Quando manca la bilancia…

2304435Vi sarà capitato di essere in vacanza e di non avere una bilancia per pesare gli ingredienti.
Problema risolto! Tra tazze, bicchieri, manciate e cucchiai possiamo cavarcela con misure più che precise. Ecco allora che vengo in soccorso con poche e semplici indicazioni per risolvere le situazioni più “drammatiche”:
Un bicchiere di acqua colmo: corrisponde a 200 g di acqua, vino, brodo, 220 g di latte, 170 g di zucchero, 130 di farina 00, 160 g di riso.
Un bicchierino da liquore colmo: equivale a 60 g di acqua, vino, brodo, 65 g di latte, 55 di olio, 50 g di zucchero.
Una manciatina: vale come 30 g di riso, 32 g di zucchero, 25 g di farina 00.
Una tazzina da caffè colma: corrisponde a 80 g di acqua, vino, brodo, 70 g di olio, 70 g di zucchero, 50 g di farina, 40 g di grana grattugiato.
Una tazza da the colma: corrisponde a 240 g di acqua, vino, brodo, 250 g di latte, 210 g di zucchero, 160 g di farina, 200 g di riso.
Un pizzico: corrisponde a 5 g di sale grosso, 4 g di sale fino, 3 g di zucchero.
Un mestolo raso: vale come 120 g di acqua, vino, brodo, 125 g di latte
Cucchiaino da caffe raso: equivale a 4 g di acqua, vino, brodo, 3 g di olio, 5 g di sale grosso, 4 g di sale fino, 3 g di zucchero, 2 g di farina, 2 g di grana grattugiato.

Cucchiaio da minestra raso: vale come 12 g di acqua, vino, brodo latte, 10 g di olio, 16 g di sale grosso, 14 g di sale fino, 10 g di zucchero, 8 g di farina, 6 g di grana grattugiato.

Crema catalana senza panna (ricetta di Elena Anessi)

3239804Ingredienti per 8 coppette: 1200 ml di latte scremato, 6 tuorli, 150 g di zucchero, cannella in polvere (o una stecca) 2 limoni bio, 40 g di maizena (o fecola di patate) zucchero di canna.
Procedimento: mettete sul fuoco il latte (ma conservate qualche cucchiaio a parte che vi servirà per stemperare la maizena), metà dello zucchero, la cannella e la scorza di limone. Fate sobbollire leggermente il latte, mescolando ogni tanto. Togliete dal fuoco. A parte sciogliete la maizena nel latte freddo conservato in precedenza. Sempre a parte sbattete bene i tuorli con l’altra metà dello zucchero e aggiungete la maizena sciolta. Filtrate il latte caldo e aggiungetene circa 1/3 nel composto uova-zucchero-maizena, mescolate e versate tutto nuovamente nel resto del latte bollente. Rimettere sul fuoco e portare a bollore sempre mescolando, meglio se con una frusta. Se disponete di un termometro per cioccolato, portate il composto alla temperatura di 83/84 gradi, altrimenti dal momento in cui comincerà a sobbollire, continuare la cottura per circa 2′. La crema ottenuta sarà liscia e vellutata.Toglietela dal fuoco e versatela nelle apposite cocotte. Lasciate raffreddare e riponete in frigo almeno per 3 ore a rapprendere. Un suggerimento: per caramellare la crema procuratevi zucchero di canna a sufficienza per cospargere abbondantemente la superficie di  ogni cocotte e della noce moscata. Procedete così: trascorso il tempo di raffreddamento e appena prima di servire, cospargete ogni crema abbondantemente di zucchero di canna e passare velocemente sotto il grill del forno se non si dispone del cannello appositofino a quando lo zucchero caramella, facendo attenzione che non bruci. Servite subito con un pizzico di noce moscata.

Tartellette alla frutta

6482113Ingredienti: 1 disco di pasta sfoglia (la mia era senza glutine), un cestino di mirtilli, un cestino di fragole, 2 tuorli d’uovo, 50 g di zucchero, 15 g di farina, 250 ml di latte, vaniglia (stecca o aroma), buccia di mezzo limone grattugiata.
Procedimento: prendete il disco di sfoglia e con un coppapasta di media dimensione (6 cm) ricavate dei dischi. Recuperate i ritagli, ristendeteli e ricavatene altri dischi fino ad esaurimento. Cuoceteli in forno già caldo a 170° statico per 15′. Nel frattempo procedete con la crema pasticcera. In una casseruola lavorate i tuorli con lo zucchero. Unite a poco a poco la farina senza mai smettere di mescolare. Versate a filo il latte che avrete scaldato a parte con la stecca di vaniglia o la scorza di limone. Mettete sul fuoco e continuando a mescolare sobbollite per 3-4 minuti. Spegnete e trasferite la crema in una terrina, avendo l’accortezza di girarla ogni tanto per eliminare la pellicola che si forma in superficie. Tenetela coperta con una pellicola trasparente. Lasciatela in frigo una mezz’ora. Componete il vostro dolce distribuendo un cucchiaio di crema sulla base, fragole a fettine o mirtilli, zucchero a velo a completare l’opera.

Crostata Cannella/Mascarpone

9818980Ingredienti per la frolla: 300 g di farina (anche SG), 3 tuorli d’uovo grandi, 125 g di burro (non freddo), 75 g di zucchero, un pizzico di sale.
Ingredienti per la crema:
250 g di mascarpone, 10 g di fecola di patate, 1 bustina di vanillina, 100 g di gocce di cioccolato o 2 cucchiai pieni di cacao amaro, 150 g di zucchero, cannella abbondante… in polvere.
Procedimento: come primo compito preparate la frolla. Ovvero riunite tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e impastate bene ed energicamente per almeno 5 minuti. Se risulta un pò asciutta, non legata, unite 2 cucchiai di latte. Fate una sfera e poi mettetela a riposare per almeno 1/2 ora. In un’altra ciotola, preparate la crema al mascarpone con tutti gli ingredienti. Aiutatevi con una frusta elettrica. Sarà meno faticoso. Riprendete la frolla. Tenete due terzi per la base e un terzo per la decorazione superiore. La base non dovrà essere tirata troppo sottile, visto il ripieno morbido. Quindi imburrate una teglia di circa 24 cm di diametro. Posate il disco di frolla, versate il ripieno e pareggiatelo con un cucchiaio bagnato. Decorate a piacere o a strisce di pasta incrociate a rete. Infornate per 35′ a 180°C. Controllate la cottuta con uno stuzzicadenti, Nel caso aggiungete altri 10 minuti.
Nella foto: paletta per dolci della Collezione Enzo Miccio Butterfly in porcellana bianca. La trovate in Bottega dal mio amico Sandro
e a questo link https://www.facebook.com/Alvillaggiobottegastore

Torta al cioccolato (Ricetta Bimby)

8957663Ingredienti per 8 persone: 4 uova, 200 g di zucchero, 100 g di burro, 200 g di cioccolato fondente.
Procedimento: inserite nel boccale del Bimby la farfalla. Rompete le 4 uova e separate i tuorli dagli albumi. Inserite i 4 albumi e 200 gr di zucchero nel boccale. 4 Min. 37° Vel. 4.Controllate dal foro quando gli albumi sono montati a neve. Mettete da parte. Inserite nel boccale 100 gr di burro e 200 gr di cioccolato fondente. 4 Min. 90° Vel. 1Aggiungete i 4 tuorli. 20 Sec. Vel. 4. Aggiungete con delicatezza il composto agli albumi montati, mescolando dal basso verso l’alto con un cucchiaio, per non smontarli. Versate il composto in una tortiera rivestita di carta forno oppure in cocotte mono-porzione. Infornate 40 Min. 180°.

Vellutata di asparagi con ricotta infornata e pane all’aglio

9068133Ingredienti per 4 persone: 500 g di asparagina, 1 scalogno, 2 patate medie già lessate, 200 g di ricotta infornata (la trovate tra i banchi della gastronomia dei supermercati), in alternativa potete usare del tofu aromatizzato, 2 fette di pane casareccio ti Altamura, 1 spicchio di aglio, 1/2 tazza di brodo vegetale, olio evo, sale, pepe, 1 tazzina da caffè di pinoli.
Procedimento: cominciate a tostare il pane sulla griglia strofinato di aglio e condito con un cucchiaino di olio; pulite e lavate accuratamente gli asparagi, privandoli della parte terminale. Lessateli per 15/20 minuti al massimo. Scaldate 3 cucchiai di olio in un tegame e fatevi soffriggere lo scalogno tritato fine. Non appena inizia a dorare unite le patate tagliate a cubetti. Aggiungete anche i gambi più robusti degli asparagi. Unite il brodo. Regolate di sale e di pepe. Cuocete per circa 15 minuti. Spegnete la fiamma e riunite il tutto in un bicchiere per mixer ad immersione. Unite qualche punta di asparago, conservandone se volete, per la presentazione. Frullate il tutto per due minuti. Tostate i pinoli in un piccolo tegame antiaderente. Tagliate a cubetti la ricotta. Servite la vellutata in ciotole individuali guarnita con la ricotta, il pane tagliato a cubetti, i pinoli e un filo d’olio crudo. #vegan
#vegetariano

Patate sfiziose

7178988Ingredienti per 4 persone: 800 g di patate novelle (anche quelle rosse vanno benissimo), prezzemolo, salvia, aglio, pepe nero, olio Evo e una noce di burro (meglio se chiarificato), sale.
Procedimento: lessate al dente le patate già lavare accuratamente ma non private della buccia. Scolatele e lasciatele raffreddare per 5 minuti. Tagliatele a dischi alti circa 1 cm. In un tegame scaldate un buon giro di olio, il burro, due foglie di salvia. Cuocete a fiamma moderata i dischetti di patata fino a doratura completa. Scolatele su carta assorbente per fritti e servite calde con una macinata di pepe nero, sale e abbondante prezzemolo tritato fresco.

Bocconcini di melanzane e quinoa

14998Ingredienti per 2 persone: 4 manciate di quinoa, 1 melanzana grande, 50 g di grana padano grattato, 1/2 spicchio di aglio, 1 tuorlo d’uovo, 50 g di formaggio tipo Asiago, 50 g di ricotta fresca, 1 manciata di olive di Gaeta, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, farina integrale, pangrattato integrale, 1 scalogno, olio EVO, olio per friggere, sale, pepe.
Procedimento: in un tegame antiaderente mettete 2 cucchiai di olio EVO, 1 scalogno tritato e la melanzana tagliata a tocchetti piccoli. Cuocetela a fuoco vivace per 10′, aggiungendo di tanto in tanto dell’acqua per non farla attaccare. Nel frattempo avrete lessato la quinoa per altrettanti 10′ in un pentolino. Riunite le melanzane in un recipiente a sponde alte, frullatele velocemente con un mixer ad immersione. Non lasciatele acquose in fase di cottura. Scolate la quinoa molto bene e unitela alle melanzane. Aggiungete: il tuorlo d’uovo, le olive private del nocciolo, il formaggio ridotto a tocchetti piccoli, la ricotta, il grana, il prezzemolo, 1/4 di spicchio d’aglio tritato e pestato. Mescolate bene tutti gli ingredienti… e se l’impasto risultasse un pò umido aggiungete una manciatina di pangrattato. Scaldate l’olio per friggere e nel frattempo passate le polpette che avrete formato con le mani in una panure di pangrattato e farina integrale. Servitele bollenti… fredde non rendono. E se avanzano… se… il giorno dopo sono ancor più buone!
VI SUGGERISCO: se non avete in casa la quinoa andrà benissimo anche del riso, meglio se integrale!

Bocconcini misti alla paprika

7412562Ingredienti per 4 persone: 800 g di carni miste tra vitello, salsiccia e lonza di maiale tagliata a spezzatino. 1/2 bicchiere di vino rosso fermo, 1 scalogno, olio Evo, paprika dolce (…o piccante se preferite), 1 rametto di rosmarino, farina, sale e pepe.
Procedimento: in una casseruola a sponde alte e antiaderente mettete lo scalogno tritato, 4 cucchiai di olio evo. Non appena diventerà lucido unite le 2 carni leggermente infarinate e la salsiccia. Spadellate bene per 5 minuti a fiamma media poi sfumate con il vino rosso. Lasciate evaporare e riabbassate la fiamma. Unite 2 cucchiai di paprika e mescolate bene. Salate e pepate a piacere. Assaggiate la carne e non appena sarà cotta, ma non asciutta, il piatto sarà pronto. Servite il tutto accompagnato da un purè di patate o da una bella polenta gialla fumante. Completate con rosmarino fresco tritato finemente. La cottura della carne non dovrà essere prolungata perchè, essendo magra, diventerebbe stopposa. Quindi in tutto 20 minuti di fiamma.