Torcetti agli agrumi

7171920Ingredienti per 4 persone: 300 g di farina 0 (anche senza glutine), 100 g di burro ammorbidito, 60 ml di panna fresca, 2 tuorli, 80 g di zucchero di canna, un pizzico di sale, 5 g di vaniglia in polvere, 1 buccia di arancia, 1 buccia di limone.
Procedimento: In una ciotola cominciate a mescolare il burro e o zucchero, lavorandolo bene fino ad ottenere una crema spumosa. Incorporate i i tuorli; unite anche la panna. A parte miscelate la farina, il sale, la vaniglia e le bucce degli agrumi ben grattugiate. Unite il tutto al precedente impasto. Avvolgente l’impasto così ottenuto in una pellicola e mettetelo a riposare in frigorifero per 30′. 
Per creare i torcetti, prelevate parti dell’impasto della dimensione di una noce. 
Con le mani ricavate dei cordoni, dei tubetti lunghi circa 25 cm e del diametro di 1 cm scarso. Attorcigliateli e ripiegateli a formare un cerchio. 
Disponete i torcetti su una teglia rivestita di carta forno. Pennellate con poco albume e cospargete con zucchero di canna. Cuocete in forno già caldo a 180°C per circa 25′ o finchè risulteranno dorate.

PlumCake Nocciole&Cioccolato

993485Ingredienti: 200 g di farina di nocciole, 80 g farina integrale, 125 g di zucchero, 4 uova, 1/2 bicchiere di latte, 100 g di cioccolato fondente 70% ridotto a scaglie, 1 pugno di mandorle.
Procedimento: in un recipiente a sponde alte battete le uova intere con le fruste per circa 1 minuto. Aggiungete lo zucchero e continuate a battere per altri 2 minuti. Aggiungete le due farine e il lievito, riducendo la velocità. Unite il cioccolato e continuate a battere fino a che sarà di una bel tono uniforme. Se l’impasto risultasse un pò sodo unite il latte e date l’ultima mescolata con un cucchiaio. Foderate uno stampo da plumcake, versatevi il composto, decorate con le mandorle e infornate a 170°© per 50 minuti.
Servite spolverata con lo zucchero a velo o con una pallina di gelato…

Pasticcio di zucca

5416886Ingredienti per 6 terrine: 600 g di zucca, grana grattugiato, 1/2 litro di salsa bechamel fatta con latte di riso e margarina, olio di mais per friggere, passata di pomodoro, 2 gambe di sedano, 1 scalogno intero, 1 carota grande, sale, agli di rosmarino fresco, olio EVO.
Procedimento: come primo passo dedicatevi al ragù vegetale. Preparate un trito finissimo di sedano scalogno e carota, precedentemente lavate ed asciugate. Mettete il tutto in una casseruola a sponde alte (in un coccio sarebbe il massimo!) con 2 cucchiai di olio EVO, poco sale e abbondante passata (almeno 4 bicchieri). Cuocete partendo senza soffriggere, così, a freddo, per una buona mezz’ora. Nel frattempo private la zucca della buccia esterna e tagliate delle fette sottili (max 5 mm) e non più lunghe della larghezza delle terrine. Potete scegliere di scottarle in tegame antiaderente per 2/3 minuti, oppure cuocerle a vapore per 5 minuti o in forno su placca per 5 minuti a 150°. Come preferite. Importante è che non siano “spappolate”. Preparate la bechamel classica (vedi ricetta in sezione dedicata) oppure sostituendo il latte vaccino con latte di riso o di soia e il burro con della margarina o prodotto analogo vegetale. Prendete le terrine. Oliatele. Passatevi all’interno poco pangrattato poi cominciate a comporre alternando gli strati partendo dal ragù vegetale: quindi ragù, zucca fritta, bechamel, grana grattugiato, aghi di rosmarino sminuzzati finemente. Poi di nuovo da capo… Infornate a 180° per 20 minuti. Togliete dal forno. Lasciate raffreddare per 5′ poi servite.

Velluto d’Aosta

Ingredienti: 400 g di fontina valdostana, 4 tuorli d’uovo, 70 g di burro, ½ litro di latte, 4 fette di pane casereccio, sale e pepe.
Procedimento: eliminate la crosta del formaggio che poi ridurrete a dadini. Metteteli a bagno nel latte in una terrina d’acciaio a sponde alte per almeno 3 ore. Tagliate le fette di pane in modo da formare tanti crostini che poi farete dorare nel burro da entrambe le parti. Ponete la terrina con il latte e il formaggio su di una casseruola riempita a metà e cominciate a cuocere a bagnomaria per sciogliere il formaggio. Quando il formaggio sarà una crema fluida, togliete dal fuoco, unite del burro, i tuorli (uno alla volta) sale e pepe. Amalgamate bene. Riscaldate la fonduta prima di servire in tavola con i crostini che ogni commensale immergerà con l’aiuto degli appositi spiedini. Per mantenere fluida la crema per la durata della cena organizzatevi con un fornello a spirito da tavola.

Parmigiana di melanzane

4119893Ingredienti per 4 persone: 700 gr di melanzane, 400 ml di passata di pomodoro, 200 gr di mozzarella , 50 gr di grana padano grattugiato
1 spicchio d’aglio, olio EVO, sale, pepe, basilico.
Procedimento: lavate bene le melanzane; affettatele creando dei dischi che andrete a grigliare. Preparate la salsa di pomodoro in una casseruola con olio (2 cucchiai) aglio, e basilico lavato e spezzettato. Salate e pepate. 30 minuti di cottura basteranno… Riducete a dadini la mozzarella. Prendete una teglia rettangolare o quadrata. Sul fondo mettete due cucchiai di salsa, appoggiate le melanzane, cospargete di mozzarella e grana grattugiato. Ricominciate da capo fino ad esaurimento degli ingredienti. Infornate per 20′ a 180°. Servite calde, filanti e anche come piatto unico!

Pollo Tandoori&Riso Basmati

207182Ingredienti per 4 persone: circa 800 g di petto di pollo, 600 g di yogurt intero bianco, 2 cucchiai di succo di limone, 1 cucchiaino e mezzo di sale, 2 cucchiai colmi di spezie per Tandoori Masala (a marchio Cannamela), 4 cucchiai di olio EVO, 1 scalogno, rametti di maggiorana, 200 g di riso Basmati bianco.
Procedimento: in un tegame mettete a soffriggere a fuoco basso 2 cucchiai di olio con lo scalogno tritato finemente e il pollo tagliato a striscioline. In una casseruola a parte cuocete 200 g di riso basmati bianco in acqua non salata.
A parte, in una ciotola capiente,  preparate la salsa con tutto lo yogurth, il succo di limone, il sale e le spezie. Mescolate bene fino a che non raggiungete l’uniformità del colore. La spezia è leggermente piccante con queste dosi ma se volete aumentare la forza… aggiungete un altro mezzo cucchiaio. Versate  delicatamente la salsa nel tegame dove state cuocendo il pollo e mantecate bene. lasciate sul fuoco max 10 minuti e servite accompagnato dal riso e un trito di maggiorana fresca. 

Polpo arrostito e purè di piselli e porro

8112840Ingredienti per 4 persone: 1 polpo abbastanza grande (sul chilo e mezzo), una manciata di pomodori datterini, 1/2 melanzana, 2 patate grandi già lessate, 200 g di piselli freschi (da lessare) o già lessati, porro, olio evo, prezzemolo, sale, pepe nero, succo di limone.
Procedimento: partiamo con il lessare il polpo: inseritelo a freddo in una casseruola piena d’acqua. Dal momento del bollore contate circa 30′. Lasciatelo raffreddare nella sua acqua. Per snellire il rocedimento potrete far questo anche il giorno prima o la matttina per la sera. Per il pure riunite in una casseruola mezzo porro tagliato a rondelle, 4 cucchiai di olio, la patata schiacciata e i piselli. Unite 1/2 bicchire d’aglio, sale e pepe a piacere.
Dopo 5/7 minuti di cottura frullate tutto con un mixer ad immersione e tenete in caldo. Preparate gli spiedini tagliando il polpo a dischi, alternandolo con un pomodorino leggermente inciso sulla pelle e un cubetto di melanzana. Cuoceteli su una piasta già calda per almeno 15/20. Spennellate ogni tanto con succo di limone misto ad olio e prezzemolo. Servite gli spiedini sulla base calda del purè e una bella spolverata di pepe.

Riso al nero di seppia e piselli

9361389Ingredienti per 4 persone: 350g di riso tipo Carnaroli, 200 g di piselli freschi (anche surgelati vanno bene), 1 scalogno, 1 litro di brodo vegetale, sale e pepe, olio evo, nero di seppia, julienne di carote.
Procedimento: iniziate con un bel soffritto di scalogno e olio. Non appena prende colore, unite il riso, e poco dopo aggiungete il brodo che avrete messo già a scaldare a fiamma bassa. Regolate di sale. A questo punto mettete la bustina con il nero di seppia. A metà cottura (dopo 10/11 minuti) unite i piselli freschi. Spegnete la fiamma, macinata di pepe e servite con delle carote tagliate a julienne leggermente fritte. Semplice ma buonissimo… Buona appetito!

Lasagne alla lodigiana

8362481Ingredienti per 4/6 persone: 250 g di lasagne secche, 1/2 litro di salsa bechamel (ricetta in sezione salse del sito), 1/2 litro di ragù alla lodigiana (ricetta in sezione salse del sito), 100 g di mozzarella vaccina, abbondante grana padano grattugiato.
Procedimento:
fatto salvo che avete tutti gli ingredienti a portata di mano cominciate a lessare i fogli di pasta per circa 4/5 minuti ciascuno, in abbondante acqua salata. Tagliate a dadini la mozzarella. In una teglia di medie dimensioni (più o meno 20x35cm), stendete una base di ragù molto leggera, quasi a “sporcare” il fondo. Adagiate i fogli di pasta che riuscite a disporre senza sovrapporli (più o meno 3). Unite un mestolino di ragù, una manciatina di mozzarella, un mestolo di bechamel e una spolverata di formaggio. Poi ricominciate dalla pasta e così fino ad esaurire tutti gli ingredienti. Cuocetela per 20′ a 180°C. Lasciatela riposare 2/3′. Il mio consiglio è di consumarla il giorno dopo… tutti gli ingredienti si amalgameranno meglio e il sapore ci guadagnerà.

Gnocchi rossi orto&mare

9206395Ingredienti: 1 kg di patate a pasta bianca, 300 g di farina bianca 00, 1 uovo intero, sale, 5/6 cucchiai di concentrato di pomodoro, 1 zucchina media, 400 g di vongole fresche già spurgate, aglio, olio evo, prezzemolo tritato.
Procedimento: lavate accuratamente e lessate le patate con la buccia. Non appena saranno pronte, schiacciatele con l’apposito strumento (la buccia rimarrà all’interno e voi non vi scotterete le mani). Unite una presina di sale, il concentrato di pomodoro (3/4 cucchiai), 250 g di  farina e cominciate ad impastare. Non appena gli ingredienti si sanno amalgamati, aggiungete anche l’uovo. Tornate a impastare con le mani. Su un piano leggermente infarinato, dividete il composto in tanti filoni dello spessore di due cm ciascuno che taglierete con un coltello a distanza regolare di circa 3 cm. Potete lessarli così oppure potete passarli sui rebbi di una forchetta, oppure farli “scivolare” sui denti di una grattugia per dare una trama più irregolare ma tipica dello gnocco. Prima della cottura lasciateli riposare per almeno 15′. Passiamo al condimento: in un tegame antiaderente piuttosto grande mettete un buon giro d’olio, uno spicchio di aglio leggermente schiacciato, 2 cucchiai di concentrato, la zucchina tagliata a dadini piccoli (meno di un cm), le vongole già spurgate e una manciatina di prezzemolo fresco tritato. Fate aprire le vongole. Regolate di sale e pepe. Nel frattempo lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata. Allungate il condimento delle vongole con poca acqua di cottura. Scolate gli gnocchi non appena saliranno a galla. Ripassateli nel condimento per un paio di minuti. Completate con altro prezzemolo e pepe e sono pronti!