Mango Crumble

3639614Ingredienti per 6 cocotte: 200 g di farina 00 (anche senza glutine), 2 tuorli d’uovo, 100 g di burro ammorbidito, 50 g di zucchero di canna, 1 limone, 1 mango grande o due piccoli.
Ingredienti: in un recipiente a sponde alte prepariamo la frolla con la farina, le uova, il burro, lo zucchero e la scorza di limone grattugiata. Più che impastrare a piene mani… pizzicatela per incorporare gli ingredienti. Lasciate l’impasto abbastanza “sbricioloso”. Sbucciate il mango e tagliatelo in piccoli tocchetti che andrete a distribuite sul fondo di ogni cocotte con una bella spolverata di zucchero di canna e un pò di succo di limone. Coprite bene con la frolla in maniera grossolana e premendo leggermente. Cuocete in forno già caldo a 170°C per circa 20′. Facile, veloce e delizioso.
VI SUGGERISCO: Se non vi piace il mago potete usare alche le mele golden spolverate di cannella.

Frollini Pasqualini

9265657Ingredienti per la frolla: 300 g di farina (anche SG), 3 tuorli d’uovo grandi, 125 g di burro (non freddo), 75 g di zucchero, un pizzico di sale, 4 cucchiai di latte (da aggiungere se l’impasto risultasse troppo slegato). 
Procedimentoriunite tutti gli ingredienti per la frolla in una ciotola capiente e impastate bene ed energicamente per almeno 5 minuti. Se risulta un pò asciutta, non legata, unite 2 cucchiai di latte. Fate una sfera e poi mettetela a riposare per almeno 1/2 ora. Riprendete l’impasto, disponete un foglio di carta oleata sotto e uno sopra l’impasto. Stendete la pasta frolla con uno spessore di circa 1 cm. Rimuovete il foglio e date forma e sfogo alla fantasia. Visto il periodo pasquale ho scelto degli stampini pasquali di Tescoma. Scaldate il forno a 180° ventilato, prepaarte una teglia tipo quelle della pizza con della carta forno e cuocete i biscotti per circa 15′. Se sono ancora pallidi dategli altri 5′. Sfornate e quando saranno freddi decorateli a piacere, con glassa di zucchero bianca, cioccolato… a piacere e con l’aiuto dei vostri bimbi!

Sformatini dolci all’amaretto

7239062Ingredienti per 12 sformatini: 600 g di zucca, 3 tuorli, 6/8 cucchiai di farina bianca o integrale, una bella manciata di amaretti mignon, 5 cucchiaini di zucchero, 1 bustina di lievito, latte.
Procedimento: tagliate a tocchetti la zucca e passatela in forno per 20′ a 180°C. Con l’aiuto di un mixer date una prima frullata poi aggiungete gli atri ingredienti. Assaggiate e se vi sembra troppo liquida aggiungete poca farina. Aggiustate di sapore. Riempite dei pirottini in silicone e infornate a 180°C per 30 minuti controllando di tanto in tanto. A fine cottura lasciate asciugare in forno semi-chiuso per 5 minuti. Servite cosparsi di zucchero a velo e mini amaretti.

Cocco Cake

7398729Ingredienti: 150 g di fruttosio (o zucchero di canna), 250 g di panna vegetale, 250 g di farina di cocco, 1 bustina di vanillina, 1 bustina di lievito (anche senza glutine). 
Procedimento: in una terrina a sponde alte ponete tutti gli ingredienti da amalgamare con una frusta o con un cucchiaio di legno. Versate in una tortiera a cerniera (o in silicone), infornate a 180° per circa 20 minuti, controllando la cottura verso la fine. Completate con zucchero a velo o farina di cocco.

Chicche di cavolfiore

2525673Ingredienti: 400 g tra cavolfiore bianco e romano (già lessati al dente in acqua poco salata), 2 uova, grana padano grattato, aglio, prezzemolo, sale e pane grattato.
Procedimento: in un robot da cucina riunite il cavolfiore, un uovo, una manciata di pane grattato e una di grana padano, prezzemolo, poco sale, pepe (facoltativo). Azionate le lame per un paio di minuti. Trasferite il composto in una ciotola. A parte battete un uovo con pochissimo sale. Formate delle sfere grandi quanto un’albicocca, passatele nell’uovo, poi nel pane grattato e disponetele in una teglia foderata con carta forno. Infornate a 180°C per 20/25′ controllando la doratura. 
IMPORTANTE: È ormai data per certa la notizia che il consumo regole di tutte le tipologie di cavolfiori previene i tumori. Sono delle autentiche piante medicinali con proprietà anti-infiammatorie, curano l’anemia e sono ricchissimi di vitamine e sali minerali. Perfette per camuffare la verdura ai bimbi, golose per bimbi già cresciuti.

Verzini su vellutata di patate

3841855Ingredienti per 4 persone: 8 foglie di verze, 500 g di macinato di maiale, scamorza affumicata, 2 tuorli d’uovo, noce moscata, grana grattugiato, 2 fette di pane ammollato nel latte, prezzemolo, aglio, burro, 2 cucchiai di panna da cucina, 4 grosse patate, latte. sale e pepe.
Procedimento: lessate le patate e poi schiacciatele; lessate anche le foglie di verza intere facendo attenzione a non romperle perchè faranno da contenitore. In una terrina riunite la carne, il pane ammollato, le uova, una bella grattata di noce moscata, 4 cucchiai di grana, 1/2 spicchio di aglio privato del  germoglio interno e schiacciato con una punta di coltello, 2 cucchiai di prezzemolo tritato. Impastate il tutto con le mani. Prendete le foglie di verza che avrete scolato e appoggiato su carta assorbente. Mettete un po di ripieno al centro di ogni foglia e nel mezzo, ben nascosto un pezzetto di scamorza. Richiudete il fagottino e sigillatelo con due stuzzicandenti; adagiateli in una pirofila unta di olio e burro, infornateli a 160°, copriteli con della stagnola per i primi 10 minuti poi scopriteli e continuate a cuocere per altri 15 minuti. Se si asciuga il condimento, aggiungete poca acqua. Nel frattempo preparate la vellutata schiacciando le patate calde; mettetele in un tegame antiaderente, unite un pò di latte (non freddo), sale, panna. Dovrà risultare fluida e non tipo purè. Quando la densità sarà perfetta, impiattate facendo una base di vellutata, poggiando sopra due fagottini per ciascun commensale. 

Tempura di gamberi e salsa allo zenzero

738036Ingredienti per 4 persone: 12 code di gambero, 200 ml di acqua gassata ghiacciata, 100 g di farina bianca, o di riso (anche S.G.), 1 tuorlo d’uovo, olio di semi per friggere, 125 ml di yogurt intero bianco, zenzero fresco, erba cipollina, olio EVO, sale.
Procedimento: come primo passo dedicatevi alla pulizia dei gamberi. Privateli delle zampette, del carapace e del filetto nero. Passateli sotto l’acqua e asciugateli bene.
Per la pastella procedete così: dovete lavorare con due contenitori. In uno mettete dei cubetti di ghiaccio e all’interno di esso un secondo recipiente in acciaio. Battete l’uovo, incorporate l’acqua gassata e la farina setacciata e mescolate per pochi minuti. Poco importa che si formano dei piccoli grumi. Mettete un attimo da parte in frigorifero e dedicatevi alla salsa: frullate lo yogurt con 2 cucchiai di olio EVO, grattuggiate abbondantemente lo zenzero e tritate finemente l’erba cipollina. Conservatela al fresco. Il una casseruola a sponde alte (o in una Wok) scaldate una buona quantità di olio di semi, controllate il punto di calore con uno spiedino di legno. Immergete i gamberi nella pastella con l’aiuto di una pinza e tuffateli nell’olio bollente. Friggeteli fino a doratura poi scolateli su carta assorbente. Serviteli subito accompagnati da insalata fresca e la salsa allo zenzero che servirà a “sgrassare” il gusto del fritto. 
UN SUGGERIMENTO: volendo potere pastellare e friggere anche delle verdure come carote, zucchine e anelli di cipolla…

Risotto al tonno e limone

3106739Ingredienti per 4 persone: 350 g di riso Carnaroli, una fetta di tonno fresco di circa 150 g (in alternativa potrete usare una scatola grande di tonno al naturale… circa 200 g), il succo di due limoni piccoli, prezzemolo, sale, pepe, 1 lt di brodo vegetale, olio evo, 1 scalogno, 1/2 bicchiere di vino bianco.
Procedimento: scaldate il brodo. In una casseruola con fiamma bassa, mettete lo scalogna tritato fine, un buon giro di olio. Non appena diventa lucido, unite il riso, fatelo tostare per qualche minuto e sfumate con il vino. Quando la parte alcolica sarà evaporata, unite il tonno. Incorporate bene e cominciate a cuocere il riso. Regolate di sale. A pochi minuti dalla fine spremete il limone e unitevi il prezzemolo tritato. Spegnete la fiamma e unite il liquido. Pepate e servite subito.
Questa ricetta, leggermente rivista, mi è stata suggerita da un caro amico che me l’ha regalata…!

Spaghetti in salsa di acciughe, capperi e zucchine

5528385Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti, 300 g di filetti di acciughe fresche o comunque ben dissalate, una manciatina di Capperi di Salina (piccoli, meno salati ma più buoni), 2 zucchine, olio, aglio, burro, peperoncino, pane grattato tostato.
Procedimento: in un tegame antiaderente mettete 
a scaldate a fuoco basso poco olio, 1 spicchio di aglio (che toglierete dopo 2/3 minuti), il peperoncino tritato fine. Unite le acciughe dissalate, diliscate e senza la testa. Con l’aiuto di un cucchiaio di legno cercate di scioglierle bene. Quando saranno ridotte a poco più di una salsa unite una noce di burro e spegnete. Tagliate la buccia delle zucchine a julienne e poi piastratele sul grill caldo per 2/3 minuti. Dissalate i capperi. Cuocete la pasta molto al dente. Tenete 1/2 bicchiere di acqua di cottura. Scolate la pasta e versatela nel tegame. Unite i capperini e spadellate per 2 minuti aggiungendo qualche cucchiaio per lucidare la pasta e renderla fluida. Servite caldissima e al dente con zucchini julienne e una spolverata di pane grattugiato tostato in padella! Vietato usare la salsa in tubetto…

Ravioli di mare e salsa di spinaci

6754309Ingredienti per 4 persone: 400 g di farina 00, 4 uova, 200 g di gamberi di media misura, passata di pomodoro, 500 g di spinaci freschi, 200 g di ricotta vaccina, prezzemolo tritato, alio, sale, pepe nero, olio EVO, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, peperoncino.
Procedimento: setacciate e disponete a fontana la farina, preferibilmente su un piano in legno o granito. Praticate il classico foro e aggiungete le uova intere che dapprima batterete con una forchetta. Con le mani nude iniziate ad incorporare la farina. Unite 1 cucchiaio di olio e un pizzico di sale fino. Impastate fino ad ottenere un’impasto liscio e compatto. Lasciatelo riposare al fresco per almeno 30 minuti, avvolto nella pellicola trasparente. Per il ripieno: dei gamberi rimuovete testa e carapace. Tagliateli a coltello in pezzetti piccoli. In un tegame antiaderente versate un filo d’olio, 1 spicchio d’aglio vestito ma schiacciato, e i gamberi che salterete per 3 minuti. Sfumate con poco vino bianco da lasciare evaporare bene. Spegnete la fiamma. Togliete l’aglio e riuniteli in una ciotola con la ricotta, una manciatina di prezzemolo, sale e pepe nero a piacere. Incorporate bene gli ingredienti. Lessate gli spinaci freschi con un dito d’acqua; scolateli e strizzateli bene; frullateli con un mixer ad immersione, un pizzico di sale e una punta di peperoncino. Riprendete la sfoglia e stendetela sottile con un mattarello o con una macchinetta. Adagiate sulla sfoglia un pò di ripieno, formando dei mucchietti a distanza regolare di circa 4/5 cm. Sovrapponete un’altra sfoglia, fatela aderire con il palmo della mano, delicatamente, e con l’aiuto di una rotella tagliapasta create i vostri ravioli. Lessateli in abbondante acqua calda salata per pochissimi minuti, circa 4. Scaldate la salsa di spinaci e versatela a specchio nei piatti. Scolate i ravioli con la schiumarola. Ripassateli delicatamente nel tegame dove avete saltato i gamberi, con poco olio e un cucchiaio di passata di pomodoro. Serviteli sopra la salsa di spinaci e con il sughetto