senza aggiungere farina e ripetete fino ad esaurimento. Metteteli 15 minuti in frigo. Cuoceteli in acqua salata ma non mescolateli troppo. Cuociono in circa 5/7 minuti. Dipende dallo spessore della sfoglia… Nel caso di questo specifico raviolo, li prediligo un pò cicciottelli… Questa domenica li ho serviti con un ragù di pesce… ma sono ottimi con un sugo fresco di pomodoro.

Due fusilli… con una fava

Ingredienti per 4 persone: 400 g di fusilli, 1 scalogno, 150 g di guanciale, 3 cucchiai  di olio extravergine d’oliva, ½ bicchiere di vino bianco secco, 300 g di fave sgusciate, 1 dl di brodo vegetale, 50 g di pecorino romano grattato
Procedimento: cuocete i fusilli in acqua poco salata poi cominciate a preparare la salsa. In un tegame antiaderente mettete a rosolare la cipolla tritata finemente, il guanciale ridotto a cubetti con 3 cucchiai di olio. Bagnate con il vino bianco, fate evaporare e unite le fave. Aggiungete un po’ di brodo e cuocete per 15 minuti. Scolate i fusilli al dente, versateli nel tegame e spadellate per qualche minuto. Servite con una spolverata abbondante di pecorino.

Salta la Penna! Salta il Salmone!

1447095Ingredienti per 4 persone: 350 g di penne rigate, 100 g di salmone affumicato, 200 g di panna liquida, 100 g di burro, 50 g di cacio ricotta, ½ peperoncino piccante rosso, 1 mazzetto di prezzemolo tritato, 1 rametto di salvia, sale, noce moscata e aglio.
Procedimento: in un largo tegame antiaderente ponete burro e salvia, l’aglio intero e imbiondite per pochissimi minuti. Togliete l’aglio e aggiungere la panna, il sale, una grattata abbondante di noce moscata, il peperoncino. Lasciate tirare un po’ il sughetto. A parte lessate le penne in acqua poco salata. Scolatela al dente e versatela nel tegame. Aggiungete il groviera e il salmone tagliato a striscioline, il prezzemolo e spadellate energicamente. Personalmente li servo anche come finger food in piccole cocotte pre-riscardate in forno… da provare!

Spaghetti “Tuna&Lemon”

9433089

Ingredienti per 4 persone: 320 g di spaghetti, 150 g di tonno all’olio d’oliva, 70 g di olive taggiasche private del nocciolo, un limone non trattato, 30 di capperi di Pantelleria, 50 g acciughe sotto sale, olio d’oliva, prezzemolo, sale.

Procedimento: sgocciolate il tonno, versatelo in un contenitore dai bordi alti, unite le olive, 4 filetti di acciuga puliti del sale, qualche cappero, 2 cucchiai di olio d’oliva. Riducete in poltiglia con il frullatore ad immersione o con un tritatutto tradizionale. Lavate il limone e dalla scorza ricavare delle striscioline tagliate a julienne. Spremete poi tutto il limone separando i semi dal succo. Cuocete la pasta in acqua poco salata. In un tegame ponete 2 cucchiai di olio d’oliva, la crema di tonno e olive, il succo di limone e 2 cucchiai di acqua della pasta. Stemperare la salsa
a fuoco bassissimo e aggiungete il prezzemolo tritato. Scolate la pasta al dente, versatela nel tegame e spadellare un po’… servite subito con striscioline di limone e altro prezzemolo.

Cacio&Pepper

Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti, 150 g di pecorino romano, 1 cucchiaio di pepe nero macinato fresco.
Procedimento: mettete a bollire la pasta in acqua poco salata e nel frattempo macinate grossolanamente il pepe e grattate il pecorino. Scolate la pasta al dente in una zuppiera, precedentemente riscaldata, copritela con il pecorino, il pepe nero, due cucchiai di acqua di cottura o due cucchiai di olio d’oliva. 

Più facile da scrivere che da realizzare!