Mezze maniche e pesto di zucchine

mezzemanichezucchine

Ed eccomi di nuovo qui a proporvi un buon primo piatto e per tutte le stagioni. Il formato di pasta delle mezze maniche #Rummo è assolutamente perfetto ad accogliere questo fantastico condimento! Freschezza e leggerezza in un solo boccone. Potrete gustarla anche come pasta fredda.

Ingredienti per 4 persone: 350 g di pasta formato mezzemaniche (#Rummo è la mia scelta di oggi), 2 zucchine verdi medie, foglie di basilico, una manciata di pinoli (tostati), olio evo, succo e buccia di limone, pepe nero, grana padano grattugiato 50 g, una punta d’aglio, sale, 150 g di ricotta fresca di capra.

Procedimento: mettete a bollire abbondante acqua calda e salata. Nel mentre lavate e riducete a tocchetti le zucchine; ponetele nel bicchiere del mixer insieme all’aglio (privato del germe interno), il basilico, il formaggio, poco sale, i pinoli, una tazza da caffè di olio, il succo di 1/2 limone, un pò di buccia grattugiata. Frullate tutto. Assaggiate e regolate i sapori in base al vostro gusto. Lessate la pasta al dente; conditela con la vostra salsa e per ogni piatto aggiungete uno o due cucchiai di ricotta fresca. Un giro d’olio crudo e pepe nero completeranno il vostro piatto.

Cordon bleu di melanzane

cordonbleudimelanzane

Io amo le melanzane e le mangio ogni singolo giorno dell’anno. Ma così non le avevo mai cucinate. Oggi ve le propongo in questa versione (con alternativa vegan) e spero vi possano piacere.

Ingredienti per 2 persone: 2 melanzane tonde grandi, 200 g di fette sottili di scamorza affumicata (per i vegani esistono fette adeguate a questa scelta alimentare), una tazza passata di pomodoro bella solida non acquosa, foglie di basilico, rosmarino e salvia, 1 limone, latte normale o vegetale, pangrattato (anche senza glutine) sale, pepe, olio evo e di semi q.b.

Procedimento: lavate e ricavate delle fette alte 5 mm. Non levate la buccia. Create delle coppie più identiche di larghezza. Sulla metà delle melanzane che userete come base mettete un buon cucchiaio di salsa, una fogliolina di basilico, una fetta di formaggio e sigillate. Fate così fino alla fine. A parte preparatevi il pangrattato in un piatto e del latte, salato e pepato a piacere, in un altro. Passate il panino di melanzana prima nel latte e poi nel pane grattuggiato. Fate ben aderire e mettete in una teglia rivestita di carta forno con agli aromi e qualche fettima di limone. Un filo d’olio e via in forno a 170° per 25 ‘. Girate ogni 5/7 minuti. Gli ultimi 5 attivate la funzione “grill” per dare un pò di colore e croccantezza.

Nulla toglie, però, che possiate cuocerle in padella con olio di semi. Verrano ugualmente golose.

Spaghetti con cime di rapa e datterini gialli

Spaghi, cime, dattgiallo accighine

Oggi per voi un primo piatto di tutto rispetto: una ricetta molto leggera che si adatta un pò a tutte le stagioni: non vi resta che provarla… anche con una linguina o una pasta tipo le caserecce.

Ingredienti per 2 persone: 200 g di spaghetti Rummo (la mia è gluten free), 200 g di cime di rapa (già scottate), circa 150 g di pomodori datterini gialli, 1 spicchio d’aglio, 4 acciughine sott’olio, sale, pepe nero, sale grosso, olio evo.

Procedimento: mettete a scaldare l’acqua sul fuoco con una presina di sale grosso. Nel frattempo in un tegame, mettete 4 cucchiai di olio d’oliva, l’aglio, le acciughe, i datterini tagliati in 4 parti e cuoceteli a fuoco medio  girandoli spesso. Passati 5 minuti unite le cime di rapa, salate e pepate. Cuocete la pasta al dente. Fatto ciò, scolatela (ma non troppo) e trasferitela nel tegame delle verdure, unite pepe nero, spadellate ed insaporite per un minuto.

Servite e godetevi questa meraviglia.