Gnocchi tricolore in salsa allo zafferano

763704Ingredienti per 4 persone: 2 patate medie a pasta gialla, 2 patate medie viola, 300 g di zucca, farina di riso q.b., un uovo, sale, noce moscata, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato, 500 ml di panna vegetale, mentuccia fresca, zafferano (2 bustine) o 1 cucchiaino colmo di curcuma se preferite un contrasto più audace.
Procedimento: come primo passo sbollentate le patate (con la buccia) mentre la zucca tagliata a tocchetti andrà preferibilmente cotta a vapore. Dovrete preparare tre impasti separati. Schiacciate le patate con la forchetta o con uno schiacciapatate, badando di sciacquare i residui della verdura precedente per mantenere il colore originale. Fate così anche per la zucca. Battete l’uovo in una ciotola con una macinata di pepe. Ad ogni impasto unite uovo in uguale misura (usate un cucchiaio per non sbagliare), sale q.b., 3 cucchiai colmi di farina. Amalgamate prima con una forchetta e poi con le mani. Se serve aggiungete ancora poca farina. Fate una palla e lasciate da parte passando al composto successivo. Risciacquate sempre le mani nel passaggio. La zucca per sua natura apparirà più umida quindi regolatevi con la farina (senza esagerare). Insaporitela con una macinata di noce moscata e il formaggio grattugiato. Adesso arriva la parte più divertente. In una casseruola sciogliete la panna vegetale con lo zafferano, un pizzico di sale, 2/3 foglioline di menta spezzettata e una macinata di pepe. Tenetela in caldo ma non fatela bollire. Mettete a bollire abbondante acqua salata. Con l’aiuto di due cucchiai modellate degli gnocchi che abbiano una forma simile all’oliva. La famosa “quenelle”… oppure semplicemente fate delle sfere non più grandi di una noce. Lessateli e non appena saliranno a galla, scolateli e serviteli in fondine dove avrete già versato un mestolo di salsa allo zafferano. Guarnite con menta fresca. In alternativa potete anche infornarli in una teglia con fiocchi di burro, una pioggia di grana grattugiato e foglie di salvia fresca. Saranno comunque buonissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *